giovedì 25 novembre 2010

Giorno del ringraziamento

Oggi 25 novembre negli Stati Uniti si festeggia il Giorno del Ringraziamento, tra le festività più sentite negli USA. Ma voi per cosa ringraziereste? Personalmente, e come avrete visto, sono molto più portato a vedere il bicchiere mezzo vuoto piuttosto che mezzo pieno, ma per oggi faccio uno sforzo.

Ringrazio quindi per le molte piccole cose della mia vita che mi rendono felice, anche se per un tempo abbastanza breve; per i comfort, per le mie cose luccicose e stilosissime, per tutti i miei balocchi. Per essere in salute, per la compagnia (peraltro piuttosto sporadica) degli amici, per aver capito che nonostante le aspettative da "sabato del villaggio", domani non sarà affatto meglio, anzi.

Tocca a voi, adesso: esprimetevi liberamente!

3 commenti:

Anonimo ha detto...

"le aspettative da "sabato del villaggio""

La citazione mi ha messo malinconia...

Massi

Velies Thyrrens ha detto...

temo sia così, putroppo. :(
quante volte si dice "nel week end si fa questo e quello, sai come ci si diverte", e poi non lo si fa. O "Quando finalmente metto a posto la casa, facciamo...", oppure ancora "Tra qualche anno, quando avrò fatto questo e quello, vedrai che.." e nessuna di queste cose accade mai!
:°(

loran ha detto...

Io principalmente ringrazio per aver la capacità di creare (dipingere e disegnare) che è una cosa che come una droga attenua alcune frustazioni della vita, poi per la salute e per poter mangiare tutti i giorni e tre volte al giorno.
Poi anche se non sono uno che vive di speranze ma a volte aiuta, come diceva in una sua canzone Paolo Conte "chissè se prima o poi ci sarà un pò di jungla anche per me"