martedì 13 ottobre 2009

In morte di Stephen

Come già saprete, qualche giorno fa è prematuramente scomparso Stephen Gately (a sinistra con lo zucchetto), membro della boyband irlandese Boyzone, che aveva fatto parlare di se per il suo coming out e fatto rosicare diverse persone (me, per primo) per i suoi partner fighissimi: l'olandese Eloy de Jong e, per ultimo, il marito Andy Cowels (foto), sposato nel marzo di tre anni fa. Le circostanze della morte del trentatreenne Stephen non sono chiarissime: si parla di una notte brava in un gay pub di Maiorca e di fiumi di alcol insieme ad un misterioso personaggio, un venticinquenne bulgaro di nome Giorgi Duchev che avrebbe concluso la serata a casa della coppia. Nei prossimi giorni vedremo cosa ne è del cospicuo patrimonio di Stephen e, soprattutto, come funziona la successione in caso di matrimonio tra persone dello stesso sesso. C'è da chiedersi se la famiglia d'origine di Gately accetterà il fatto che parte dell'asse ereditario sia devoluto al marito (sposato in piena libertà e capacità) o se si inventerà qualcosa per contestare la validità dell'unione e "riacquisire" la quota che dovrebbe andare ad Andy Cowels. Sono quasi certo che da noi succederebbe.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

sarò un po' OT:
ho sempre pensato, da quando fanciulla compravo amene riviste quali Cioè e Magazine, che i boyzone fossero la band sfigata per eccellenza, rispetto ai coevi rivali che non sto nemmeno a citare perchè noti a tutti...

Valentina.

shamrock87 ha detto...

maddai, l'ho scoperto ora ora leggendo il tuo post Velies...
che tristezza...