domenica 2 agosto 2009

Giocattoli per cani

Giocattolo sessuale per cani presentato in questi giorni in occasione di una convention di addetti ai lavori dedicata ai simpatici quadrupedi tenutasi al Transamerica Expo Center a São Paulo. La bambola, ideata dalla piccola società a base statunitense e brasiliana Petsmiling, è realizzata in gomma ed è disponibile in tre diverse grandezze onde soddisfare partner di diverse taglie. Provvisto di una vagina di silicone, il giocattolo viene venduto - ad un prezzo ancora non comunicato - insieme ad una confezione di lubrificante.

"Quando un cane cerca di congiungersi con le gambe dei padroni, con animali di pezza e altri oggetti non riesce a raggiungere l'eiaculazione. Con DoggieLoverDoll può farlo. Gli esseri umani hanno le mani per masturbarsi: adesso gli animali domestici, che non hanno contatti con femmine in calore, possono trarre beneficio da un giocattolo pensato specificamente per loro. I cani hanno un grande appetito sessuale e con questo nuovo prodotto la loro vita migliorerà sensibilmente". Parola di Marco Giroto, titolare della suddetta Società (clic >>). Ho i brividi: almeno gli uomini possono dedicarsi a certi passatempi in totali intimità ed autonomia. Se ho capito bene, invece, in questo caso il padrone dovrebbe occuparsi di preparare la scena per l'incontro galante e, soprattutto, riassettare, DOPO. Orrore.

4 commenti:

byb ha detto...

lo varanno lavabile in lavastoviglie?


bleah!


ma comunque, i cani, non si leccano direttamente da soli.

Tarquin ha detto...

Un bel regalo per ogni occasione. Ma nel lavastovigle? Mai. Meglio vestirsi in una tuta hazmat e pulirlo con un tubo di gomma.

loran ha detto...

Però non è molto bello come design, quet'altro è meglio e quando non si usa la versione grande si può anche usare come sgabello.

http://www.feeladdicted.com/feeladdictedv3.html

cliccate sul menu life per vederlo

broker international ha detto...

E' la foto più demente che si possa inserire per una pubblicità. Chi acquista questi giochi per cani è demente come chi la vende. Chi poi vende ed accetta tale pubblicità è di cattivo gusto ed usa i cani con grande ignoranza.
Luciano Buttarelli