mercoledì 17 giugno 2009

Giochi biblici

Lo pseudo Monopoli a tema biblico, diverso dall'originale nella dinamica e, soprattutto, opposto nell'impostazione: si possono guadagnare delle "Pietre angolari" (quelle citate ripetutamente nella Bibbia) aiutando un compagno di gioco, prestando servizio alla Comunità o facendo offerte per comprare mattoni in vista della costruzione di una chiesa, ma attenzione alla casella "Vai a meditare", che fa perdere tre turni. Raccomandato dagli otto anni in poi.

Non sembra male neanche Il Vangelo di Giovanni, del quale non ho la descrizione. Apparentemente si tratta del solito gioco da tavolo basato su domande. Non è difficile immaginare l'argomento e, sì, il tizio raffigurato sulla scatola non è niente male.

Questi giochi, due tra gli oltre cento disponibili online >>, mi fanno pensare alla famiglia Flanders nei Simpson e mi danno un brivido. Capisco che il gioco può essere l'occasione per imparare qualcosa, specie per i più piccoli, ma "catechizzarli" 24 ore su 24 non mi sembra una buona idea. Voglio dire, tra i violentissimi e grandguignoleschi videogiochi e questi improbabili passatempi da sfigati gravi ci sarà pure una via di mezzo! Una corsa all'aria aperta, dei modellini, l'uncinetto...

1 commento:

byb ha detto...

acciderpolina!