martedì 25 settembre 2007

Spettacoli estremi

Vedete questo bizzarro gruppetto di ventenni al limite della sufficienza? Sono le star del gruppo "acrobatico" Pain theater suspension team esibitosi poco tempo fa alla mostra del tatuaggio a Mosca >>, il cui arguto logo è fatto di due mani "modello Escher" che, invece di disegnarsi reciprocamente, si tatuano l'un l'altra :)

Di solito ai congressi invitano maghi e cabarettisti ma, data l'eccezionalità dell'evento, un'esibizione borderline non appariva fuori luogo. Ed infatti questo ragazzino (che pare pure abbastanza carino), dopo che si è offerto agli obiettivi delle/dei fan...

... si è fatto sollevare da terra, insieme ai suoi degni compari, per mezzo di ami da pesca allo squalo che gli trafiggono la pelle della schiena (!) Roba da pazzi: scene come questa mi fanno rappacificare col mio lavoro.

(fonti: click >> e, per una panoramica sulla pratica estrema della suspension, click >>)

3 commenti:

loran ha detto...

Come nel film "un uomo chiamato cavallo" ma lì era un rito degli indiani d'America.
Farlo per spettacolo è abbastanza sconcertante oltre che da pazzi.

Doug ha detto...

Guardo le foto e l'unica cosa che mi viene in mente è... B.R.A. (leggasi: Braccia Rubate all'Agricoltura!)

Andrew ha detto...

Dai...i piercing a me piacciono...certo non così eccessivi...