venerdì 4 maggio 2007

Questione di educazione

Le "promocard" sono cartoline pubblicitarie realizzate in formato cartaceo ed elettronico: quella che vedete sopra, dedicata al tema "la buona educazione al telefono", ha riscosso grande successo nel concorso "Carta Bianca", promosso proprio da Promocard insieme a Art Directors Club Italiano >>, l'associazione dei creativi della comunicazione.

Dodici agenzie, selezionate da ADCI, avrebbero dovuto realizzare altrettante immagini sul tema "la buona educazione": l'idea della vibrazione, assolutamente azzeccata, è del giovane copywriter Luca Bartoli >> che, incidentalmente, è lo stesso ritratto nella foto. Ventisei anni e mezzo, "orgogliosamente metrosessuale", Luca è anche piuttosto carino e, credo, merita il successo che sembra stia avendo nel suo lavoro.

11 commenti:

Anonimo ha detto...

che significa metrosessuale?

Velies ha detto...

"La metrosessualità è, nel linguaggio giornalistico, il termine che viene usato per indicare una specifica condizione psicologica in rapporto alla propria identità sessuale. Si riferisce alla parola inglese metrosexual: si tratta di un incrocio linguistico tra le parole metro e "eterosessuale". La parola metrosexual è utilizzata per indicare una nuova generazione di uomini, eterosessuali, tendenzialmente metropolitani (metro-), consumatori di cosmetica avanzata, curatissimi nell'aspetto (tra i vezzi più diffusi: l'ossessione per il fitness, l'abbronzatura a raggi UVA, la depilazione parziale o totale del corpo). Gli interessati sono appassionati per lo shopping e tendenzialmente salutisti."
Da wikipedia :D

Anonimo ha detto...

grazie Vel sempre ben informato

ConsorzioManzetti ha detto...

guarda che profilo ha! che bocca!!!
siamo sicuri non sia omo??? neanche bi???

Velies ha detto...

piace molto anche a me. Secondo me è un... simpatizzante ;)

tidusquall ha detto...

bah, a me non piace molto ...

Anonimo ha detto...

non si sa niente se è fidanzato o no.....e chi è la fortunata/o

Doug ha detto...

A me non dispiace... ;-)

finO ha detto...

Ma è voluta l'ambiguità di collegare l'espressione estasiata di questo bel metrosessuale con la "massima soddisfazione" e la vibrazione di qualcosa che non è il telefono? Estremo. O la cosa è venuta in mente solo a me?

Velies ha detto...

beh... è chiaro che la massima soddisfazione è collegata all'effetto di una vibrazione. Di cosa, poi, sta a noi immaginarlo (credo che sia questo il trucco per rendere l'immagine intrigante). Il ragazzo, però, è davvero carino e secondo me molto open minded: ce lo vedete, un regolare, a farsi fotografare in quella posa e con una didascalia del genere?!?

Luca ha detto...

decisamente lusingato da tante attenzioni. esemplare la definizione di metrosexual (la prima stesura su wikipedia l'avevo buttata giù io xkè mancava in italiano e l'hanno molto migliorata).
vi segnalo a pag. 115 di Numéro Beauté (edizione italiana) un mio articolo dal titolo "Io (neo)narciso" - manifesto del metrosexual di casa nostra.
per la cartolina "è incredibile cosa tocca fare a uno stagista (all'epoca lo ero) per fare uscire una propria campagna".
per le cagate che scrivo quotidianamente www.lucabartoli.info