martedì 6 marzo 2007

Sottrazioni

Andy Roddick, il venticinquenne tennista che riceve un certo apprezzamento da diversi ragazzi che amano ragazzi, sembra aver subito un'operazione. O, per maggior precisione, una sottrazione.

Pare che negli Stati Uniti la circoncisione sia ancora ampiamente praticata e che molti neonati vengano operati così da somigliare al loro papà (questa una delle giustificazioni preferite). Non so come la pensiate voi, ma a me la rimozione di un pezzo di... beh... non mi sembra esattamente una buona idea.

E' vero, la circoncisione può avere dei vantaggi sul piano igienico e prevenire certe malattie, ma si dice che la perdita in sensibilità sia notevole. Inoltre, in base a questo ragionamento tanto varrebbe farsi cavare i denti per evitare che si guastino... Voi che ne pensate?

7 commenti:

Lateo ha detto...

Ho avuto una reazione di protezione, e un senso di dolore; ma so che per qualcuno è comunque necessario.

Velies ha detto...

non parlavo dei casi in cui la circoncisione è necessaria, ma della pratica in generale, e cioè del fatto che a tanti viene praticata a prescindere da ragioni cliniche

Doug ha detto...

I (pur rari) casi di intervento necessario per ragioni cliniche sono chiaramente comprensibili. Lo stesso dicasi anche per la circoncisione giustificata da credenze religiose (ci sarebbe invero da discutere a riguardo ma si entrerebbe in un campo minato). In tutti gli altri casi, ho anch'io, in effetti, delle forti perplessità...

Pero ha detto...

Di pro c'è che la mancanza di sensibilità aumenta la durata (parrebbe...) :p

Velies ha detto...

Cioè a dire, non senti niente ma per più tempo... :D

Anonimo ha detto...

velies sei informato....complimenti

Velies ha detto...

basta aguzzare un po' la vista.
quanto alla circoncisione, sì, sono abbastanza informato: da adolescente credevo di averne bisogno. Farmi vedere dal medico di base, amico di famiglia, è stato imbarazzantissimo.