sabato 26 agosto 2006

"Diversi" per scelta

Credo che ognuno abbia il diritto di disporre del proprio corpo come meglio crede, anche autofliggendosi mutilazioni o modificazioni estreme, come queste persone. Il risultato è, a dir poco, sconcertante (e considerate che queste sono le foto meno cruente) e, personalmente, lo trovo assolutamente repellente.

Eppure la Body Modification è un fenomeno piuttosto radicato, specie negli Stati Uniti, dove esiste una "Chiesa" della modificazione corporale >>, organizzazione interconfessionale riconosciuta dal Governo federale. La "Chiesa" caldeggia il ricorso a rituali ancestrali di body modification come via per la salvezza spirituale (?!). Contenti loro.

Ministro di questa Chiesa è stato per un certo periodo il canadese sig. Shannon Laratt (1973 - vivente, ma per quanto?), che ora si dedica al suo blog >> riservato agli stomaci forti, e alla sua figlioletta di tre anni che ha (sadicamente) chiamato "Nefarious Freedom", che vuol dire Libertà Nefasta.

6 commenti:

tidusquall ha detto...

io ho sempre pensato che un piccolo tatuaggio non è niente di che, ma queste cose non le farei mai O_O ho visto il blog e devo dire che mi è piaciuta quella che si è fatta disegnare due spade laser nelle dita! XD

Velies ha detto...

Ho visto quella con le spadelaser: considera che lei è la più normale di tutti, li dentro!!!!

B6x75 ha detto...

Secondo me le body-modification sono cose parecchio interessanti.
Di principio non sono poi diverse da un tatuaccio o da un piercing, sono solo esteticamente diverse.
Se qualcuno ricorda i "Klingon" di StarTrek, beh ci sono delle bodymodification che prevedono l'inserimento di appendici di silicone sulla fronte... sì sì sono corna.

Velies ha detto...

Li ho visti, gli impianti sottocutanei tipo corna, li trovo terribili. In generale non sono favorevole nemmeno ai tatuaggi, al massimo una fascetta tribale intorno ad un bicipite gagliardo.

Ray Bradbury ha detto...

Io (che pure ritengo di essere un liberale...) li trovo raccapriccianti, disgustosi ed irrispettosi. Credo che cosa del genere possano deturpare anche il più bello dei ragazzi.

Ray Bradbury ha detto...

Mi scuso per il secondo commento. Volevo solo aggiungere che vieterei questo tipo di pratiche in Italia, in virtù di quanto disposto dall'art. 5 del Codice civile ("Gli atti di disposizione del proprio corpo sono vietati quando cagionino una diminuzione permanente della integrità fisica, o quando siano altrimenti contrari alla legge, all'ordine pubblico o al buon costume").