lunedì 1 settembre 2014

Fotografare l'elettroshock


La gente sono strani: Patrick Hall, fotografo della Carolina del Sud, ha avuto la bella pensata di fotografare dei tizi qualsiasi mentre venivano colpiti col il Taser (!), la nota pistola ad elettricità, brandita da amici e familiari dei soggetti fotografati



In questo modo, sostiene Hall, si sono potute ottenere reazioni completamente spontanee che sono anzi state rese più interessanti proprio dal legame affettivo tra l'elettrocutore e la vittima che ha generato aspettativa, timore, incertezza. 

A quanto pare, c'è stato chi ha urlato, chi ha imprecato, chi ha riso e chi invece è rimasto perfettamente immune ad una scossa di 300.000 volt lanciata dal dispositivo Stun Master >> usato nel fimato che documenta il dietro le quinte che vedete qui sopra. Boh.

Nessun commento: