lunedì 23 giugno 2014

Ragazzino arrestato perché troppo prestante

Thomas, un adolescente ucraino che sostiene di avere 12 anni, è accusato di aver rubato un cellulare e ora rischia di essere imprigionato come gli adulti, e cioè insieme ai criminali comuni e non come i bambini par suo. Il codice penale russo prevede infatti la non imputabilità per gli under 16 ed effettivamente i documenti con i quali Thomas viaggiava certificano l'età da lui dichiarata. C'è tuttavia un dettaglio essenziale: il ragazzo è... troppo prestante (per così dire) per l'età che dichiara di avere. In altre parole, è provvisto di un pene troppo grosso per avere dodici anni e a nulla sono valse le sue proteste, di essere innocente e di avere davvero 12 anni. Del resto, i centimetri non mentono e comunque il ragazzo è stato sottoposto ad una visita medica a dentatura e... dotazione, dalla quale è emerso che Thomas ha un'età compresa tra i 16 e i 17 anni. La famiglia ha chiesto una revisione del caso, che sembra attualmente in corso. Peccato. In galera si sarebbe fatto un sacco di amici. Ed un sacco di amici si sarebbero fatti lui. (fonte >>  la foto è di repertorio)

Nessun commento: