martedì 20 maggio 2014

Baci secondo George Takei

Non si raccolgono 7 milioni di follower, come il settantasettenne George Takei, se oltre a pubblicare fumetti risibili non si hanno cose da dire. Mr. Takei è intelligente ed equilibrato e anche se di solito evito di riproporre cose pubblicate da altri (specie quando questi "altri" sono delle personalità di spicco della blogosfera), stavolta faccio un'eccezione con questo brano che, prendendo spunto da un famoso bacio televisivo, quello tra il giocatore di rugby Michael Sam e il suo ragazzo, sviluppa una riflessione generale

"Molto è stato detto a proposito del momento in cui Michael Sam ha baciato il suo ragazzo alla televisione nazionale mentre entrambi festeggiavano la notizia dell'ammissione di Sam nella squadra dei Ram. Si sono abbracciati e baciati come fanno tutte le coppie eterosessuali quando uno dei due riceve una notizia che cambia in positivo la vita. Purtroppo molti commentatori hanno manifestato repulsione e alcuni giornalisti a Dallas hanno abbandonato il set, disgustati. I conservatori hanno attaccato ferocemente i media per il fatto stesso di aver mandato in onda quel bacio. E, diciamocelo, in tanti hanno provato imbarazzo persino nell'intimità del loro salotto. Anche persone gay, non abituate a veder resa pubblica una tale manifestazione di affezione e preoccupate, magari giustamente, delle ripercussioni negative.

E' chiaro che il mondo si deve ancora abituare al fatto di vedere due uomini che si baciano (mentre la vista di due donne che fanno la stessa cosa non provoca la stessa reazione tra gli uomini eterosessuali). La versione asettica della vita felice dei gay che viene rappresentata nelle sit-com come Modern Family raramente si spinge a rappresentare baci appassionati. Tuttavia è ingenuo credere che le coppie gay felici non si bacino regolarmente come quelle eterosessuali. Sostenere che si è a favore della parità dei diritti ma dire che non si vuole vedere o assistere a momenti di intimità significa negare nuovamente un aspetto fondamentale della nostra umanità - quello di poter esprimere proprio quell'amore. E indovinate cosa. Anche le cerimonie "stesso sesso" si concludono con un bacio, quindi se appoggiate l'uguaglianza matrimoniale è meglio che vi prepariate ad assistere ad uno sbaciucchiamento tra gay.

Se l'immagine di due uomini che si baciano vi fa disgusto, chiedetevi il perché. Chiedetevi come mai l'amore di qualcun altro, e la manifestazione pubblica di esso, dovrebbe influire sulla vostra vita e sulla possibilità di godervi la vostra libertà. La reazione viscerale negativa che molti sperimentano si riduce a quello che io chiamo il fattore BLEAH: vedere qualcosa alla quale non si è abituati e reagire con un BLEAH. I cavoletti di Bruxelles ripugnano a tanti. Ma BLEAH non è mai una base valida per la legge o per la politica. Il vostro disagio è un problema solo vostro e non può e non deve diventare un problema degli altri. Non molto tempo fa il bacio sarebbe stato enormemente controverso se il ragazzo di Sam fosse stato invece una ragazza bianca. Il primo bacio interraziale fu quello tra Kirk e Uhura in Star Terk e causò grandi reazioni. A quei tempi il fattore BLEAH era molto più elevato. Quando io ero giovane, sarebbe stato illegale per me sposare una donna bianca e oggi sono sposato con un uomo bianco. I tempi cambiano e anche gli atteggiamenti. Forse la cosa più interessante del bacio tra Sam e il suo ragazzo è il fatto che nessuno si sia lamentato del fatto che era tra un bianco e un nero. 

Sono sicuro che la prossima volta che un giocatore NFL bacia il suo ragazzo in TV non ci sarà altrettanto polverone. Potremo allora parlare di come gioca bene a football e non del fatto che si dà il caso che sia gay. Ma fino a che le persone penseranno che un bacio è la fine del mondo come lo conosciamo, purtroppo dovremo continuare a parlarne fino a che il fattore BLEAH sarà uscito di scena."

Dannato Takei, mi ha tolto le parole di bocca. :)

Nessun commento: