mercoledì 24 luglio 2013

Velies Thyrrens su Twitter

Ho riattivato il mio account twitter, che, scopro, avevo dal 2008. In questo periodo di light blogging, suggerisco a chi fosse interessato di seguirmi direttamente lì. :)

Indumenti borderline: il gatto psichedelico

Maglietta "Gatto psichedelico", oltre ogni definizione di bruttura. Realizzata in tessuto di poliestere misto con poliestere (lo dice proprio il sito, si vede che così fa più cool), si compra online qui (http://www.firebox.com/product/6046/Psychedelic-Cat-Sweater)

lunedì 22 luglio 2013

Monili dentati

Braccialetto e pettine per capelli provvisti di denti: quale modo migliore di attirare l'attenzione e di sembrare degli SVITATI COMPLETI?


Il braccialetto, oltre che brutto, è pure caro: passa i 100 euro, spese di spedizione escluse. Se tuttavia volete fare un regalo di sicuro effetto (anche se non necessariamente positivo), li trovate qui>>

Gandalf ci prova con Fassbender

Sir Ian McKellen, che oltre ad interpretare il mago Gandalf nella Trilogia de Il Signore degli Anelli e in quella di The Hobbit veste anche i panni di Magneto nei film dedicati agli Xmen, è stato ospite in questi giorni al Comiccon di San Diego, il ritrovo mondiale dei nerd e ha partecipato ad un dibattito insieme a Michael Fassbender, interprete di Magneto da giovane. 


Cogliendo saggiamente l'occasione, McKellen ci ha un po' provato. "Sono felice di essere tornato in California" ha dichiarato McKellan "Mi sento al sicuro, adesso che vi siete sbarazzati della Proposition 8 [la limitazione del matrimonio ai soli eterosessuali]. Sto cercando marito." Poi, rivolgendosi a Fassbender in modo lascivo "Ciao Michael, mi fa piacere conoscerti..." Fassbender piace molto anche a me: se accettasse della candidature, non esiterei a fargli pervenire la mia.

giovedì 18 luglio 2013

Manichino per circoncisori

La circoncisione è un'operazione delicata e le occasioni di fare pratica sono relativamente limitate. Perché quindi non investire in un apposito manichino "da allenamento" al quale recidere il prepuzio senza tante remore? Quando poi ci si trova ad operare sul serio tutto dovrebbe essere più facile! In pratica, è l'ultima frontiera dell'Allegro Chirurgo e sembra uno scherzo, ma a quanto pare non lo è. Lo si trova in vendita su Amazon >> e anche sul sito del produttore che, per chiara political correctness e per non scontentare nessuno, ne vende anche una versione per afroamericani (clic >>). Prepuzi di ricambio disponibili sempre online.

Cellulare alimentato a pipì

Un gruppo di ricercatori di un'università inglese ha inventato un metodo di ricaricare i cellulari usando l'urina (!). Il miracolo avviene ad opera di una speciale coltura di batteri, i quali scompongono la pipì nei vari componenti chimici e nel corso di questa azione, e come conseguenza della stessa, si liberano elettroni che vengono accumulati in un apposito dispositivo. Per adesso la sorprendente tecnologia è in grado di produrre elettricità sufficiente a fare un'unica telefonata, ma i ricercatori sperano di implementare a breve il sistema e di renderlo disponibile a costi relativamente contenuti. Fino ad allora, suggerirei di fare chiamate brevi o di bere molta acqua. (fonte >>)

martedì 16 luglio 2013

Mateus discinto

Grazie all'attenta segnalazione di un lettore affezionato scopro con colpevole ritardo che Mateus *supersex* Verdelho, bad boy brasiliano della moda internazionale, partecipa alla "Fattoria", reality show del suo Paese. Naturalmente i ragazzi molto attraenti vengono ingaggiati per far salire il livello ormonale del programma e, nel caso di Mateus, la missione è abbondantemente compiuta.

Dato che Mateus si propone intenzionalmente come ragazzaccio per nulla angelico (anche se io lo preferivo così), non ho alcun senso di colpa a pensare quello che sto pensando... (PS grazie Parva :)

Campeggio genderfree

Campeggio "You are you" per bambini di sesso maschile che, invece di fare cose violente da maschiacci, preferiscono mettere rossetto e tacchi alti. L'idea è quella di fornire per qualche giorno a figli e genitori un ambiente confortevole nel quale esprimersi liberamente, senza pressioni o senza necessità di conformarsi ad un determinato ruolo. I bambini che vogliono travestirsi possono farlo senza sentirsi giudicati. La fotografa Linsday Morris >> ha documentato negli ultimi anni quanto avviene in questo bizzarro campeggio e ne ha tratto un'impressoine molto positiva "Sentiamo quotidianamente parlare di ragazzi GLBT vittime di bullismo, depressione e suicidio e questo genera un'aspettativa negativa su di loro, fino dall'infanzia. Qui è un'altra storia" (...) "Alcuni bambini si preparano per il talent show conclusivo tutto l'anno e altri creano i vestiti insieme alla madre o agli amici della famiglia. L'entusiasmo è incredibile e il tutto è molto emozionante per i genitori che non sono mai stati al campeggio e che per la prima volta nella vita sperimentano totale accettazione da parte di tutto il gruppo"... Troppo, direte voi? Forse sì. Tuttavia io credo che, il semplice fatto di vestirsi da donna non influenzi in alcun modo il destino di un bambino che non è portato verso il transessualismo. Chissà, magari questa è roba "da americani": però da noi una cosa del genere non potrebbe esistere MAI e POI MAI. Ve li immaginate i latrati dei tanti personaggi in mala fede? "orrore, si propaganda l'omosessualità ai danni di creature che non possono scegliere!!"

venerdì 12 luglio 2013

Film per famiglie sulla masturbazione

"Sock job", suggestivo titolo che si riferisce agli accessori ritenuti indispensabili alla classica pratica maschile: è questo il nome di una commedia demenziale sulla masturbazione che nelle intenzioni del cineasta che ha in progetto di realizzarla, potrà essere vista dall'intera famiglia (!?). Del resto, come non riconoscersi nelle peripezie di un ragazzo che nella solitudine di un'isolata capanna nei boschi, durante una notte buia e tempestosa, cerca di ammazzare la noia? Il progetto è ancora a livello di concept e anzi il suddetto cineasta, usando un ragazzo carino come specchietto per le allodole, cerca di racimolare un po' di fondi tramite il sito kickstarter.com (cercate Mark Allen e Sockjob). Boh. Chissà come va a finire.

Il duro lavoro dietro le quinte

Backstage di un servizio fotografico. C'è gente che fa lavori davvero duri, tipo pittare i modelli. Comunque 'sti tizi sono troppo manzi, per i miei gusti.

giovedì 11 luglio 2013

Nutrirsi di scorpioni

L'iracheno sig. Ismael Jassim Mohammed raccoglie scorpioni e se li mangia. Non mi dite che è perché sono buoni perché non ci credo. Orrore.

mercoledì 10 luglio 2013

Ballerino pornostar? No grazie!

Non ci sono storie: il circuito mainstream non ama i giovinetti che si danno al porno, nemmeno se sono carini come il 22enne danese Jeppe Hansen. "La mia intera identità è costruita sull'essere un ballerino di danza classica", ha dichiarato il ragazzo che per un breve periodo ha potuto frequentare la prestigiosa scuola Royal Winnipeg Ballet School in Canada: poi, "purtroppo" i dirigenti scolastici hanno scoperto che Jeppe si era precedentemente esibito in ben altro genere di performance, devo dire con una certa attitudine, e gli hanno imposto di lasciare la scuola. Una vecchia storia, che ormai conosciamo. Più interessante della notizia del ritiro forzato è invece il punto di vista del giovane ballerino: "Mi hanno detto che non c'era posto per me perché ho fatto del porno... ma non si può cacciare qualcuno perché ha deciso di intraprendere un altro percorso artistico". In pratica, porno come mezzo di espressione "artistica" del sé e della propria sessualità. Se questo non fosse un blog per famiglie (beh... quasi!) vi fornirei un modo per giudicare voi stessi la performance in questione! (fonte >>)

martedì 9 luglio 2013

All'asta il costume di Mitcham

Il baby tuffatore australiano Matthew Mitcham mi piace un sacco e non solo fisicamente. Domenica sera ha presentato la serata conclusiva del Melbourne Cabaret Festival, esibendosi con l'ukulele (qui >> un esempio del suo talento canoro), spogliandosi al ritmo di Barbie Girl e alla fine mettendo all'asta il suo costume da bagno, ottimamente portato, che è stato acquistato da un tizio per la modica somma di 1000 dollari, andati comunque in beneficenza. (fonte >>)




Sexy, imbranato quel tanto che basta, cazzone (come si dice dalle mie parti) ed incredibilmente attraente. Lo amo.

lunedì 8 luglio 2013

domenica 7 luglio 2013

Borsetta a forma di rana

Persino troppo kitsch.

Uomini discinti e latte gelido

Due tizi, il primo dei quali ex pornostar gay4pay, si versano addosso del latte gelido così, per vedere l'effetto che fa. In teoria il video dovrebbe essere sexy ma a me pare più demenziale: oltretutto questa gente, a parte le doti fisiche innegabili, mi pare abbia ben poche carte da giocare e, nonostante io finga di essere un assatanato totale, uno col cervello completamente scollegato lo reggo al massimo 10 secondi.

mercoledì 3 luglio 2013

Cuffie impiantate chirurgicamente

L'imprenditore trentaquattrenne Rich Lee si è fatto impiantare chirurgicamente due magneti, uno per orecchio, in modo che essi, opportunamente collegati con una bobina di filo di rame (e quest'ultimo poi collegato ad un amplificatore per lettore mp3), vibrino irradiando il suono direttamente nell'orecchio. In pratica, e se ho capito bene, succederebbe l'opposto dei normali altoparlanti: in questi il magnete che si trova al centro rimane immobile e il suono è propagato dalla vibrazione dei fili di rame che avvolgono il magnete. Qui è il magnete stesso che subisce la vibrazione e determina la trasmissione del suono, con la piccola differenza che la calamita è stata messa dentro la capoccia (o dentro l'orecchio) dell'intelligente fruitore di musica il quale, ritengo, non riuscirà a passare più attraverso un metal detector senza farlo accendere come un albero di natale. Contento lui (fonte >>)

lunedì 1 luglio 2013

Gay e bestialità

Guardate che roba tocca vedere... "I risultati del matrimonio gay". Mi si rivolta lo stomaco: eppure questo "volantino" è persino provvisto dell'etichetta Cristiani per Michele Bachmann (un'avvocatessa membro del Congresso USA che potremmo definire la Giovan***i d'America, per la mansuetudine delle sue posizioni a proposito di omosessuali >>). 

Certo, ci vuole poco a mettere insieme un disegnino e poi spararlo su Internet o su Facebook, da dove mi pare che questo obbrobrio provenga: tuttavia il problema non è il mezzo di comunicazione ma il pensiero (o, come dovremmo dire in questo caso, l'ASSENZA di pensiero) su cui un dato messaggio è fondato. Sfido che poi ci sono le barricate: chi vuol vedere un uomo baciare il suo cane?!? 

Naturalmente, la questione è molto, molto più semplice. La bestialità è considerata una perversione, una variante patologica del comportamento sessuale. L'omosessualità, molto semplicemente, non lo è. Qualsiasi rapporto non patologico tra due persone consenzienti, fondato sulla stabile convivenza more uxorio e sull'affectio, è di per se stesso fonte di rapporti giuridici che vanno necessariamente regolati sennò si vive nell'alea e nell'incertezza che un dato caso, sottoposto al giudice X, venga regolato in modo opposto ad uno identico affidato alla cognizione del giudice Y o che, peggio ancora, si resti privi di una qualsiasi tutela. Tutto qui. Le convinzioni religiose di tutti coloro che ne hanno non risultano pregiudicate da istituti che hanno rilievo solo nel campo del diritto civile: se poi noi omosessuali si andrà diritti all'inferno, vedremo. Affronteremo il problema quando si porrà. Ma chissà che di tanti che ci disprezzano alcuni non finiscano persino più in basso...