mercoledì 6 novembre 2013

Jack si scusa per il coming out tardivo

Questa notizia mi era sfuggita: Sean Hayes, il Jack di Will&Grace, si è recentemente "scusato" con la comunità gay per essere uscito troppo tardi dall'armadio. "Ero così giovane, non volevo la responsabilità di parlare a nome dell'intera comunità gay, non avrei saputo come fare. Ho sempre pensato di dover porgere grosse scuse per aver fatto coming out troppo tardi: alcune persone erano molto arrabbiate perché io non mi ero dichiarato nei termini in cui esse si sarebbero aspettate; tuttavia queste persone non consideravano ciò che stava accadendo nelle nostre vite. Abbiamo avuto persino delle minacce di morte" (?). Alcuni, negli States, hanno ritenuto che queste dichiarazioni di Hayes fossero solo un modo di farsi pubblicità: io non saprei che giudizio dare, sono cose che, rispetto agli standard italiani, sono talmente FANTASCIENTIFICHE che non esistono termini di paragone. Quale protagonista dello show business nostrano ha fatto coming out, a parte i soliti Gullotta e Cecchi Paone? Nessuno: tutti si guardano bene dall'aprire bocca, sennò sulla Rete Vaticana (Rai 1) non ci passano più neanche in foto. E pensare che cominciare a fornire modelli positivi sarebbe tanto importante... Invece niente, siamo qui a baloccarci con idiozie come l'"ideologia gay", a proposito della quale, quando il solo pensiero smetterà di farmi bollire il sangue, scriverò 4 parole...

Nessun commento: