mercoledì 4 settembre 2013

Molestie virtuali per Colton

"Dovrei farci un libro, sulle allusioni sessuali malate che mi riguardano", commenta il buon Colton Haynes. Non le traduco perché non credo ce ne sia bisogno e perché comunque mi fanno pure un po' senso. E nel caso ve lo domandaste, no: io non ho lasciato nessuno dei commenti.

2 commenti:

Loran ha detto...

Si ormai sembra quasi un obbligo esprimersi con cose complicate ed esagerate, a me Colto basterebbe su di un letto con lenzuola di cotone fresche di lavaggio.

Velies Thyrrens ha detto...

si, però scusa: qui mica è questione di cose esagerate, ma di gente matta!!! Una dice "voglio il tuo ***** nella mia ******. fammi sanguinare"!!! Vabbene l'ormone, ma cacchio, mi sentirei insidiato anche io!