martedì 27 agosto 2013

Papille gustative nei testicoli

Ok, lo ammetto: la foto di Mateus Verdelho è un po' fuorviante ma riassume, in un modo gradevole all'occhio, tutti gli elementi di questa delirante notizia. 

Stando ai ricercatori del Monell Chemical Senses Center di Philadelphia, i testicoli sarebbero provvisti di papille gustative in grado di distinguere il sapore dolce e tale caratteristica, quantomeno sorprendente, sarebbe addirittura essenziale ai fini della continuazione della specie. Il senso del gusto, localizzato lì, servirebbe a "riconoscere" le proteine GNAT3 e TAS1R3, la cui assunzione sarebbe essenziale per il corretto sviluppo degli spermatozoi: almeno così dice il sito da cui traggo la notizia >>, che però mi rimane oscurissima. Voglio dire, avere le papille gustative sullo scroto non mi sembrava, ad occhio, una grande idea. Passi in bocca, dove si introduce il cibo, ma sugli zebedei... Anche gli scienziati non sembrano poi tanto sicuri: "Come sempre nella scienza, le nostre scoperte fanno sorgere più domande che risposte. Dobbiamo adesso identificare i meccanismi nel senso del gusto (...) per capire come la mancanza di queste sostanze conduce all'infertilità". 

2 commenti:

Loran ha detto...

Magari era un elemento che avevano i nostri antenati e che noi uomini moderni abbiamo perso. E poi queste proteine in che cosa sono contenute?

Velies Thyrrens ha detto...

a me sa di notizia farlocca, altro che! Però da queste parte capitano svariati medici, magari ci sanno dire loro!!