giovedì 16 maggio 2013

Attenzione ragazzi

"Sembra che non ci sia nulla di strano, no? Molti ragazzi giovani fanno l'autostop: un buon modo per andare da un posto all'altro. Tuttavia talvolta ci sono pericoli che non sono immediatamente evidenti; pertanto, non importa dove incontrate uno sconosciuto, prestate attenzione se si comporta in modo troppo amichevole. Non si sa mai quando un omosessuale è nei paraggi. Prendiamo il caso di Jimmy Barnes: Jimmy ha giocato a baseball tutto il pomeriggio e non ha voglia di tornare a casa a piedi e decide quindi di chiedere un passaggio. L'ha fatto centinaia di altre volte e non ha trovato niente di strano nel fatto che il guidatore iniziasse una conversazione amichevole. Anzi, sembrava proprio una persona carina. Ma ciò che Jimmy non sapeva è che Ralph è malato: una malattia che non appare evidente come il vaiolo ma che è altrettanto pericolosa e contagiosa. Una malattia della mente. Vedete, Ralph è un omosessuale, una persona che ha bisogno di relazioni intime con persone del suo stesso sesso. Quindi, non importa dove incontrate uno sconosciuto: state attenti se è troppo amichevole, se cerca di conquistare la vostra fiducia troppo velocemente o se parla di cose troppo personali. Non si sa mai quando un omosessuale è nei paraggi. Gli omosessuali possono apparire normali."

Bello, vero? Anni cinquanta circa. Non so se mi fa più ridere o incazzare (ps. scusate la traduzione un po' così, ci ho dedicato solo pochi minuti)

1 commento:

Majin79 ha detto...

pensa che dobbiamo aspettare il 1990 affichè l'organizzazione mondiale della sanità stabilisca che l'omosessualità non è una malattia... c'è poco da stupirsi che negli anni del video gli omosessuali vengano visti come malati, orchi e mostri in agguato pronti ad attaccare e "contaggiare"...