mercoledì 20 febbraio 2013

Lo spregevole spot e le giustificazioni ancora peggiori

Avrete certamente sentito già parlare dello spregevole spot elettorale dei "Fratelli d'Italia" nel quale, parodiando la coppia di uomini che si sono "esibiti" a Sanremo, i due protagonisti invitavano a non votare con il culo

Il filmato, tardivamente rimosso ma prontamente "salvato" da Repubblica.it >>, è apparso così crasso ed indifendibile da aver indotto Giorgia Meloni a delle scuse pubbliche. Lo strano non è naturalmente la cosa in sè bensì la reazione dei due simpatici protagonisti, Alberto Romano Pedrina e Raffaele Zanon che, interpellati hanno reagito CON ARROGANZA. Riporto col copia ed incolla le loro dichiarazioni che traggo dal sito del Corriere della Sera: 

 «Siamo in un Paese isterico, dove non si può fare un minimo di ironia che subito scattano riflessi pavloviani» dice Raffaele Zanon. «Leggo in molti commenti che si parla di omofobia – aggiunge – mai nulla di più sbagliato e lontano dalla mia storia personale e politica. Semplicemente con questo video abbiamo affermato un punto fermo: la priorità che deve essere saldamente indirizzata alla tutela delle famiglie naturali, quelle con i figli, che fanno mille sacrifici, e che i soldi per andare a sposarsi a New York come annunciato dai due uomini sul palco di Sanremo, non ce li hanno proprio»

 Se non avessi letto queste dichiarazioni avrei potuto pensare che si fosse trattato di un'iniziativa discutibile e di pessimo gusto ma non peggiore di tante altre, mentre a pensarci un attimo la malafede emerge chiaramente soltanto rileggendo la frase seguente. "i soldi per andare a sposarsi a New York come annunciato dai due uomini sul palco di Sanremo, non ce li hanno proprio", evidentemente riferita ai due della performance del Teatro Ariston. 

Sig. Pedrina e sig. Zanon, i due elettori che nel segreto dell'urna useranno il loro retto, come voi dite, per esercitare i loro diritti democratici, sono COSTRETTI ad andarci, a New York, e non per fare una vacanza ma perché in Italia c'è un vuoto di tutela che ANCHE VOI avete contribuito a determinare. Se stavate zitti facevate figura migliore. 

4 commenti:

Sono Romeo ha detto...

Che poi finisce che gli uomini eterosessuali che non possono andare a fare un viaggetto a NYC con la famiglia possono permettersi 5 iPhone, il Suv, casa al mare, bei vestiti. Però siccome siamo in tempi di crisi non si possono sperperare i soldi per andare a NYC...

Cmq il video sul tubo c'è: http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=N7e9qBeRUCY

loran ha detto...

Veramente spregevoli anche per il fatto che adesso la vogliono far passare come una satira, tra un po' invocheranno la libertà di espressione, che poi come al solito siamo al ridicolo, di cosa parlano quando il centro destra e la destra da decenni non ha mai fatto nulla di concreto per aiutare le famiglie.

laguerre7739 ha detto...

che razza di imbecilli. Visto che i fratelli d'Italia fanno così pena, mi permetto di sperare che le sorelle siano migliori.
Francesco

Anonimo ha detto...

Che schifo. CHE-SCHIFO.

Le famiglie naturali, quelle coi figli... Persone che non possono averne, di figli, esistono pure quelle. Gli omosessuali non possono farla la famiglia, ma fatecela fare che poi li facciamo anche noi mille sacrifico!! E i soldi per andare a New York magari li spenderemmo organizzando il matrimonio qui in italia, senza fuga peraltro di denaro!