giovedì 27 dicembre 2012

Acchiappo simultaneo

Cristiano Ronaldo, Jose Callejon e il numero 22, a me ignoto, in una session di acchiappo simultaneo. Buffo, ma non molto sexy.

mercoledì 26 dicembre 2012

Il femminicidio, la gente in mala fede e i gay.


In questi giorni di semi-ferie anche dal blog mi imbatto nell'eco di un'iniziativa assunta da un sacerdote del Comune di Lerici. Come saprete, l'illuminato prelato ha appeso alla porta della chiesa un cartello con il quale ha inteso lanciare un monito ai dissoluti parrocchiani: "Donne e il femminicidio, facciano sana autocritica. Quante volte provocano?" nel quale si lascia intendere che le donne si meritano quanto di peggio per essersi allontanate dalla virtù e dalla famiglia. 

L'ennesima trovata demenziale del solito fanatico cui non avrei dedicato la minima attenzione, se non fosse stato che, invitato a chiarire, il religioso non solo ha rincarato la dose ma, già che c'era, ha anche tirato in ballo i gay (!?) Un evergreen. Nel corso di una intervista radiofonica il suddetto maître à penser ha risposto al giornalista nei termini seguenti: «Cosa prova quando vede una donna nuda? Non è violenza da parte di una donna mostrarsi in quel modo? (...) Quali sentimenti prova, quali reazioni prova? Non so se è un frocio anche lei o meno, cosa prova quando vede una donna nuda? Non è violenza da parte di una donna mostrarsi in quel modo?» 

Ma guarda te se, per una volta che non si parla di omosessuali, qualcuno trova lo stesso il modo di tirarli in ballo!!! Ma dico io, si può essere tanto ossessionati dal sesso?! ("non so se è un frocio ANCHE lei") Roba da pazzi... Io sarei anche tentato di buttarla sul ridere, se in effetti non ci fosse da piangere!! Pensate a che questa gente ottusa e fanatica (magari non a questo in particolare, ma poco importa) vengono affidati i figlioli perché vengano educati... Se avessi un figlio in età scolare mi preoccuperei seriamente. Altro che guida morale, questi andrebbero rinchiusi. 

AGGIORNAMENTO: Pare che quest'uomo di Chiesa abbia fatto qualche atto di contrizione (la notizia che lo stesso avesse lasciato l'abito, inizialmente diffusasi, è stata recisamente smentita dall'interessato). Bene. Ora gli integralisti hanno il loro martire "a costo zero", cioè divenuto tale senza spargimento di sangue e possono battersi il petto proclamandosi vittime di una "crociata di pezzenti" (cit.) Forse però le posizioni di questo sacerdote qualche dubbio dovrebbero farlo sorgere: di seguito la trascrizione, che traggo da Corriere.it, di uno scambio di battute avuto con una giornalista di AreaNews «Vi auguro ogni male, le auguro che le venga un colpo, le auguro che faccia un incidente» (...) «Siete una razza di carogne, linciate le persone, siete disgraziati, malvagi, giullari che per avere un pasto crocifiggete le persone» (...) «Bastardi».

venerdì 21 dicembre 2012

Caffè alla cacca di elefante

Qualcuno ricorderà forse il KOPI LUVAK, il caffè realizzato recuperando i chicchi del frutto dalle FECI dello zibetto delle palme che li ha ingeriti e digeriti solo parzialmente, processo che porterebbe grosso giovamento (...) al sapore del medesimo caffè. Ebbene, dato che adottando questa lavorazione la resa di prodotto finito è relativamente contenuta, qualcuno ha avuto la pensata geniale. Cambiare animale, ripiegando su qualcosa di più grosso, per esempio un elefante. Nasce così il caffè AVORIO NERO (già mi fa schifo solo il nome), che costa appena 1.100 dollari al chilo ma che non fa rimpiangere quello defecato dallo zibetto. Pare anzi che sia particolarmente aromatico, con note fruttate e di cacao. La lavorazione è esattamente la medesima per il Kopi Luvak: si raccoglie una gran quantità di cacca di elefante e, calzati un paio di guanti, vi si rovista per recuperare i preziosi chicchi che poi si fanno essiccare al sole e successivamente si torrefanno. (fonte >>) Che ce vo'?

mercoledì 19 dicembre 2012

Il fascino dei ragazzini

Questo è Colton Haynes, che non seguo particolarmente ma che ogni tanto vedo da qualche parte in Internet e sento nominare per qualche sua performance attoriale che, in effetti, è solo una scusa per mostrare la sua bellezza. Soffermatevi sui dettagli: Colton, ex modello Abercrombie, anni 24, ha delle belle labbra, un naso praticamente perfetto e un'espressione virile e delicata insieme, infinitamente desiderabile. A dirla tutta, ha anche dei piedi niente male, che per gli estimatori come me non guasta mai. Ogni tanto qualcuno mi fa notare che i miei oggetti del desiderio sono sempre ragazzi (o ragazzini) e quasi mai uomini adulti... Se è per questo, i miei preferiti hanno anche quasi tutti certi tratti fisici comuni. Certo, la cosa mi dà da pensare. Alcuni di essi, ormai, potrebbero essere miei figli (magari la cosa avrebbe richiesto un po' di impegno, sotto tutti i punti di vista) e forse c'è qualcosa di lubrico e malsano in questa attrazione che talvolta manifestiamo. Del resto, gli adulti etero che sbavano per le ragazzine li ho sempre trovati REPELLENTI. Mi devo "vergognare"? :|

martedì 18 dicembre 2012

Insetti fritti

Questo banchetto in una strada di qualche paese orientale vende insetti fritti, da molti considerati una squisitezza (contenti loro): ma perché la tizia agita una frasca sopra la sua mercanzia? Per tenere lontane le mosche?!? MA PEGGIO DI COSI'!!

Bara musicale

Sistema audio "CataCoffin", per diffondere la musica dentro una bara (!!) A quanto pare, si tratta di un dispositivo autentico e non di uno scherzo: l'avveniristico sarcofago, pubblicizzato attraverso un sito ben confezionato >> è provvisto di un sistema stereo 2.0 e da una lapide con tanto di hard disk che consente di scegliere la playlist e, eventualmente, di comandare il dispositivo in remoto, in modo che il defunto non si annoi mai. 
Certo, non sarà molto utile, ma almeno è cara: più di 23 mila euro. Io ci farei un pensierino.

domenica 16 dicembre 2012

Niente dissenso in Piazza San Pietro

Levare dei cartelli di dissenso contro la linea espressa dal Papa (attenzione, non contro il Papa, bensì contro quello che ha detto) implica istantanea censura. Ditemi voi se vi sembra una cosa normale. Ps Quanto durerà questo video su yoube? 24 ore? Si accettano scommesse.

venerdì 14 dicembre 2012

Calciatori: Moritz Leitner

Il calciatore ventenne Danijel Moritz Leitner non l'avevo neanche mai sentito nominare prima di pochi istanti fa. (qui un'altra foto, anch'essa candid)



Gli uomini non sono mai tanto sexy come a 20 anni. Poi acquistano altre qualità: fascino, savoir faire, paraculaggine. I più fortunati restano fighi per un'altra decina d'anni. Ma l'avvenenza fisica "pura", ce l'hanno solo a quell'età.

mercoledì 12 dicembre 2012

Idee regalo: lavoretti col pelo del gatto

Avete un gatto che vi spela ovunque e non l'avete ancora UCCISO per questo? Siete migliori di me: per questo Santo Natale vi meritate quindi il libretto "lavoretti di bricolage con il pelo di gatto", il manuale grazie al quale realizzare in meno di un'ora nove oggettini a base del pelo del vostro migliore amico (intendo dire, il gatto): dal burattino che si infila sul dito, al puntaspilli, alla cornice, al borsellino portaspiccioli. A patto di non essere allergici. Si compra qui >>

Idee regalo: la capoccia di Cher in cedro rosso

Realizzata a mano a partire da un unico pezzo di cedro rosso, questa elegante statuetta da tavolo raffigura con precisione quasi fotografica la cantante Cher (però a me mi sembrava di più Mamma Ebe). Con appena 470 euro, spese di spedizione escluse, ve l'accaparrate. Ordinatela in fretta >> in modo da riceverla in tempo per il Natale.

Lombrichi da mangiare

Lombrichi disseccati aromatizzati al bacon, al formaggio o alla salsa barbecue: un delizioso snack da consumare allegramente tutti insieme in occasione del Santo Natale, al posto dell'inflazionatissima frutta secca. Sembra incredibile, ma sono davvero lombrichi e, volendo, si possono mangiare. Anzi, secondo alcuni commenti visti su Amazon.com >> non sono neanche tanto male. "Peccato quel sapore artificiale di formaggio", si lamenta qualcuno. "Sarebbero stati meglio al naturale, con una presa di sale e una spruzzata di pepe". Buongustaio.

lunedì 10 dicembre 2012

Gesù sul muro del ristorante cinese

Questa apparizione miracolosa del Salvatore risale addirittura all'estate scorsa e purtroppo mi era sfuggita. La riporto adesso, perché in tempi di incertezza c'è bisogno di tutto l'incoraggiamento che si può desiderare e perché ci avviciniamo al Santo Natale e dobbiamo farlo nello spirito giusto. 

Questa volta il miracolo della prodigiosa visione è capitato a due signori inglesi, Ian Ridley e Lawrence Boys, i quali, trascorsa insieme una notte di crapula e dissolutezze, avevano deciso di andare a mangiare un boccone al ristorante cinese. "Stavamo aspettando che il pranzo fosse pronto fuori dal locale, quando l'abbiamo visto. Era Gesù che ci guardava! Siamo rimasti scioccati ed increduli. E' un miracolo!!

La prodigiosa immagine, già sorprendente di per sé, ad avviso dei miracolati diventa ancora più incredibile considerando che essa è rivolta in direzione della Chiesa di San Luca. Non è chiaro peraltro in che modo la circostanza accresca l'evento miracoloso.

L'uomo ragno e lo zio Sam

Ah zozzi!

La pipì di Emile Hirsch

Il ventisettenne Emile Hirsch, talentuosa star di Into The Wild, fa pipì in pubblico. Horribile visu, in tutti i sensi. Oltretutto Emile, che ha una faccia bella ed espressiva, in questa foto sembra Joe Black. Qui un altro scatto.

sabato 8 dicembre 2012

Il nuovo balocco di Demi Moore

Sembra che Demi Moore, definitivamente archiviato Ashton Kutcher, si sia procacciata un nuovo giocattolo, il ventiseienne Vito Schnabel. A vederlo così non sembra un granché ma pare che disponga di ragguardevoli doti non immediatamente evidenti. Se c'è una cosa di cui mi importa davvero poco è la provvista in centimetri.

giovedì 6 dicembre 2012

Memorie di un toyboy

Il ventiduenne Nick Gruber, ex toy boy di Calvin Klein, è bello e sexy ma a vederlo così non pare meglio di molti altri. Se ricordo bene il suo video porno, non è neppure troppo dotato. Eppure ci deve essere qualcosa che lo rende irresistibile. Certo non la sua innata modestia: "Sono stato il primo uomo del quale Calvin si è innamorato. Non so perché ma c'è qualcosa di me che attrae tutti. Mi chiamano Romeo. Seduco ogni ragazza e anche ogni uomo. Ho qualcosa che li conquista." Ciononostante, Nick il puro, che si proclama eterosessuale e che si è accompagnato per due anni ad un uomo con 48 anni più di lui, afferma con convinzione "Non ho mai chiesto denaro, regali o altro". Pora stella. Questo naturalmente non significa che li abbia rifiutati, compresa la Bentley Supersport da 250000 dollari, regalatagli da Klein che pure la considerava  pacchianissima ("come una borsa di Chanel") e che poi, finita la relazione, si è fatto giustamente restituire.
 
Come se la passa ora il buon Nick? Non troppo male: ha un nuovo amante, il quarantottenne John Luciano (naturalmente straricco) che lo mantiene nel lusso, gli fa da manager e gli perdona le sue scappatelle con le ragazze. "E anche se tutti dicono che Nick mi sta usando, non è così. Nessuno mi usa: lui non mi ha mai chiesto niente". Come a dire, il giochetto ricomincia. Leggete il resto dei dettagli di questa storiella piuttosto squallida qui>>

André Ziehe, tritone sexy

Il ventiseienne modello brasiliano André Ziehe, che non avevo notato prima, ha un gran fondoschiena che la coda di lattice non riesce a nascondere. Che bello.

martedì 4 dicembre 2012

Horror giapponese da malati di mente

Non ho mai visto un concentrato di immagini sadiche e disturbanti come queste: sono talmente fuori di testa che, almeno a me, hanno fatto l'effetto opposto, mi hanno fatto ridere. Chissà, forse era davvero questo l'intento finale del geniale cineasta che le ha confezionate. Se non vi spaventa il pensiero di sprecare qualche minuto della vostra vita con roba parecchio di frontiera e, soprattutto, se non avete bambini nei paraggi, forse vi farà piacere vedere fino a che punto si può essere fuori di melone. E, comunque, non apritele a lavoro: la nostra cache parla di noi. Passino i bei ragazzi, ma almeno non lasciamo di queste tracce!! :)

lunedì 3 dicembre 2012

Il toyboy macellaio è capace di intendere e volere

Qualche tempo fa ho riportato una storia tremenda, quella di un giovinetto portoghese, tale Renato Seabra, che ha orrendamente massacrato il suo Pigmalione, un certo Carlos Castro, un giornalista di moda piuttosto influente. Il ventenne Renato, con ambizioni di top model, dopo l'orribile crimine ha cercato di sostenere la propria incapacità di intendere e di volere: del resto, il fatto che avesse evirato con un cavatappi il povero Castro e si fosse appeso ai polsi i suoi i testicoli a mo' di talismani, poteva far sorgere il sospetto, aggravato anche dal fatto che Renato aveva più volte affermato che era Dio che glielo aveva fatto fare. Tuttavia, la giuria non l'ha bevuta, aderendo alla tesi del pubblico ministero che ha fatto notare come Seabra, presunto incapace, avesse invece staccato il telefono della camera d'albergo dove è avvenuto l'omicidio, svuotato il portafoglio della sua vittima, tirato le tende e messo il cartello "non disturbare" alla porta (fonte >>). 15 anni di prigione aspettano ora Renato, atteso probabilmente anche da molti compagni di cella. Troppo poco: a Carlos Castro gli ha detto peggio.

Discoli condannati a tenersi per mano per punizione

Il sig. Tim Richard, preside della scuola superiore Westwood High, in Arizona, ha avuto il suo proverbiale quarto d'ora di notorietà per via di una singolare punizione da lui ideata e inflitta a due studenti che erano stati sorpresi a picchiarsi. Il Sig. Richard infatti ha "costretto" i due ragazzi a stare seduti e a tenersi per mano per quindici minuti durante l'ora del pranzo (l'alternativa offerta consisteva nella sospensione da scuola). Le prese di giro si sono sprecate: i colleghi dei due condannati, che nascondevano pudicamente il volto con la mano libera, gliene hanno dette di tutti i colori ("siete gay?" era lo sfottò più frequente) e hanno scattato loro fotografie immediatamente pubblicate sui social network (fonte >>) La cosa, sul momento, può pure apparire simpatica e risibile. Tuttavia, a ben vedere, c'è qualcosa di sbagliato in questa punizione: si tratta di una forma di umiliazione pubblica che non sembra molto educativa; inoltre, ha un sottotesto antigay, perché implica che il fatto che due uomini che si tengono per mano sia ridicolo e mortificante. Certo, in Italia non sarebbe mai successo: un insegnante che avesse "costretto" due allievi a tenersi per mano non sarebbe stato oggetto di riprovazione, come è accaduto al Sig. Richard: più probabilmente si sarebbe beccato una bella causa per risarcimento danni all'immagine dei pargoli, ingiuriati perché fatti passare per gay. Non dimentichiamoci che "gay" resta ancora un insulto tra i peggiori.