martedì 28 febbraio 2012

Ricky parla di Carlos

Quando penso all'uomo della porta accanto, Ricky Martin non è esattamente il primo che mi viene in mente. Eppure persino in coloro che vivono una vita fuori da ogni canone di normalità, come i superdivi multimilionari, ci si può comunque riconoscere. Qui Martin parla dei suoi figli, del suo partner Carlos (ad un certo punto si commuove anche) e del matrimonio, esprimendo concetti così evidenti che mi sembrano impossibile da confutare.

"Cosa insegnerò ai miei bambini, come mentire? Chiederanno loro del loro papà e loro dovranno dire "papà è gay, e allora?" Il coming out è stato FANTASTICO. Vorrei poterlo fare una seconda volta, è stato fantastico! Il mio ragazzo è molto sexy, molto intelligente, molto sensibile e comprensivo ma soprattutto vuole bene ai miei figli. E' meraviglioso. Sono molto felice. Non abbiamo parlato di matrimonio, ora come ora, ma desidero poterlo fare. Io pago le tasse: come mai la gente ha questa possibilità e io no? Chi vuole sentirsi un cittadino di serie B? Io non voglio più diritti di te, voglio gli stessi diritti."

Nessun commento: