mercoledì 29 febbraio 2012

Giochi sessuali: il Gunging

In amore e in guerra tutto è lecito, si dice. Persino il gunging, qualcosa che non avevo mai sentito nominare prima di oggi e che, devo dire, mi inquieta vagamente. A quanto pare, il gunging è la pratica consistente nel versare liquidi densi ed appiccicosi sul corpo, in particolar modo sciroppi, uova sbattute, cioccolato per poi eseguire atti sessuali, da soli o con un'altra persona (clic >>).

Se ho capito bene, l'attrattiva del gioco risiederebbe nell'aspetto feticistico e nel fatto che la vittima viene in qualche modo umiliata e prevaricata. Ci sono tanto di siti specializzati, tipo abspecspies.com, il cui nome significa "addominali-pettorali-torte", in cui vengono mostrati ragazzi che, prima di essere imbrattati, appaiono effettivamente piuttosto attraenti. Inutile che vi dica che la cosa non mi attira per niente.

5 commenti:

loran ha detto...

Un filo di cioccolato su di un capezzolo o in altre parti del corpo può anche essere erotico ma come in tutte le cose il troppo storpia e se si esagera, per me, si ottiene l'effetto opposto.

Valentina ha detto...

muoi dal ridere. cmq non mi aspettavo nel tuo blog immagini così esplicite di piselli e chiappe

Rafa ha detto...

Dai da come lo descrivi è peggio di quello che è :)

Velies Thyrrens ha detto...

Ah, si. Forse mi sono concentrato troppo sul presunto aspetto di prevaricazione e poco su quello giocoso. E' che a me pareva (e pare proprio) una cosa un po' troppo bizzarra! Quanto al fatto che le foto, per una volta, non sono "censurate" o in alcun modo oscurate, mi sono detto, che cavolo, siamo tra adulti. E poi, per dirla tutta, non avevo programmi di fotoritocco sul computer dal quale ho bloggato... :P

Guido Gregotti ha detto...

Comunque devo ammettere che non mi sono piaciute queste fotografie qui, io non so se mi farei spalmare così tanto.

La prima poi mi ha fatto venire in mente una cosa.

Quelli della mia generazione(io sono del 1978) forse se la ricorderanno.

Avete mai sentito parlare della Trappola del Terrore?

Viene così chiamato nel mercato italiano lo Slime Pit: è correlato ai Masters (Skeletor, He-Man, Teela, eccetera) e si tratta di un affare che ricorda una grossa parete fatta di pietre con un pavimento anch'esso di pietre: il modellino ha una mano scheletrica che blocca la persona imprigionata e sulla sommità della parete c'è un teschio di dinosauro che emette una melma verde dalla bocca: nel fumetto ad esso allegato chi viene esposto a questa melma diventa un fedele schiavo di Hordak.

La prima foto mi ha fatto pensare a questo giochetto.

Guido.