domenica 31 luglio 2011

Mario Lopez sexy paparino

Mario Lopez, l'attore statunitense di origine messicana, a trentotto anni meno qualche mese, appare intoccato dal passare del tempo e sfoggia un fisico scintillante e straordinariamente sexy. Ciò che rende curiosa questa foto, tuttavia, non è il soggetto in primo piano, quanto il quadro d'insieme: un padre di famiglia porta a spasso bimbo e cagnolino, quasi senza vestiti addosso e con degli shorts aderenti... (clic)

giovedì 28 luglio 2011

La tutela c'è ma non si vede

Ieri sera, su Rai 3, gli onorevoli Gasparri e Concia si sono confrontati sulla discussa proposta di legge sull'omofobia, offrendo entrambi uno spettacolo non particolarmente edificante. Provocatorio ed arrogante il comportamento di Gasparri, modesta e non all'altezza la dialettica della Concia.

Più interessante è invece interrogarsi su alcune delle cose che sono venute fuori, a cominciare dall'argomento riguardante l'applicabilità ai reati contro omosessuali dell'aggravante comune di cui all'art. 61 del codice penale. Come sapete, Gasparri ha sostenuto che introdurre una tutela differenziata e a suo dire rafforzata a favore dei gay determini una discriminazione "a contrario" in danno di chi non ne beneficia e che anzi nessuno strumento giuridico ulteriore è necessario in aggiunta a quelli già esistenti. La dimostrazione sarebbe l'applicabilità generalizzata della suddetta aggravante, che opera nei casi in cui il reato è stato commesso per motivi abietti o futili e che troverebbe, ad avviso dell'esponente del Pdl, piena applicazione in caso in cui un dato reato fosse commesso in danno di un gay e a motivo della sua condizione. In altre parole, e riprendendo un ragionamento ampiamente utilizzato in queste materie, la tutela dei gay c'è già e non ne serve altra. Un altro esempio che viene normalmente citato? Il matrimonio omosessuale: oltre che non opportuno (secondo alcuni) è oltretutto del tutto superfluo perchè gli strumenti del diritto privato consentono già di ottenere lo stesso risultato in termini di tutela dei coniugi che il matrimonio garantisce.

Due osservazioni: il motivo viene qualificato come abietto quando la motivazione che ha indotto l'agente all'atto criminoso ripugna al comune sentire della collettività. TUTTAVIA, il giudice, nel valutare questo rapporto di repulsione, non può prescindere dalle ragioni soggettive in base ai riferimenti culturali, nazionali e religiosi dell'atto criminoso. Cosa significa? Che il giudice ha un ovvio margine di discrezionalità nel valutare se una condotta, oltre che antigiuridica, è pure abietta. L'aggravante legata all'omosessualità della vittima non escluderebbe la discrezionalità (si tratterebbe comunque di verificarne l'applicabilità al caso di specie) ma certo risulterebbe molto più efficace di una formulazione generica che si presta a molti distinguo. L'argomento della discriminazione "a contrario" è semplicemente ridicolo: in questo caso, infatti si dovrebbero eliminare anche tutte le aggravanti legate ai famosi "motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi", per non discriminare "gli altri".

L'utilizzabilità degli strumenti del diritto privato per ottenere effetti analoghi a quelli del matrimonio è una falsità assoluta: come è noto, il contratto concluso tra due parti ha efficacia solo tra i contraenti e non nei confronti di alcun altro. Certo, si può fare un contratto di locazione indicando due conduttori invece che uno, si possono costituire rendite a favore di qualsiasi soggetto... TUTTAVIA, a parte i costi che questo comporta (che chi può sposarsi non deve sostenere) ci sono norme che sono inderogabili, come la riserva di una quota dell'eredità ai famosi "legittimari". Posso fare tutte le donazioni, o le erogazioni che voglio, ma esse trovano il limite invalicabile della riserva a favore di dati soggetti che devono ricevere "per forza" una parte del patrimonio ereditario (e il partner "non sposato" sarebbe un signor nessuno qualsiasi, con il rischio che, ove la legittima fosse stata lesa, sarebbe soggetto alla restituzione di quanto ricevuto)

E quindi? Molto semplicemente, ci stanno prendendo in giro. Utilizzando argomenti FORMALI che sono solo apparentemente ragionevoli, la classe politica priva una parte consistente di cittadini di una tutela SOSTANZIALE. Il diritto esiste solo se lo si può esercitare, altrimenti disquisirne è un esercizio dialettico. E poi dice che uno non si deve incazzare...

martedì 26 luglio 2011

Omofobia: niente di nuovo

Leggo sulle homepage dei quotidiani online che la Camera dei deputati ha accolto a maggioranza risicata le questioni pregiudiziali di costituzionalità presentate da alcune forze politiche relativamente al disegno di legge "contro l'omofobia". Come sapete, l'intento era quello di introdurre un'aggravante speciale legata all'orientamento sessuale della vittima di certi reati; purtroppo il Parlamento ha detto no, ritenendo accoglibili i rilievi di illegittimità costituzionale sulla norma che, a dire di qualcuno, avrebbe determinato una specie di discriminazione al contrario, finendo per favorire uno strato sociale rispetto ad altri, sprovvisti di uguale tutela.

Ora, non ho letto il disegno di legge (tantissimi anni fa io ero un costituzionalista, anche piuttosto portato :) e non ho difficoltà a credere che esso possa essere stato formulato in modo errato. Di conseguenza, non sarebbe stato strano se quel testo, che si ipotizza fallace, è caduto per questioni pregiudiziali: quello che è SCANDALOSO è che, problemi di tecnica legislativa a parte, di omosessualità in Italia non si può parlare.

Qualunque apertura ad uno "stile di vita" che è inviso a tutti (diciamocelo, ragazzi) provoca levate di scudi da chi se ne sente minacciato, come se offrire una tutela supplementare a chi versa in una determinata situazione vada a detrimento di chi non ne è toccato e non ne ha quindi bisogno. E questo atteggiamento riguarda, NON TANTO dal proverbiale uomo della strada, quanto la classe politica, che da tanti anni si trincera dietro innumerevoli distinguo ma poi si guarda bene dal fare anche la minima concessione, perchè da lì al matrimonio gay e alle adozioni il passo è breve (si fa per dire). E quindi? Quindi, niente. Si ringrazia e si porta a casa, come sempre. I gay sono l'unico elemento di unità nazionale: non piacciono a nessuno. Di tutto il resto riparliamo tra 100 anni, forse.

lunedì 25 luglio 2011

Armi imbarazzanti

Una "timida ragazza" (testuale) è costretta a difendersi dal cattivo di turno con le prodigiose armi che la natura le ha messo a disposizione, anche se questo la imbarazza molto. Non succede spesso che io mi senta a disagio nel guardare una clip trovata in Rete, ma questo è uno dei casi in cui ci sono andato più vicino e non ho ancora capito se il filmatino mi fa ridere o mi ripugna. Esso infatti, oltre che assolutamente sconcertante, è di un cattivo gusto quasi insuperabile e vi raccomando quindi di guardarlo con un minimo di discrezione. Se poi, a conti fatti, non vi sembra poi così deprecabile, vi invito a dare una seconda occhiata anche alle BOLLE VAGINALI DALL'INFERNO, che in effetti è pure peggio. Incredibile ma vero.

venerdì 22 luglio 2011

Mateus implume. E in costume

Il modello brasiliano Mateus Verdelho, che qualcuno di voi conosce, ha definitivamente abbandonato questo look da bravo ragazzo e si è trasformato in un orrendo mostro irsuto con tanto di anello al naso. Meno male che di lui rimangono foto come questa.

La Madonna nelle piastrelle

Gary Burrell, che abita in Oklahoma con la moglie, ha recentemente ultimato la posa delle nuove piastrelle del bagno: in pietra grezza, circa 8 centimetri per 8 con diverse tonalità di colore, ma nonostante il suo occhio allenato di persona piena di immaginazione, non ha notato la miracolosa immagine della Madonna fino a che non gliela ha fatta notare la moglie Carol. "Era proprio lì", ha constatato stupefatta la donna. I due, che si sono rammaricati di non aver potuto collocare la Prodigiosa Piastrella in un posto più consono, fanno sapere che non intendono ciononostante spostarla, temendo di rovinare l'immagine della Vergine. (fonte >>)

giovedì 21 luglio 2011

Ritratto di campione con cane

Il cane del tennista serbo Novak Djokovich è davvero detestabile. Ma che bel padrone che ha.

mercoledì 20 luglio 2011

Contro la storia gay

Questa simpatica signora, il cui accattivante nickname è Sistersunshine, esprime tramite youtube il suo morigerato punto di vista sul fatto che il Senato della California ha inrodotto l'insegnamento obbligatorio della storia gay nella scuola pubblica, i cui libri di testo saranno appositamente predisposti, presumibilmente a partire dal 2015 (clic >>). Indipendentemente da come la si pensa sulla questione, è interessante sentire le argomentazioni di "Sorellasolesplendente": "Cos'è, uno scherzo? Cosa tocca, dopo? Scuola di storia della poligamia? Gente che ama far sesso coi polli? "FUDGE PACKING" 101? Per piacere! Ecco perchè dobbiamo tenere a casa i bambini e fare noi lezione a loro! E' una cosa ridicola!"

Ps. Fudge packing è una raccapricciante espressione slang, il cui significato preciso vi risparmio, ma che in questo contesto vuol dire, più o meno, "come buttarselo in cu*o". La cosa dei polli mi ha fatto ridere, però :)

lunedì 18 luglio 2011

Cuscino struzzo

Cuscino "struzzo", utile per un pisolino in ufficio, consente di isolarsi completamente dall'ambiente circostante infilando la testa e le mani nella sacca di morbido tessuto imbottito. Un concept "geniale" >> che speriamo venga trasformato in prodotto e commercializzato al più presto. Ma se a me mi beccano con la testa dentro un affare del genere, dalle prese per il culo mi rovinano.

Gesù nello scontrino

Jacob Simmons e la sua fidanzata, Gentry Lee Sutherland, entrambi abitanti in South Carolina, hanno ricevuto un incredibile segno celeste: lo scontrino dei grandi magazzini, relativo alla spesa fatta giorni prima, ha in parte cambiato colore e la differente tonalità ha rivelato la prodigiosa immagine di Gesù Cristo, formatasi non si sa bene come. "Più la guardi e più ti sembra Gesù", ha osservato Simmons che si è dichiarato "senza parole". La meraviglia è stata tanto grande che l'uomo ha persino chiamato il supermercato per avere spiegazioni circa il modo in cui l'immagine potrebbe essersi formata. "Hanno detto che l'unico modo di farla diventare scura era di applicare del calore. (...) Pensiamo che sia una benedizione che Dio ci ha mandato e riteniamo di doverla dividere con tutti". (fonte >>)

venerdì 15 luglio 2011

Baci con la lingua. Dal cane.

Il filmato "scuola per insegnare ai cani a dare baci alla francese" nelle intenzioni di chi l'ha creato dovrebbe risultare divertente ma a me sembra invece assolutamente ripugnante. I protagonisti, infatti, anche se intenderebbero prendere parte ad una gag, si fanno slinguazzare per davvero e in questo non ci trovo niente di buffo. Detesto quelli che considerano il loro cane come un bambino: anni fa vidi una donnuccia che divideva il gelato col suo cane, una leccata lei, una l'animale. Orrore.

giovedì 14 luglio 2011

Super Sam

Qualcuno di voi ricorderà il modello britannico Sam Way, un altro degli uomini che corrisponde quasi esattamente al mio personale ideale di bellezza. Questa foto, apparentemente candid, è di una sensualità pazzesca (e del tutto inadatta ad un luogo di lavoro, qundi apritela con discrezione). Mi piacerebbe sapere qual'è il retroscena, e cosa gli ha detto il fotografo.

Anche il filmato non è male.

I soldati e Britney Spears

Soldati americani "mimano" una canzoncina di Britney Spears e pubblicano il risultato della loro impresa su Youtube. Il filmato che vedete sopra ha avuto una certa diffusione, ma solo per via dellal grossa carica sensuale e di alcuni momenti di una lascivia quasi eccessiva. I ragazzi sono piuttosto belli (anche se non tutti), ma se la credono un po' troppo.

lunedì 11 luglio 2011

Toilet portatile

In certi momenti, tutto l'oro del mondo non serve: si ha bisogno solo di un posto adatto e di un istante di intimità. Ma che succede se l'ambita oasi non è a portata di mano?

Ci ha pensato questo simpatico signore giapponese, che ha inventato la toilette portatile da borsetta: l'ingegnoso kit si compone di una scatola di cartone, una manciata di compresse in grado di gelificare rapidamente i liquidi, un sacchetto per i rifiuti organici e un'altro sagomato a mo' di Poncho (!!!) per proteggere la nostra privacy. Se la descrizione vi appare oscura, o se avete difficoltà ad immaginare come interagiscano i vari elementi, vi rinvio alla visione dell'apposita clip e tutto vi sembrerà più chiaro, anche se un po' demenziale.

Come han fatto a levarsi dalla testa un sistema del genere, mi domando. E poi, tranne i casi di necessità suprema, la mia dignità vale più dello svuotarsi i visceri: io il poncho fatto col sacchetto della nettezza non me lo metto.

Grace Kelly

Ricevo da un lettore la segnalazione di questa serie di filmati Youtube riguardanti un recente concerto del baby cantante anglo-libanese Mika che qui si dimena in modo molto mascolino sulle note di Grace Kelly, grazie anche al determinante ausilio del coro di sostegno. Mika non mi è mai dispiaciuto e il vederlo così garrulo e discinto alimenta i miei pensieri impuri. Se penso però che qualcuno ha osato paragonarlo a Freddie Mercury, me ne offendo personalmente.

venerdì 8 luglio 2011

Backstage

Dal dietro le quinte di un ignoto backstage fanno capolino alcuni degli uomini più desiderati del mondo. Quello che si mette più in mostra, naturalmente, è il diciannovenne brasiliano Francisco Lachowski, fin troppo bello per essere vero.

Dipingere baciando

La signora Natalie Irish dipinge quadri piuttosto belli BACIANDO la tela. La tecnica, apparentemente oscura, è in effetti semplicissima: basta applicare il colore sulle labbra e posare queste ultime sulla superficie che si intende adornare. Se si è talentuosi come la sig.ra Irish il risultato è garantito. Parlo di questa singolare tecnica pittorica sia per la sua amenità sia per le "evidenti" somiglianze con quella utilizzata da un altro artista borderline, PiCAZZO, i cui strumenti espressivi non sono difficili da indovinare.

giovedì 7 luglio 2011

Considerazioni universali

"Devo confessare che, nel profondo del mio animo, ho sempre saputo di essere gay, eppure per tanti anni ho tentato di tenerlo nascosto, anche a me stesso. Fin da quando riesco a ricordare, ho provato una forte attrazione per gli uomini e, anche se posso dire di essere stato attratto anche da donne con le quali si è creata una forte intesa sessuale, è un maschio quello che in ultima analisi risveglia il mio essere più istintivo e animale. (...) Fin dalla adolescenza, quando ho cominciato a sentirmi attratto dagli uomini, ero devastato dal grande conflitto tra i miei pensieri e le mie sensazioni. Da bambini ci insegnano, ci condizionano, a provare attrazione sessuale verso le esponenti dell'altro sesso. Quando sei piccolo e i tuoi genitori ti portano al parco e cominci a giocare con gli altri bambini i genitori e gli altri parenti dicono "Guarda com'è carina quella bambina. Guarda quanto è graziosa. Ti piace quella ragazzina?". In seguito cominci ad andare a scuola e, quando torni a cas, la prima cosa che ti chiedono tutti è "Ti sei già fatto una fidanzata?"

Quanti di noi si riconoscono ESATTAMENTE in queste parole? Attenzione, non ho detto "un po'", ho detto ESATTAMENTE? Il brano di cui sopra potrebbe essere tratto dal blog di un ragazzo qualsiasi che si misura giocoforza con le cose che hanno dato da pensare a tutti noi, e ne trae le conseguenze che tutti noi abbiamo raggiunto, e cioè che non c'è un SE, o un MA, o peggio ancora un PERCHE', ma c'è solo una vita, quella che ci è toccata in sorte, ed è nostra responsabilità verso noi stessi viverla meglio che possiamo perché non ce ne sarà un'altra. In altre parole, ci sono considerazioni che potremmo dire "universali" e con cui tutti devono fare i conti, a prescindere dalla nazionalità o dalla fama; ma le ho lette ugualmente con piacere. (clic) - anche se io avrei tradotto"as long as I can remember" con "da che ho ricordo" :D

mercoledì 6 luglio 2011

A bagno nel brodo

Bagno rigenerante nel brodo di maiale: è un'idea di un simpatico signore nipponico che offre ai suoi clienti l'esperienza di immedesimarsi in una porzione di ramen (gli spaghetti giapponesi che si vedono nei cartoni animati), così, per vedere l'effetto che fa. Peccato che le autorità non abbiano dato il permesso di mettere a bagno anche dei veri spaghetti (quelli che si vede sono artificiali), altrimenti avremmo avuto i classici due piccioni con una fava. Un bagno di bellezza e la merenda, tutte nel medesimo spazio vitale.

martedì 5 luglio 2011

Evandro estivo

Il modello brasiliano Evandro Soldati posa per la rivista W in una serie di scatti intitolata "Estate crudele". (qui la foto intera)

Avevo quasi dimenticato quanto potesse essere incredibilmente desiderabile. (qui e qui altre due immagini).

lunedì 4 luglio 2011

Messaggio antipedofilia

Messaggio antipedofilia realizzato e diffuso in Polonia: lo "slogan" dice "I pedofili sono attivi in Rete; proteggete i vostri bambini". Sarà. A me sembra un po' sconcertante (qui l'immagine intera)

Novak forever

Il tennista serbo Novak Djokovich è il campione di Wimbledon 2011. Non è adorabile? (ingrandimento)

Cheerleader cinese

Un simpatico signore asiatico, regolarmente in campo come le altre cheerleader, si mette giustamente in mostra dimostrando come l'attività di reginetta del tifo non sia appannaggio soltanto del gentil sesso. Certo, questo gran maschione non sembra comunque.

domenica 3 luglio 2011

Dopo il porno

"Timmy" (o Tim) e "Tommy" probabilmente non prestano più i loro corpi al porno ma fanno il possibile per rimanere davanti alle lenti della macchina fotografica.

Chissà se può esistere una vita "normale" dopo i film per adulti. Comunque io li ho desiderati entrambi. (clic)