lunedì 20 giugno 2011

Riparare i gay cinesi

Ci siamo arrivati, finalmente: dopo che in tutto il mondo si è fatto un gran parlare di teorie riparative per l'omosessualità, un'amministrazione pubblica, nella specie il dipartimento del Welfare di Hong Kong, si è risolta a mettere sotto contratto uno specialista della materia, il dr. Hong Kwai-wah, con la scusa di dover fornire una differente prospettiva riguardo al problema. (fonte >>) Il discusso psichiatra, leader del gruppo New Creation Association, è un esperto nel "curare l'omosessualità indesiderata" e nell'"aiutare le persone che lottano con l'omosessualità e i loro dilemmi interiori, ricalibrare il loro stato mentale e diffondere la convinzione che gli omosessuali possono cambiare". Il gruppo New Creation si differenzia da altre organizzazioni analoghe che "tendono ad incoraggiare gli omosessuali ad accettare il loro orientamento sessuale" perché si propone di ripristinare la completezza sessuale e l'identità di genere che ci è stata data da Dio.

Voler cambiare "per forza" ciò che non ci piace (snaturandolo) è una cosa terribile anche solo a pensarci e trovo atroce che sia un soggetto pubblico a prendere in considerazione la cosa. Quanto passerà da qui al trattamento obbligatorio?

1 commento:

loran ha detto...

Si potrebbe anche discutere di questo se tutti questi gruppi non mettessero sempre (sarà una casualità?) quella parolina di tre lettere con la d maiuscola per giustificare il loro operato e le loro teorie.