mercoledì 8 giugno 2011

La macchina per i baci

Il "dispositivo di trasmissione baci" è composto da due trasmettitori/ricevitori provvisti di cannucce piegate ad angolo quasi retto. Le si può far ruotare con la lingua, e il movimento impresso ad una di essa si trasmette all'altra che si muoverà pertanto esattamente nello stesso modo. Utile per ricreare l'esperienza del bacio tramite Skype (?!), può essere usato anche da chi non ha un partner, neppure in un altro posto del mondo, e pertanto azionato direttamente da un computer. Certo, l'innovazione sembra discutibile, ma Nobuhiro Takahashi, uno dei componenti del team che ha sviluppato il sorprendente dispositivo, precisa che si potrebbe "registrare" i movimenti della lingua compiuti da un personaggio famoso durante un bacio e "vendere" la routine, per avere l'ebbrezza di pomiciare con un VIP. Boh. Io sono un po' fuori allenamento, ma anche andando a memoria, me lo ricordavo più divertente.

Nessun commento: