martedì 17 maggio 2011

Sirenetti in caccia di pubblicità

Forse qualcuno di voi conoscerà il tizio della foto: si tratta di un cantante/attore americano che si segnala non tanto per la sua bravura quanto per l'avvenenza fisica e il suo essere apparentemente immune al trascorrere del tempo ed io stesso l'ho desiderato distrattamente, cioè senza particolare trasporto. Si tratta di uno dei tanti che cerca pubblicità gratuita, sputando di tanto in tanto nel piatto ove intenderebbe mangiare: una volta disse che il fenomeno dei blog doveva scomparire senza lasciare traccia, evidentemente implicando che non avrebbe mai inteso beneficiarne. Così non ne faccio il nome, invitandovi a fare altrettanto. Se proprio ci tenete, potete guardare la foto intera qui. L'ho anche rinominata con un nome che non è in nessun modo riconducibile a lui...

7 commenti:

Miky ha detto...

Mi adeguo al non nominarlo, anche se non capisco il tuo astio... Penso che un pò tutti quelli dello spettacolo siano in qualche modo costretti a farsi pubblicità... Nel caso di specie posso dire che sicuramente apprezza molto quel giocattolo appeso al manichino a sinistra, anche se lo nega...

Velies Thyrrens ha detto...

Nessun astio: è solo che tempo fa il tale si scagliò contro i blog e disse che il fenomeno sarebbe dovuto morire di una morte istantanea e io non l'ho dimenticato, tutto qui :)

Miky ha detto...

Capito. Beh, tanto si commenta da sola la frase... Uno che dice queste cose nn cogita molto... :/

Anonimo ha detto...

potresti creare una nuova etichetta di post ...
dopo TANTO PER DIRE, SIRENETTI ecc vedrei bene il gruppo: ECCONE UN ALTRO
Vista la considerevole quantità di imbecilli che affollano la rete con le loro dichiarazioni credo avresti maggiori "preoccupazioni" sulla selezione della sparata più grossa. Un saluto a tutti: Luca

loran ha detto...

Uno ce la mette tutta a non discriminare a non fare il solito parallelo bellezza=poco cervello ma certa gente come si dice te le toglie dalle mani.

Anonimo ha detto...

Si era scagliato contro questo fenomeno americano dei cosiddetti"Blog dell'Odio" che nascevano per attaccare violentemente alcuni vips....
E' un tipetto ispido ma non così idiota. lui ci vive su queste cose..

Velies Thyrrens ha detto...

Ci vive? Una ragione in più per non prestarsi al suo gioco, quindi!
;)