domenica 1 maggio 2011

L'onorevole Giovanardi e il pazzo mondo

Sarete informati del piccolo polverone mediatico seguito ad alcune dichiarazioni dell'Onorevole Carlo Giovanardi, il quale ha evitato di cogliere l'occasione di starsene zitto e si è scagliato contro un manifesto pubblicitario di Ikea che raffigura due uomini che si tengono per mano sotto la scritta "Siamo aperti a tutte le famiglie", dicendo "Contrasta a gamba tesa contro la nostra Costituzione, offensivo, di cattivo gusto". Di fronte ad una presa di posizione così improvvida la Rete si è illuminata come un albero di Natale e sono fioccati i post dileggianti nei confronti del povero ministro. Non voglio sparare sulla croce rossa ed infierire ulteriormente, perciò mi limito a trascrivere col copia ed incolla alcuni comunicati tratti sul sito di Giovanardi, tanto non abbisognano di ulteriori commenti:

"la vera dimenticata e discriminata in Italia e' la famiglia della Costituzione, quella fondata sull'unione di un uomo e di una donna". Prego osservate la scelta delle parole "dimenticata" e, soprattutto, "DISCRIMINATA", cioè oggetto di una diversificazione iniqua di giudizio. Presa per il culo #1

(a proposito del "bacio di protesta" organizzato davanti ai negozi Ikea di varie città):

"manifestazioni come il flash mob del bacio libero, organizzato per sabato prossimo a Ikea a Porta di Roma, 'danneggiano la causa dei gay - continua - e non la favoriscono, nei confronti di un fenomeno che in Italia e' assolutamente accettato e rappresentato nel Governo, nel Parlamento, nell'impresa, nella moda, ovunque insomma. Non si capisce cosa vogliano dimostrare." Presa per il culo #2, oltretutto pure grossa: le andrebbe di spiegarmi quale fenomeno sarebbe "assolutamente accettato e rappresentato nel Governo, nel Parlamento", e in che modo questo avverrebbe?

Davvero un mondo pazzo. Anche secondo il sito de la Nazione, il quotidiano di Firenze, che riporta la notizia del "bacio libero" opportunamente inserita nella sottodirectory "pazzo_mondo". (ingrandimento) Certo, bisogna andare proprio a guardare la barra del browser e, del resto, ognuno chiama come vuole le proprie directories. Però a me sarebbe piaciuta di più una cartella chiamata "forza_ragazzi". E comunque, ai tempi dell'università arrotondavo collaborando con un Internet Provider che faceva anche siti Internet: non vi immaginate che nomi davo alle foto che non mi piacevano, specie ai ritratti. Ci sarà ancora in giro qualche "faccione.jpg" :D

2 commenti:

loran ha detto...

A Giovanardi andrebbe risposto soltanto di pensare piuttosto a quello che i vari governi in cui aveva e ha cariche politiche non hanno fatto per le famiglie se non propaganda elettorale.

Che schifo ha detto...

Ennesima dimostrazione non voluta di che razza di mentecatti sono alla guida di questo povero paese. Giusto giusto c'è in contemporanea un'altra pubblicità IKEA che raffigura gli italiani come camorristi/mafiosi... AH BHE ma quello vuoi che sia un problema??!! Ci fosse stato uno solo in qs paese (per non parlare delle "istituzioni") che si sia "indignato" per questo (Minchiardi, tu dov'eri? quando la trasmettevano?). Il problema ovviamente è la demoniaca pubblicità di due uomini che si tengono per mano: ABOMINIO!!! OVVOVE!! Il fatto che l'Italia venga insozzata e che gli italiani vengano fatti passare come mafiosi e oggetto di stereotipi triti e stratriti quello non è un problema delle isituzioni italiane né merita nemmeno una parola. Il problema per i governanti italiani non è mica quello che paese esteri vogliono continuare (e rinverdire se possibile) stereotipi infamanti sul proprio paese e sbatterli in mondovisione, questo mica crea problemi al paese!! NOO! E' l'altra pubblicità che distrugge la nostra reputazione! E vogliamo parlare delle raffinatissime pubblicità crucche che hanno come oggetto (preferito) gli italiani? Per non parlare del resto. Mi viene in mente quella della Mediaworld di qualche tempo fa per es., fu detta una SOLA parola da questi poveri cerebrolesi? Ovviamente noi poi facciamo le pubblicità sugli elettrodomestici crucchi incensandoli come ringraziamento allo slogan di "EH certo, ma sono tedeschi!" = sono superiori! Brava Italiuzza continua sempre a essere serva e prona e mostrare il culo, che tutti i problemi e le oscenità vengono dai gay tanto! ...e lo dice uno che non è nemmeno gay...