lunedì 4 aprile 2011

Sexy Oscar

L'atleta sudafricano Oscar Pistorius (1986) è nato con gravi malformazioni ai piedi e alle ginocchia e a undici mesi ha subito l'amputazione delle gambe. Ciononostante è divenuto uno sportivo di successo, forse motivato anche dalla saggia madre il cui motto è "Perdente non è chi arriva ultimo in una gara, ma chi si siede e sta a guardare".

Dopo aver infranto molte barriere (metaforiche), Oscar ne affronta ora un'altra: scardinare il pregiudizio verso i disabili, mostrandosi per quello che è, e cioè un uomo molto sexy. Con me ha funzionato: io lo desidero (ingrandimento).

3 commenti:

loran ha detto...

Anche che me ha funzionato alla grande.:)

BimboSottaceto ha detto...

Io ci ho sempre sbavato dietro e davanti

Anonimo ha detto...

Non credo che scardini i pregiudizi verso i disabili. Non viene voglia di copulare con un disabile dopo aver visto Oscar Pistorius ma viene voglia di copulare con Oscar Pistorius. Perché è bello, è un bel ragazzo. E basta. La disabilità non c'entra nulla.
Se Brad Pitt rimane senza gambe uno ce lo farebbe sempre e comunque un pensierino, ma se lo stesso succedesse ad Alvaro Vitali non apporterebbe grossi cambiamenti estetico-morali.