martedì 30 novembre 2010

Calendario dell'Avvento!

Nonostante le previsioni, sono riuscito a completare all'ultimo tuffo il Calendario dell'Avvento di Parole in Libertà. Si tratta di un piccolo gioco nato per ischerzo un paio d'anni fa e che, dato il suo successo, ripropongo anche quest'anno. Come immaginerete, si tratta del classico cowntdown al Natale tenuto tramite un ideale tabellone dal quale si "apre" una casellina al giorno fino al 25 dicembre. Quello che rende speciale questo mio calendario è il fatto che a) è un calendario "virtuale" b) nasconde immagini assolutamente INCONSULTE O.O e una piccola sorpresa finale c) le caselline sono provviste di un titolo volutamente fuorviante.

Un esempio?
30 novembre: la Regina

Cosa ci potrebbe essere dietro? Una Drag Queen? Un'Ape? Freddie Mercury? Una babbiona con la corona? Fuoco. Qui la soluzione di questa casella di prova. Da domani, si fa sul serio :) Giocate con me e, se vi piace, diffondete la voce!! :D

Puffo David

Ci sono persone che in fotografia riescono quasi sempre bene (e, per la verità, altre che appaiono attraenti solo in fotografia, ma questo è altro affare), cosicché quando si vede uno scatto in controtendenza si rimane sorpresi. E' il caso di questa foto di David Beckham che, complice anche l'improponibile berrettino da Puffo, non sembra proprio un sex symbol totale globale come in altre foto. E, no, non penso che le rughe gli nuocciano

sabato 27 novembre 2010

Per non perdere l'abitudine

Tanto per non perdere l'abitudine... E se poi capita qui e non trova sue foto, che figura faccio?!? (ingrandimento)

giovedì 25 novembre 2010

Giorno del ringraziamento

Oggi 25 novembre negli Stati Uniti si festeggia il Giorno del Ringraziamento, tra le festività più sentite negli USA. Ma voi per cosa ringraziereste? Personalmente, e come avrete visto, sono molto più portato a vedere il bicchiere mezzo vuoto piuttosto che mezzo pieno, ma per oggi faccio uno sforzo.

Ringrazio quindi per le molte piccole cose della mia vita che mi rendono felice, anche se per un tempo abbastanza breve; per i comfort, per le mie cose luccicose e stilosissime, per tutti i miei balocchi. Per essere in salute, per la compagnia (peraltro piuttosto sporadica) degli amici, per aver capito che nonostante le aspettative da "sabato del villaggio", domani non sarà affatto meglio, anzi.

Tocca a voi, adesso: esprimetevi liberamente!

Froci da stress

Chi, come me, ha un blog da tanti anni e cerca di mantenere l'interesse dei lettori senza necessariamente servirsi di immagini di ragazzi ^^' sa quanto sia difficile ogni giorno inventarsi qualcosa di sfizioso da leggere (specie se si hanno un lavoro e diverse cose da fare...). Gli Dei della Blogosfera ci vengono talvolta in soccorso, mettendo in bocca a qualche tizio delle dichiarazioni meravigliosamente surreali che sembrano essere fatte apposta per essere bloggate. Dopo l'omeopata serbo Mirojlub Petrovic e la sua cura per l'omosessualismo, è il turno del Dr. Libertado Cruz, direttore esecutivo del Philippine Carabao Center (e cioè del Centro che studia i Carabaos, i bufali acquatici dell'Asia >>), che ha dichiarato che l'omosessualità può essere causata dall'eccessivo stress (!).

Ad avviso del buon dottore, infatti, la tensione ed il logorio sono in grado di determinare cambiamenti nell'orientamento sessuale degli animali e, quindi, degli uomini. Ci sarebbe infatti un periodo critico nello sviluppo del cervello durante il quale le connessioni cerebrali sono soggette a cambiamento e risentono particolarmente l'influenza dello stress.

Ora, tutto può essere, ma come teoria scientifica non mi sembra un granché
. Certo, il fatto che i siti che la riportano >> abbiano chiaramente usato un traduttore online non aiuta; però mi domando: significa che il superlavoro ci può far diventare gay? O che può anche farci tornare etero (visto che apparentemente, gay si diventa)? Ovvero ancora, si è gay per colpa di influenze nefaste subite durante il periodo dello sviluppo? Ma se così è, di quale stress si sta parlando?!? Io non ero stressato per niente!! Ma soprattutto, SOPRATTUTTO davvero la vita del BUFALO ACQUATICO DELL'ASIA è tanto stressante?!?!

martedì 23 novembre 2010

Acrobatico Alex

Chi di voi si ricorda del brasiliano Alexandre Verga, fratello del più noto Rafael, entrambi tra gli uomini più desiderati della Rete? Io si. E anche piuttosto bene, specie considerando che tra i due è il mio preferito: oltre all'innegabile ed evidente sex appeal, trovo che abbia un viso bellissimo, virile e delicato insieme.

Qui lo si vede immortalato mentre si cimenta in alcune acrobazie e prove di forza (clic) in alcuni scatti di prossima uscita in un volume dedicato al Brasile e all'eccellenza della bellezza maschile.

Ammettiamolo: Alexandre è pure troppo. Qui un ingrandimento e qui un altro scatto.

P.s. Ah, stasera mi sono fatto un pianto coi lucciconi, che neanche la Madonna di Civitavecchia e ancora non mi sono ripreso. Alexandre me lo meriterei proprio. Putroppo non funziona così: magari.

Divi panificati

Dalle mie parti, quando si vuole indicare un individuo di buon cuore lo si apostrofa con l'epiteto affettuoso di "pezzo di pane", in senso chiaramente figurato. Nel caso di queste foto, tuttavia, il concetto è spinto all'estremo e privato di ogni connotazione positiva: alcuni personaggi famosi, infatti, sono passati per le mani di qualche ignoto Photoshopper che con molta pazienza e non molta perizia li ha trasformati in panini tradizionali o etnici, ovvero in fette di pane (!)

Non so davvero come una cosa del genere possa neanche passare per l'anticamera del cervello di qualcuno: e se ve lo dico io, che vengo normalmente reputato un individuo piuttosto eccentrico, ci potete credere. Io stesso non me lo sarei neanche sognato, eppure esiste tanto di blog (o meglio, di tumblr >>)

Alcune immagini, tuttavia, sono piuttosto risibili, per quanto non abbastanza da giustificare la loro paziente realizzazione.

Piuttosto: questo qui sopra è naturalmente Kurt Russell, uno degli anti-eroi più sexy che si siano mai visti sul grande schermo.

lunedì 22 novembre 2010

Gesù e Budda amiconi

Confesso di non essere un fanatico dei manga o dei fumetti in genere: non è escluso perciò che sappiate già tutto di questo Saint Young Men ("Ragazzi santi"?), che a me era invece del tutto sconosciuto. Si tratta di un manga ideato e realizzato dalla sig.na Nakamura Hikaru (come da tradizione, il nome di battesimo è indicato per secondo), classe 1984 i cui protagonisti sono, per l'appunto, Gesù e Budda (!). I due vengono qui rappresentati come ventenni qualsiasi (fatta eccezione per alcuni tratti somatici piuttosto caratteristici) che l'autrice ha immaginato essersi stabiliti nel quartiere Tachikawa di Tokyo, dove dividono un appartamento. Gesù, che è provvisto di opportuna corona di spine ed è spesso additato dalle ragazzine per la sua somiglianza con Johnny Depp (clic), non sembra trovare il mondo moderno troppo sgradevole e scialacqua molto denaro per assicurarsene i piccoli divertimenti. Budda, invece, è parsimonioso ed attento e diffida della tecnologia. E' talvolta bersagliato dai bambini che si divertono a premere il punto rosso sulla sua fronte per vedere se fa male. Apparentemente, ne fa. "Non posso credere di aver scoperto questa debolezza dopo aver raggiunto l'illuminazione", commenta sconsolato il giovane Budda (clic). Di questo Saint Young Men ho letto solo qualche tavola su Internet e non sono sicuro che, tolta la buffa idea iniziale, il fumetto sia davvero divertente, cosicché non mi dispiacerà non vederlo in Italia. Peccato, però: io avevo giusto giusto un paio di persone cui regalarlo... :)

domenica 21 novembre 2010

Dentisti low cost

Vi confesso che sono stato un po' in dubbio se postare o meno questo sconcertante filmato, riguardante i dentisti "da strada" della città indiana di Jaipur. Come vedete, ho risolto di metterlo essendo lo stesso involontariamente comico per vari motivi che vi appariranno evidenti, tra cui il fatto che uno dei dottori spiega di essere completamente padrone del mestiere e di tutti i suoi utensili, avendo egli anche "riparato biciclette" (!) Naturalmente, a pensarci bene non c'è niente da ridere: sia perchè le cure sono assolutamente orripilanti a vedersi (occhio al momento dell'estrazione cruenta di un dente, non è un bello spettacolo), sia perchè l'onorario di due dollari la dice lunga sulle capacità economiche della clientela.

Asciugarsi con lo scroto

Ho visto molte pubblicità assolutamente repellenti, ma questa occupa senz'altro uno dei primissimi posti nel podio dell'abiezione. Il messaggio è molto più sensato di quello che sul momento può apparire ("Pensate a dove è stato il vostro asciugamano") ma il risultato è davvero repellente. Siete avvisati!

venerdì 19 novembre 2010

Indovina chi

Stomaco perfetto, ombelico perfetto, addominali perfetti. Gli sta bene anche il tatuaggio (anche se tra ventanni potrebbe avere un aspetto completamente diverso). Sexy-issimo. Ma chi è? (clic)

giovedì 18 novembre 2010

A ciascuna il suo

Qualcuno dice che ciò che è confezionato a mano reca in sé qualcosa di chi lo ha fatto: in questo caso, tuttavia, non si parla esattamente di mani. La scultrice berlinese Stefanie Dorr ha scoperto l'uovo di Colombo: confezionare i giocattoli per adulti in modo che essi si adattino perfettamente a chi deve utilizzarli. In pratica, dei dildos fatti su misura e realizzati in silicone durevole ed ipoallergenico per il massimo confort. Due osservazioni: l'articolo da cui traggo queste informazioni >> fa esplicito riferimento a clienti femmine. Significa che noi uomini non possiamo comprarne? E, soprattutto, se il balocco (Playstixx il suo nome commerciale) è fatto per contentare uno specifico utente, in che modo vengono prese le misure, esattamente?!? :)

mercoledì 17 novembre 2010

Bellezza incomprensibile

Ian O'Brien presta il suo corpo e il suo volto ad Yves Saint Laurent, uno dei guru della moda e quindi deve apparire bellissimo, per lo meno a qualcuno.

Io non solo non lo capisco, ma lo trovo veramente brutto. Sia in versione "grande spolvero", come in questi scatti per la collezione 2010 - 2011 sia, a maggior ragione, nature.

Un mondo a misura di uomo

Queste pubblicità d'annata sono talmente sessiste e politically uncorrect da risultare divertenti. Apparentemente risalgono agli anni 50 e 60 e mi fanno venire in mente il mood di Lontano dal Paradiso >> (l'avete visto?)

Al giorno d'oggi un'immagine di questo tipo provocherebbe la GUERRA CIVILE, e non senza ragione. Dispiace solo che quando si parla di gay la percezione delle persone non è molto diversa da quella che era cinquanta anni fa, al tempo di queste pubblicità

Calciatori frugati

Una curiosa immagine relativa al giovane portiere della nazionale inglese Joe Hart (1987) scattata durante gli allenamenti di ieri 16 novembre in preparazione per la partita di stasera con la Francia (immagine intera). Certamente la mano del tizio NON sta insinuandosi sotto lo slip di Joe, però sembrerebbe proprio. Cosa avrebbe trovato? Qui la risposta.

Aggiornamento: ho trovato anche questo filmato, magari vi piace ^^'

martedì 16 novembre 2010

Mangiare hamburger come un serpente

Non so per quale ragione l'idea di mangiare un hamburger (o, se è per questo, un cibo qualsiasi) come fa un serpente (!) dovrebbe sembrare divertente, nè in che modo la cosa possa giovare alla vendita di un prodotto; ciononostante, qualcuno pensa che sia un buon modo per pubblicizzare gli Whoopers di Burger King. Io, però, non ci casco e continuo a trovare l'idea semplicemente repellente.

lunedì 15 novembre 2010

Ricky assalito

Durante la presentazione del suo libro autobiografico avvenuta questo stesso sabato a San Juan, Portorico, il buon Ricky Martin è rimasto vittima di una fan piuttosto aggressiva. L'espressione orripilata di Ricky non sarà dovuta al fatto che il bacio gli proviene da una ragazza, però ai più maliziosi il dubbio potrebbe pure venire :)

Soft core Evandro

Sono rimasto molto sorpreso nel vedere questi scatti straordinariamente sexy ed audaci di Evandro Soldati e della sua compagna Yasmin Brunet. (clic)

segue qui

Il servizio fotografico, uscito su Revista Moda dell'ottobre 2010, presenta i due come una coppia "qualsiasi" e anzi il testo di accompagnamento mette in evidenza il loro rapporto di grande intesa e complicità. Alla domanda se avrebbe fatto foto del genere con un'altra ragazza, Evandro ha risposto candidamente di no, perché si sarebbe sentito forzato.

In effetti Evandro ci ha abituato ad immagini molto sexy ed esplicite, quindi questa risposta sembra un po'... diplomatica. Ma certo contribuisce alla sua immagine di bravo ragazzo innamorato.

Qui sopra una breve clip relativa al dietro le quinte.

venerdì 12 novembre 2010

Zac adulto

Il babydivo Zac Efron, che tanto piace alle ragazzine preadolescenti e ad alcuni ragazzi, ha finalmente smesso l'orribile look da bambolotto ed è diventato proprio un bell'ometto... La messinscena di questa foto è è risibile: non credo che Zac abbia mai fatto alcun lavoro manuale se non spostare pesi per gonfiarsi le braccia (non che abbia fatto male, anzi), però il risultato finale è molto apprezzabile ed il ragazzo risulta davvero sexy (ingrandimento)

Sexy sarcofagi

La società polacca Lindner è leader europeo nella progettazione e realizzazione di casse da morto (!) riuscendo a sfornare ben 11.000 sarcofagi in un mese. (clic >>) Per mantenere un'attività di queste proporzioni sono necessarie molte risorse e, come si sa, la pubblicità è l'anima del commercio. Quale strategia è migliore di quella di realizzare un calendario di donnine discinte in pose asseritamente sexy attorno al prodotto reclamizzato?! Quella che vedete sopra è la foto che riguarda il mese di agosto, e non è peggio delle altre che sono tutte ovviamente sullo stesso stile. Raccapricciante? Potete dirlo forte: ma un portavoce della società ha comunicato che l'anno scorso le vendite del calendario sono andate benissimo (oltre 3.000 esemplari) e quest'anno Lindner spera di ripetere l'exploit, nonostante la ferma avversione manifestata dal portavoce della chiesa di Varsavia che si è espresso in toni molto negativi. CHISSA' PERCHE', EH?!? (fonte >>).

giovedì 11 novembre 2010

Scatti rubati

Sono peggiorato, evidentemente: mi ritrovo a fotografare perfetti sconosciuti solo perchè giovani e carini, creando una mia personale mini collezione di ragazzi in cui mi sono imbattuto. Il cameriere del ristorante, il tirocinante, il passeggero sul sedile di fronte... Mi piacerebbe mettere le foto sul blog, ma non sono sicuro che i ragazzi apprezzerebbero, né che l'abitudine di rubare degli scatti sia esattamente una cosa da gentlemen. Pare anzi che in alcuni cellulari la fotocamera non possa essere "silenziata", proprio per evitare i maniaci come me :) Ma non ditemi che lo faccio solo io! (p.s. la foto di cui sopra proviene dalla Rete, purtroppo)

Casus belli

Certo, davvero il mondo è bello perchè è vario! Sentite questa: alla scuola superiore St. Charles, nell'Illinois, la settimana corrente è stata dedicata ad iniziative contro il bullismo ai danni di gay e lesbiche. Martedì scorso, tuttavia, un paio di ragazzi si è presentato a scuola indossando una maglietta con il marchio "orgoglio etero" e, sulle spalle, la tristemente nota frase del Levitico a proposito di omosessualità. "Se uno ha relazioni carnali con un uomo come si hanno con una donna, ambedue hanno commesso cosa abominevole; saranno certamente messi a morte". Il presidente dell'associazione scolastica di gay e lesbiche, Michael Fairbanks, ha portato la cosa a conoscenza dei media, spiegando che "gli studenti ne sono stati profondamente offesi: i loro compagni hanno inteso sostenere che essi dovrebbero essere messi a morte perchè omosessuali. Chi non lo sarebbe?". Il portavoce della scuola ha poi fatto sapere che i ragazzi delle magliette sono stati più volte convocati in presidenza ed essi avrebbero assicurato che non avevano intenzione di intimidire nessuno e che si sarebbero sbarazzati delle magliette. Sempre stando al portavoce della St. Charles, la scuola ha colto l'occasione per impartire un insegnamento: "Ok, rispettiamo il vostro diritto di espressione, ma vi chiediamo di tenere presente il modo in cui altri studenti vedono le vostre magliette", anche se poi la cosa non è finita lì, perchè i ragazzi di orgoglio eterosessuali si sono lamentati, contestando che la loro libertà di espressione sarebbe stata violata. (fonte: clic >> e clic >>). Vi rendete conto?!? Indipendentemente dal fatto che le posizioni sono rimaste inconciliabili, il fatto stesso che se ne sia discusso è stato positivo! Stiamo parlando di cose che succedono IN UN ALTRO PIANETA! Avete mai visto, in una scuola d'Italia, un'iniziativa pro gay? Un'associazione studentesca di omosessuali che si rivolge ai media e riceve considerazione? Un'intervento delle autorità scolastiche contro atti di bullismo subiti da gay? No, eh?

Supereroi fisicatissimi

Immagino che avrete già visto questa foto di Chris Evans, che da qualche giorno circola in Rete. Il giovane sig. Evans, già noto per il suo corpo perfetto e l'incredibile sex appeal, vestirà i panni (ma non sta male neanche così) di Capitan America in un film di prossima uscita. La crisi di idee di Hollywood è ormai imbarazzante: vedremo comunque come gli sceneggiatori riusciranno a rendere attuale un personaggio nato negli anni 40 come simbolo di propaganda americana. Il punto, piuttosto, è un altro: i tizi che hanno creato supereroe (e quelli che hanno inventato anche gli altri) si saranno resi conto di aver partorito personaggi rimasti tanto impressi nell'immaginario erotico di alcuni di noi? E saranno stati contenti di averlo nutrito ed influenzato così tanto? :)

mercoledì 10 novembre 2010

Gotico americano gay

Reinterpretazione in chiave gay di "Gotico americano", il notissimo dipinto dell'artista statunitense Grant Wood che avrete visto mille volte in mille salse diverse. Questa è in effetti di una rilettura filologicamente corretta: i due, Tripp Evans e Ed Cabral (partners nella vita reale), non solo vestono nello stesso modo della coppia del dipinto originale, ma posano persino davanti allo stesso granaio rappresentato nel quadro di Wood. Inoltre, a quanto pare, anche l'autore di Gotico americano era omosessuale, cosicchè l'immagine appare persino più appropriata. Questi due qui sopra, però, non sono davvero granché.

Niente calciatori gay in Croazia

Il presidente della federazione calcio croata, Vlatko Markovic, nel corso di un'intervista rilasciata ad un importante quotidiano, ha espresso fermamente il suo parere circa la presenza di gay dichiarati nel calcio professionistico e, in particolare, nella nazionale. "Finchè io sono presidente della federazione calcio croazia non ci saranno gay nella nazionale. ". Richiesto se nel corso della sua carriera abbia mai incontrato un calciatore omosessuale, il Sig. Markovic ha così risposto "Fortunatamente, solo le persone normali giocano a calcio" (fonte >>). Porello, mi fa quasi tenerezza: è riuscito ad inimicarsi un sacco di gente pronunciando una ventina di parole neanche. Certo, non dire kazzate avrebbe aiutato: infatti le associazioni di gay e lesbiche hanno annunciato che intendono promuovere contro di lui azioni legali sia in sede civile sia in sede sportiva, presso UEFA. Ma magari poi avrà pure il coraggio di dire quello che tanti dicono, e cioè "ho solo detto quello che pensavo"!

martedì 9 novembre 2010

Genio della fotografia

Il tizio che ha realizzato questa campagna fotografica per il marchio di abbigliamento Asos non ha saputo mettere a frutto la bellezza scintillante del ventiduenne top model britannico Sam Way. Anzi, non l'ha valorizzato per niente, facendolo apparire quasi insignificante.

Eppure a me tutto sembrava fuorchè insignificante... (clic). Desidero troppo, e non è affatto un bene.

La vagina stregata

"E' difficile amare una donna la cui vagina è la porta di ingresso per il mondo dei morti...

Steve è follemente innamorato della sua eccentrica ragazza, Stacy. Sfortunatamente la loro vita sessuale è peggiorata: Steve, infatti, è preoccupato dagli strani rumori che provengono dalla regione pubica di Stacy. Quest'ultima afferma che la sua vagina sia stregata ma non ritiene che in fondo la cosa sia troppo grave. Steve, dal canto suo, è di avviso esattamente opposto.

Quando un cadavere vivente esce da Stacy nel corso di una goffa notte di sesso, Stacy capice che la sua vagina è in effetti la porta di ingresso in un altro mondo. Convince perciò Steve ad entrare dentro di lei ed esplorare questo nuovo strano luogo. Una volta entrato, tuttavia, Steve non riesce più ad uscire... specie dopo aver incontrato una donna di nome Fig, stranamente attraente, che abita il mondo incantato collocato tra le gambe di Stacy."

Penserete che mi ha dato completamente di volta il cervello, invece no. Non ancora, almeno: il libro, infatti, esiste veramente. Lo ha scritto un certo Carlton Mellick, classe 1977, un uomo di sembiante orribile quanto la trama del suo romanzo. Se per le imminenti festività decidete di fare un regalo originale e di sicuro effetto, potete comprare la vostra Vagina stregata direttamente da Amazon >>. Magari, come gay, ci fanno uno sconto supplementare... Hai visto mai!

Pubblicità repellenti

Alle volte, girando in Rete, mi imbatto in cose che mi lasciano assolutamente senza parole. E dire che non sono uno che si impressiona tanto facilmente. Questa pubblicità giapponese, tuttavia, tocca vette di abominio tanto alte da risultare, per contrasto, persino divertente. Se qualcuno fosse in grado di spiegarmene il senso, tuttavia, sarei pure più contento.

lunedì 8 novembre 2010

Giocattoli sessuali creativi

Uno sturalavandini, un serpentone in gommapiuma da piscina, qualche altro piccolo accorgimento e voilà: il perfetto giocattolo sessuale fai da te, ideale perchè lascia le mani libere per altre pratiche di autoerotismo, quali la stimolazione dei capezzoli (!!). Qui il "diagramma di funzionamento" e per chi fosse interessato, qui >> l'apposito tutorial, con tanto di consigli del geniale inventore. Dedicato ai fanatici del do it yourself, in tutti i sensi.

Evandro gratis

Queste belle foto di Evandro Soldati riguardano una campagna pubblicitaria di qualche tempo fa ma io non le avevo ancora viste.

Le posto adesso, così, gratis e cioè senza nessuna ragione particolare se non quella che appare evidente. Il ragazzo, evidentemente, si piace un casino e si atteggia anche un sacco (clic), ma ne ha ben donde. Grazie a Loran per la segnalazione ^^

Pose inconsulte

Che cosa sta facendo, esattamente, David Beckham - oltre ciò che fa di solito, e cioè farsi desiderare? Sinceramente non saprei dirlo. Qui la foto intera. Ah, repetita iuvant: trovo i suoi tatuaggi davvero orrendi.

O tempora, o mores

Quando in un espositore in cui sono collocati libri dedicati ai più grandi geni dell'era moderna ne compare anche uno su Justin Bieber >>, baby sex symbol per pre adolescenti vuol dire che stiamo messi piuttosto male. Agghiacciante.

domenica 7 novembre 2010

Che ne pensate del bacio?

Come avrete visto, in occasione della visita del Papa a Barcellona circa 200 gay e lesbiche si sono scambiati un «bacio di protesta» contro le posizioni di totale chiusura cui la chiesa ci ha disgraziatamente abituato in tanti anni. L'idea che una tale iniziativa abbia indispettito il Papa mi dà una specie di infantile soddisfazione e, più razionalmente, mi fa pensare al motto di saggezza popolare "Chi semina vento, raccoglie tempesta". Confesso infatti che il mio personale modo di rapportarmi nei confronti di questo argomento, l'inconciliabilità delle posizioni Vaticano/persone omosessuali è cambiato nel corso del tempo, passando da sereno distacco ad consapevole ostilità e ora ciò che offende il mio "nemico" mi gratifica e rassicura. E' meschino ma è così.

L'anno scorso, in occasione del Pride di Genova un sacerdote di quella città disse "se Gesù venisse oggi, sono convinto che non si attarderebbe nelle chiese e non andrebbe alla processione del «Corpus Domini», ma con ogni probabilità si avvicinerebbe alle persone del Gay Pride e parlerebbe loro non con parole di condanna, ma con parole di consolazione: Venite a me voi che siete affaticati e stanchi di essere emarginati e giudicati, che fate fatica a trovare la vostra identità, non abbiate paura, venite a me e io vi ristorerò; il Padre mio, infatti, mi ha mandato perché nessuno vada perduto di coloro che mi ha affidato." Io una cosa del genere l'ho sentita dire in quell'occasione, e mai, prima o dopo: questo è ciò che, personalmente, mi tiene lontano dalla religione e, più che altro, dalla chiesa. Il bacio sbattuto in faccia a Benedetto XVI non sarà stato il massimo delle forme di protesta, ma almeno ha avuto grande impatto mediatico, sebbene abbia suscitato qualche perplessità anche tra gli omosessuali (almeno tra quelli che lasciano messaggi sui forum in Rete). Voi che ne pensate?

Come belare come una capra

Imparate anche voi come belare come una capra!
Ps dalle mie parti si dice che gente così è grulla nel capo!

Ristoranti a tema

Pare che sia in Cina e pare che sia autentico. Gente malata.

Bibita alla pancetta

Bevanda gassata al gusto di pancetta: prodotta grazie allo sforzo congiunto della J&D (che produce le rinomate buste da lettera con colla al gusto di bacon >> e della Jones soda. "Trovare il giusto sapore è stato difficile: la bibita alle volte sapeva troppo di prosciutto: alla fine siamo riusciti ad arrivare alla croccantezza del bacon senza che essa fosse prevaricata dal sapore del maiale", ha fatto sapere il proprietario della J&D. Nelle intenzioni dei produttori, la deliziosa bibita dovrebbe essere gustata ben fredda, insieme ad un sandwich al tacchino o a colazione, con le uova strapazzate. (fonte >>)

sabato 6 novembre 2010

Bambola presidenziale

Bambola gonfiabile Barack Obama, in esposizione all'ottavo festival della cultura sessuale tenutosi nella città cinese di Guangzhou. A quanto pare, il presidente degli Stati uniti è molto popolare in Cina, ma non immaginavo fino a questo punto. (fonte >>)

La doccia nella fattoria

Non ricordo di aver seguito neanche una puntata del reality show "La fattoria"; eppure, a quanto pare, il format vende ancora bene e il programma è in onda in diversi paesi del mondo. Qui una piccola clip tratta dall'edizione brasiliana, in cui alcuni uomini perfettissimi e fisicatissimi si esibiscono in una sexy doccia (!). Quello che si concede più generosamente è Daniel Bueno, modello professionista. Mai nome fu più appropriato.

Gattonare ripulendo

Tutina per infanti con applicazioni di stracci simil Mocio, in modo che il pargolo, opportunamente rivestito della medesima, dia involontariamente una mano a pulire la casa facendo il suo mestiere di pargolo e cioè gattonando di qua e di là.

Per chi intendesse il termine GATTONARE in modo letterale, ci sono anche i sandaletti/mocio da far indossare al felino di casa onde ottenere lo stesso risultato (clic)

Si tratta in effetti di prodotti fittizi, creati da appassionati della nobile arte giapponese del Chindogu, l'arte di inventare gadget quotidiani che appaiono essere la soluzione perfetta ad un dato problema ma che ad un'attenta analisi si rivelano invece fonte di altrettanti problemi o di imbarazzo. Chi pensasse all'ennesima stranezza del popolo del Sol levante resterebbe deluso: il Chindogu ha recentemente preso piede ed è diventato una disciplina provvista di proprie regole: l'oggetto deve essere stato effettivamente realizzato, anche se in un unico esemplare, non deve venire brevettato e non deve trattarsi solo di una scusa di fare dello spirito di bassa lega. Qui >> il sito ufficiale della Società internazionale di Chindogu.

giovedì 4 novembre 2010

Il simpatico gioco del preservativo

Conoscete il simpatico gioco del preservativo, che richiede un preservativo (per l'appunto), una narice e un'inspirazione piuttosto profonda? No, eh? Ma se io da piccino ci giocavo sempre! In che mondo vivete! ^^ Imparate anche voi questo mirabolante trucco (per il quale non è richiesto di stare a torso nudo) sarete l'anima delle imminenti festività.

Pitturare col grasso degli hamburger

Una gigantesca Monna Lisa viene riprodotta da questo simpatico signore con un pennello quantomai bizzarro: il grasso degli hamburger (!) Il risultato finale è sorprendente e, a modo suo, istruttivo: fa passare completamente la voglia di toccare un hamburger persino con un bastone...

mercoledì 3 novembre 2010

Senza parole

Incubo

Il muscolosissimo Bruce Wayne fa un brutto sogno: il suo giovane protetto, Robin, cerca di ucciderlo sotto la doccia. Non sono sicuro che i lettori del fumetto abbiano guardato questa scena senza formulare almeno qualche pensiero impuro... (clic)

martedì 2 novembre 2010

Sollevamento pesi con le orbite degli occhi

Vi sarebbe venuto mai in mente a voi, di provare a sollevare un barattolo pieno d'acqua con un gancio (apparentemente) infilato nelle orbite e poi, non paghi, di farlo oscillare come un campanaccio?!? No, eh? Neanche a me. Invece questo tizio qui ne fa anche motivo di un certo vanto. Boh. Qualcosa mi sfugge.

L'assedio, o della sconfitta

Ho sempre risolutamente evitato di parlare di politica in senso stretto perché so che è un argomento in grado di suscitare reazioni da curva sud e mi sono viceversa limitato ad affrontare a modo mio alcune questioni relative agli omosessuali e al modo in cui essi si trovano ad interagire col "resto del mondo". Prendo quindi a mero pretesto l'odierna, sconcertante dichiarazione di Silvio Berlusconi, secondo cui "è meglio essere appassionato di belle ragazze che gay" per osservare che le parole del Presidente del Consiglio sono di una volgarità e di una arroganza senza pari: sono, contemporaneamente una rivendicazione di (presunta) virilità e una gratuita espressione di disprezzo nei confronti degli omosessuali, come se non si potesse autoaffermarsi se non a discapito di qualcuno. La Rete, naturalmente, ha fatto tilt e su molti blog GLBT la cosa è stata riportata con grande enfasi.

Temo però che questo tipo di "battuta" non sia che la punta di un iceberg le cui proporzioni sono state sottovalutate persino da noi stessi. Non passa infatti giorno senza che qualche personaggio pubblico dispensi le sue perle di saggezza sull'argomento: ricorderete le esternazioni di Buttiglione e le lezioncine di morale che vengono impartite dai vari prelati - tanto per citare alcuni casi eclatanti. A fronte di queste sparate si registrano solo alcune voci che manifestano la loro riprovazione, peraltro in modo abbastanza pavido e talvolta con alcuni distinguo.

La verità è che purtroppo noi gay siamo da molto tempo quotidianamente sotto assedio e la nostra voce viene spesso strumentalizzata a fini elettorali o rimane semplicemente inascoltata. La politica o ci odia o ci sostiene a parole, senza che ad esse venga dato il minimo seguito. Del clero non parlo neanche. E l'uomo della strada? Pensate che la political correctness ostentata da alcuni nasconda una reale "accettazione"? Neanche per sogno: certo, se affrontate direttamente la questione non troverete nessuno che pronuncia parole di condanna. Ma provate a mettervi in ascolto di una normale chiacchierata, resistendo alla tentazione di intervenire quando si va a toccare temi che, come gay, ci riguardano e avrete delle sorprese - io stesso le ho avute proprio in questi giorni.

La verità è che alle persone gli omosessuali non piacciono, ma proprio PER NIENTE.
Pregiudizio, superficialità, malafede: poco importa. L'uomo della strada è completamente disinteressato all'argomento, come se si parlasse di una qualche specie di animali esotici circa la cui sorte si può essere filosoficamente partecipi, ma nulla più. E allora? Allora niente: per rispetto verso noi stessi continuiamo a farci sentire quando il limite viene superato ma non illudiamoci che questo faccia la minima differenza per alcuno. Noi siamo un corpo estraneo nella società civile, la nostra esistenza come individui provvisti di sessualità non è contemplata ("vabbene i gay, basta che non OSTENTINO la loro condizione", quante volte ce lo hanno ripetuto?). Forse tra cento anni le cose saranno diverse. Per il momento, noi omosessuali abbiamo semplicemente perduto la nostra battaglia di autoaffermazione e siamo sconfitti, sconfitti senza rimedio e senza l'onore delle armi.