lunedì 30 agosto 2010

Premere il bottone

I ragazzini carini se le inventano di tutte per mostrarsi e farsi desiderare. Riuscendoci. Anche se il gioco di parole funziona meglio in inglese, la foto resta sexy-issima.

Vomito di gufo

Dissezionate il globo di vomito di gufo solidificato allegato a questo libretto! Individuate i resti ossei del pasto, scoprite tutto sul suo habitat, sul suo posto nella catena alimentare, sulle sue abilità di predatore!!

Sono sicuro che concorderete con quanto già hanno detto molti bambini che si sono divertiti a tirar fuori le ossa dai grumi solidificati, ad identificare i teschi, a ricomporre gli scheletri: il vomito di gufo è fichissimo. Pensate che nessuno di questi globi è uguale all'altro. Come i fiocchi di neve!

Ps. Penserete che sto scherzando, invece no. Il libretto e i relativi allegati esistono davvero e possono essere vostri per una manciata di dollari soltanto. (clic e clic)

venerdì 27 agosto 2010

Rassicurante Andrew

Alcuni uomini sono attraenti indipendentemente da cosa hanno indosso - o da cosa non hanno. Andrew Stetson, il top model canadese che chi frequenta questo blog conosce bene, è uno di questi.

Andy è bello e sexy anche senza bisogno di mostrare un centimetro di pelle del suo corpo, pressochè perfetto.

Definirei la sua una bellezza rassicurante, di quella che piace alle madri (e ad alcuni padri). Come ho detto altre volte, spero che umanamente sia uno str*nzo, perchè ci hanno sempre detto che il Principe azzurro in realtà non esiste e non è il caso di cambiare idea proprio adesso.

giovedì 26 agosto 2010

Froci per famiglie

Durante queste vacanze estive, che ho dedicato con grande soddisfazione all'accidia e all'ozio più totale, ho potuto "rimettermi in pari" con i film, i libri e le varie altre attività ludiche che nel corso di quest'anno avevo trascurato. Tra altri, ho visto l'ultimo sopravvalutatissimo film di Ozpetek, "Le mine vaganti" che per molti aspetti mi ha lasciato assolutamente orripilato. Non voglio parlare adesso di una pellicola uscita quasi un anno fa, ma solo cogliere l'occasione per osservare che, a quanto pare, la figura dell'omosessuale del mondo dello spettacolo ha avuto un'evoluzione.

I gay del piccolo e grande schermo sono infatti passati da patetica macchietta da bersagliare crudelmente - come accadeva nei filmacci di qualche decennio fa ("col culo ce caghi ogni tanto?") - a personaggi zuccherosi, edulcorati, quasi asessuati.

I froci di Ozpetek (ma non solo i suoi) sono attraenti, carini, allegri e hanno lo spessore umano della carta velina. Il pubblico li guarda come se andasse allo zoo e poi, rassicurato dal non essersi minimamente riconosciuto in essi, se ne torna alla propria casetta, sentendosi più maturo e politically correct, lieto di aver avuto la possibilità di allargare i propri orizzonti anche solo gettando l'occhio al di là della lente di una macchina da presa. Mi pare cioè che il frocio della fiction si sia giocoforza .. defrocizzato, cosa che peraltro gli ha consentito di essere sdoganato e proposto alle famiglie e al pubblico della prima serata e della fascia non protetta. Come sempre, si vede rappresentata una patetica imitazione che nulla ha a che fare con la complessità di una condizione che certo non può essere liquidata in poche, pessime battute.

Si dirà che la televisione e il cinema non si prestano a rappresentare alcunché se non personaggi stilizzati, il cui comportamento è funzionale alla trama e a niente altro. Forse. Consoliamoci all'idea che non è sempre stato così: guardate questo frammento di "Una giornata particolare", (1977) che raccomando soprattutto ai tanti ventenni che leggono questo blog. La trama è semplicissima: due individui, gli unici rimasti in un certo caseggiato svuotatosi per la parata in onore di Hitler tenutasi nel 1938 ai Fori Imperiali, si conoscono, si raccontano, si amano - almeno per qualche ora. Notate la straordinaria interpretazione dei protagonisti e in particolare di Mastroianni che nel raffigurare il "finocchio" risulta credibile e delicato. Alla faccia dei froci per famiglie.

mercoledì 25 agosto 2010

Pizza alle patate blu, con aglio e uovo

Pizza alle patate blu >> (!?), con aglio, anelli di cipolla e uova. Qui >> la ricetta, dettagliatamente descritta.

Tempo di rientri

Comincia ad essere tempo di riprendere il solito tran tran... Si ricomincia, ma con calma, eh?!? Dopo un periodo di vacanza c'è sempre bisogno di qualche giorno di riposo!

sabato 21 agosto 2010

Ceretta sulla capoccia

Delle volte le idee che vengono a certa gente hanno qualcosa di geniale. Vi verrebbe mai in mente di farvi la ceretta per strapparvi via i capelli dalla testa? No, eh? Neanche a me. Però a questo tizio del filmato l'idea non è sembrata tanto peregrina. Certo, apparentemente è doloroso. Ma vuoi mettere la soddisfazione, una volta che l'impresa è stata portata a termine?

mercoledì 18 agosto 2010

Ventiquattro ore 2.0

"Ventiquattro ore", scritto nel gennaio 2008 e cioè subito prima che certe cose precipitassero e la mia vita cambiasse, naturalmente in peggio. Se mai qualcosa di questo blog dovesse essere salvato, non avrei il minimo dubbio su cosa scegliere. Quel testo, nonostante tutto, non è affatto invecchiato e oggi mi ha fatto piacere rileggerlo e dedicarci un'oretta per risistemarlo un po' nella forma: non credo di aver mai detto, o scritto, niente di altrettanto personale. Lo sottopongo nuovamente a chi avrà la voglia e soprattutto la pazienza di leggerlo, perchè io ho poche idee ma in compenso, fisse. (lo trovate qui)

martedì 17 agosto 2010

3d Zac

Il ventitreenne sirenetto statunitense Zac Efron mi è sempre piaciuto: è un po' bambolotto, certo. Ma è il suo bello; insieme al fisico assolutamente perfetto, naturalmente. Lo vedete qui in versione ANAGLIFICA :) e cioè fotografato in modo che indossando gli appositi occhialetti bicolore (responsabili anche di atroci mal di testa da uso prolungato) l'immagine finale (clic) risulti provvista di un po' di profondità. Fa un po'... supplizio di Tantalo, ma se avete da qualche parte i famigerati occhialini vale la pena di provare.

ps scusate ma non ho resistito alla tentazione di fare la fica usando la parola "anaglifi", peraltro già nel mio personale quadernone delle parole difficili... :)

mercoledì 11 agosto 2010

Libri

Imparare qualcosa della sorellanza è sempre utile; peccato lo scivolone su "outing", clamorosamente confuso con "coming out": magari il libro è un prodigio della letteratura, ma l'editore italiano non sa neanche di cosa sta parlando. P.s. come avrete notato, sono in pausa dal blog; dopo ferragosto - con calma - si ricomincia ;)

venerdì 6 agosto 2010

Indovina chi

Uno degli uomini più desiderati dello show business e della Rete, fotografato in versione baby. Secondo me, con un po' di sforzo, si riconosce. Qui la soluzione

mercoledì 4 agosto 2010

Ricorrenze

Giorno di ricorrenze, oggi: nel pomeriggio di cinque (diconsi C-I-N-Q-U-E) anni fa nasceva questo blog e Velies Thyrrens, la proiezione di me stesso sul web che, come ho già detto, mi somiglia in modo sorprendente. Come passa il tempo :(
P.s. in questi giorni di vacanza i post saranno sporadici: mi prendo un po' di ferie pure io! :)

Tattatara

Cose completamente incomprensibili. Ma non ce l'ha dei genitori?!?

lunedì 2 agosto 2010

Ronaldo ormonato

Cristiano Ronaldo, attorniato da due donnucce, ha una botta di ormone. Lo si desume dagli occhi spiritati? Non esattamente (clic).

iPhone edibili

Simpatiche cover per iPhone realizzate ad imitazione di pietanze giapponesi (!!!), perfette per "ravvivare" (?!) l'anonimo chassis del melafonino e strappare una risata agli astanti.

Qui sopra vedete la cover "a forma" di spaghetti di soia...

e qui, quella a forma di uovo fritto su letto di bacon (mi fa ingrassare solo a guardarla!!). I curiosi gadget sono prodotti dalla giapponese Strapya Next >> e sono in prevendita già da adesso pe la modica somma di 42 dollari abbondanti, spese di spedizione escluse. Queste skin... alimentari potrebbero essere un modo per risolvere il noto antennagate >> di iPhone 4: isolandolo completamente ma rendendolo anche irriconoscibile (!!) A quel punto, va bene anche il vecchio motorola con lo sportellino!!

domenica 1 agosto 2010

Perchè siete chiusi?!?

Un tizio si accanisce contro la porta di ingresso di un centro commerciale, gridando al mondo la sua irritazione "Perchè siete chiusi?!? Ditecelo, perchè, perchè?!? Perchè chiudete le porte al pubblico? Perchè?!? Perchè ci fate passare questo? Chi vi ha dato il diritto? Con che diritto escludete la cittadinanza? Come osate?" Roba da pazzi. Ma non è male neanche quando se la prende con l'improvvisato cameraman: "Ti piace lo spettacolo? Eh? EH? Chiama la polizia che mi tagli le palle: a me non interessa! Loro sono la polizia, c'hanno sempre ragione! (...)". Poi, il colpo di genio: dopo un piccolo battibecco, il cliente frustrato chiede all'uomo con la videocamera ".. dimmelo tu, allora, come mai sono chiusi?". L'altro risponde "Forse non ti volevano far entrare..." "Non volevano far entrare me?! E hanno chiuso tutto per questo? Cosa sono, matti?!?" Loro, eh?! Detto tra noi, io non sarei stato tanto vicino per fargli un filmato: hai visto mai...