venerdì 30 aprile 2010

Sirenetti

Un noto sirenetto si è esibito danzando completamente nudo. Non ne faccio neanche il nome, cercando di andare controcorrente e di non sembrare un'assatanata tra le tante. Però io uno figo in quel modo non l'ho visto mai.

mercoledì 28 aprile 2010

Niente poliziotti allungati in Indonesia

Nel caso abbiate avuto intenzione di arruolarvi nel corpo di Polizia di Papua (Indonesia), e nel caso abbiate anche guadagnato qualche centimetro extra grazie a rimedi di varia natura, sappiate che il posto non fa per voi. Il capo della Polizia del suddetto luogo, Bekto Suprapto, ha infatti precisato che "chi presenta domanda dovrà rispondere se il suo organo genitale è stato artificialmente allungato oppure no. In caso positivo, sarà considerato inadatto per la polizia o per l'esercito". Il portavoce della polizia, Zainuri Lubis, ha infatti spiegato che la... dotazione supplementare rappresenta un ostacolo per l'addestramento. I papuani saranno dispiaciuti di non poter ricorrere al loro consueto trucchetto, consistente nell'avvolgere nelle foglie dell'albero gatal-gatal (munite di proprietà urticanti) il proprio gingillo, così che possa gonfiarsi, come punto da un'ape... (fonte >>, sennò pensate che sto a scherza')

Squatting Beck

David Beckham si allena facendo un po' di squat. Lo riconoscerei ovunque: per via dei tatuaggi, ovviamente. (ingrandimento)

domenica 25 aprile 2010

Ballerini paccosi

Balletto in strada, in piazza della Scala a Milano, sulle note dello Schiaccianoci. L'evento fa parte della campagna pubblicitaria Sex-sells promossa dal marchio Diesel. Alcuni ballerini sono carini.

Stephen come Giobbe

Dio ristabilì Giobbe nello stato di prima, avendo egli pregato per i suoi amici; accrebbe anzi del doppio quanto Giobbe aveva posseduto. Tutti i suoi fratelli, le sue sorelle e i suoi conoscenti di prima vennero a trovarlo e mangiarono pane in casa sua e lo commiserarono e lo consolarono di tutto il male che il Signore aveva mandato su di lui e gli regalarono ognuno una piastra e un anello d'oro.

Riconoscete il tizio della foto? No? Dovreste: trattasi in effetti di Stephen Baldwin (1966 - ), fratello di Alec, entrambi noti attori. Ho scoperto per caso che in Rete esiste un sito che si chiama The Restoration of Alec Baldwin >> (il riferimento alla storia biblica di Giobbe sopra riportata per estratto, è ovvio) volto a raccogliere fondi (!) onde reintegrare l'attore nelle sue ricchezze dopo la disastrosa bancarotta occorsagli giusto l'anno scorso. Per quale motivo? Perchè la fama e ricchezze ritrovate gli permettano di continuare l'opera di diffusione della parola di Dio alla quale si sta dedicando con fervore e che, si dice, gli è costata molto in termini di popolarità e di incarichi professionali: stando al sito, infatti, il suo rifiuto di rappresentare sesso o violenza sul grande schermo ha compromesso il 70% delle sue entrate, fino all'esito disastroso di cui dicevamo. Prima che vi precipitiate a fare una donazione, debbo avvertirvi: Stephen è un convinto avversario degli omosessuali ("non voglio che mio figlio vada ad una scuola pubblica e possa leggere in un libro che l'omosessualità è una cosa normale: la Bibbia dice che è sbagliata e io credo nella Bibbia") e si oppone ad ogni forma di riconoscimento delle loro unioni. (fonte >>, tra le tante) "Sarebbe un problema accettare donazioni da individui omosessuali?", domanda una giornalista ad un artefice del sito, Lyn Fletcher, in un'intervista disponibile sul sito medesimo. "I soldi vanno direttamente a Stephen, e chi si sente spinto a fare una donazione lo faccia liberamente". Come dargli torto: in fondo, come può il Signore fare a meno di uno come Stephen?

sabato 24 aprile 2010

Reparto dedicato

Settore gay e lesbiche, fotografato questa mattina in un centro commerciale di nuova apertura. Non è vero che gli omosessuali non piacciono a nessuno: ai commercianti sì :) Vabbè, contiamo solo in quanto individui provvisti di portafoglio invece che di soggettività giuridica, ma è meglio di niente, no? :)

venerdì 23 aprile 2010

Eterosessuale smascherato

Cose dell'altro mondo (in senso letterale del termine): negli Stati Uniti si può essere sbugiardati pubblicamente non tanto per essersi finti eterosessuali, ma per la ragione esattamente opposta. E' accaduto a questo giovanotto, Gregg Kravitz (29) che è candidato per il parlamento dello stato della Pennsylvania: la sua rivale, Babette Josephs l'ha smascherato tacciandolo di eterosessualità (!) e l'ha accusato di essersi proclamato prima omosessuale e poi, dopo essersi mostrato con una ragazza, bisessuale al solo scopo di assicurarsi i voti della comunità LGBT. "La mia sessualità non è rilevante per la carica. Se ne parlo è solo perchè sarebbe importante per la comunità LGBT avere un rappresentante in parlamento" (fonte >>) Roba da pazzi. Ve lo immaginate un politico italiano che fa finta di essere gay per raccogliere i voti della sorellanza?!?

giovedì 22 aprile 2010

Il cadavere che cammina

Avrete letto che un prototipo segretissimo del nuovo iPhone 4g, non ancora uscito sul mercato, è caduto rocambolescamente in mano ad un gruppo di smanettoni che l'ha cannibalizzato e ne ha immediatamente pubblicato in Rete le caratteristiche tecniche. Il ragazzo che vedete nella foto è l'artefice del patatrac: trattasi di Gray Powell, ventisette anni appena compiuti, ed (ex) ingegnere dell'azienda di Cupertino, che NON SOLO ha fatto uscire dai laboratori Apple il più importante segreto industriale dell'anno; NON SOLO se l'è portato in giro come un telefono da 20 euro, magari per fare la fica con gli amici, MA dopo essersi sbronzato come un pifferaio, SE L'E' PURE PERSO (clic >>) Non oso immaginare cosa avrà pensato quando se ne è accorto. Se mai dovessi amare qualcuno a prima vista sarebbe certamente un uomo capace di fare qualcosa di così orrendamente stupido. Nella migliore delle ipotesi la dimenticanza porterà a Gray una causa multimiliardaria; se gli dice peggio, Steve Jobs in persona gli fa un vestitino di cemento :) Per questo vorrei lanciare una petizione: salviamolo! Un deficiente così dovrebbe essere patrimonio dell'Unesco!

Ricerca scientifica

Detesto i test che si trovano in Rete e che, come freccia dall'arco scocca, girano veloce di mailbox in mailbox: li trovo delle perdite di tempo terribili, e io ho già un blog a cui badare ^^' Ne presento qui eccezionalmente uno, non tanto per sottoporvi qualcosa di arguto, ma per conoscere l'esito della prova di chi avrà la voglia di sottoporvisi. In pratica, è una ricerca scientifica :) Si ritiene che questo che vedete sopra fosse un test d'ingresso all'Armata Russa (?!) in grado di identificare eventuali problemi psicologici dei giovani soldati. Se guardate bene, si distingue un numero dentro ciascun cerchietto colorato. Dovreste essere in grado di identificarli tutti. In caso contrario, prendete mentalmente nota di quello che vi sfugge e controllate il risultato nei commenti a questo post. Sarà anche una bufala, ma con me il test ha funzionato alla grande O.O

mercoledì 21 aprile 2010

L'ubriaco e le infradito

Curiosa colluttazione tra un tizio UBRIACO FRADICIO e un paio di dispettose ciabatte infradito che rifiutano di farsi mettere ai piedi (e intenzionate a scappare, una volta calzate). Una reputazione rovinata (ma certo, anche evitare di bere come un pifferaio avrebbe aiutato)

L'intruso venuto dal futuro

Cosa ci fa un uomo vestito in abiti del ventesimo secolo (una felpa?), con occhiali da sole moderni e con quella che sembra essere una macchina fotografica in mano in una foto scattata nel 1940? La foto, che potete vedere qui, è ritenuta assolutamente genuina e non ritoccata digitalmente ed è stata scattata davvero nel 1940/1941 in occasione della riapertura del South Fork Bridge (Canada) dopo un'inondazione... Gli alieni sono tra noi? No? E cosa pensare, allora? Divertitevi a leggere qui >> la probabile soluzione di un piccolo mistero che avrà deliziato i complottisti della Rete...

Andrew in copertina

Andrew Stetson si conquista la copertina del numero di maggio della rivista gay Tetu. A quanto pare, il ragazzo è recidivo, dato che ha già posato per il periodico nel novembre 2005 ed è singolare che lo faccia nuovamente adesso che la sua carriera è definitivamente decollata. Di solito, e almeno dalle nostre parti, le foto fatte per riviste "di settore" vengono liquidate dai sirenetti che pure si sono prestati come "peccati di gioventù". Evidentemente Andy non teme di apparire un oggetto del desiderio per gli uomini che amano gli uomini. O, più semplicemente, pecunia non olet (ma lo amo ugualmente, eh?!)

Ogni volta che viene fotografato Andrew appare più attraente (clic e clic) - per quanto la cosa sembri impossibile. Santo subito.

martedì 20 aprile 2010

Icona bizzarra

Statuina in vetro trasparente realizzata dalla portoghese Atlantis. Alta 24 centimetri, è opportunamente chiamata Nossa Senhora e raffigura in modo (molto) stilizzato Madonna di Fatima. Giuro che non voglio essere blasfemo: Però se mi avessero mostrato in anteprima il prototipo, avrei espresso qualche dubbio fino da subito... (fonte >>)

domenica 18 aprile 2010

Giocattoli discutibili

Lo "strumento di contenzione" Twisted Penis è confezionato a mano non solo per sembrare eccitante, ma per la massima efficacia: una volta applicato, la vittima non sarà in grado di avere un'erezione. L'anello più largo misura 3 centimetri abbondanti, il più piccolo 2 centimetri e mezzo, disponibile per "soli" 37 euro direttamente online.

Se io non fossi un gentleman, contrario alla pubblicità gratuita di schifezze :) pubblicherei il link e una foto dimostrativa. Però secondo me si capisce lo stesso. :)

sabato 17 aprile 2010

Omini verdi molesti

Alcuni omini verdi, vestiti delle tute di cui ho parlato tempo fa >>, cercano di distrarre un giocatore di Hockey durante una partita importante, apparentemente con scarso successo. Io mi sarei sbellicato.

giovedì 15 aprile 2010

Gila

Alberto Gilardino (1982 - ) mi è sempre piaciuto. Sarà il fascino del calciatore.

mercoledì 14 aprile 2010

Parodie per adulti

Varie parodie in chiave porno di noti film e serie televisive, tra cui Star trek, Hazzard (ma non credo che ci sia stato mai nessuno a non aver guardato con concupiscenza i due ragazzi) e X files.

Il porno, a parte rarissime eccezioni, mi annoia: troppo artefatto. Qui, dove la finzione è tanto sfacciata da diventare risibile, almeno c'è un barlume di originalità. Ma dubito che lo troverei minimamente interessante. Anche se il tipo dello pseudo X files non è male (per quanto un po' manzo)

Uomo-donna cantante

Reggie Ramirez, 33 anni, si esibisce nella sua doppia veste (maschile e femminile) durante il programma Pilipinas got talent che è, per l'appunto, la versione di British got talent fatta nelle filippine... Sconcertante, ma anche abbastanza divertente.

lunedì 12 aprile 2010

La pillola dell'eterosessualità

Volano parole grosse su Facebook, talvolta. Qualcuno osserva "voglio diventare etero", qualcun altro risponde "anche io" e, incalzato, precisa di non stare scherzando. So per certo che uno dei due dice sul serio: "voglio diventare etero", infatti, l'ho scritto io. Eh già: a costo di essere tacciato di apostasia, se qualcuno mi offrisse la pillolina blu che mi trasforma magicamente in eterosessuale la ingoierei senza pernsarci un istante. Ditemi se voi fareste altrettanto e dopo vi spiegherò le mie ragioni.

Mascara a prova di lacrime

Mascara a prova di lacrime, argutamente reclamizzato sotto la scritta riguardante il noto cantante portoricano, il cui coming out - si presume - ha gettato nella prostrazione un esercito di fan di sesso femminile che probabilmente abbisognano di rifarsi il trucco. Molto carina.

domenica 11 aprile 2010

Del dileggio e dell'umorismo

Uno degli stratagemmi più efficaci per sminuire qualcuno è "trasformarlo" in una macchietta, mettendone in risalto una caratteristica buffa o grottesca o affibbiargli un soprannome salace, in modo che chi ripensi a quella determinata persona rammenti solo la versione "deformata" che gli abbiamo suggerito e dimentichi che il dileggiato è una persona vera, in carne ed ossa, con una credibilità e una dignità che invece abbiamo contribuito a minare. Lo so perché è uno dei miei trucchi preferiti :) (il rischio è che noi stessi si finisca per credere a questa caricatura, ma questa è un'altra storia). Questo sporco trucco, praticato su larga scala, è in grado di provocare grossi danni. Guardate cosa ha fatto la comicità rozza e grossolana, perfettamente rappresentata nella INFAME clip qui sopra, alle persone omosessuali. Per decenni la televisione e il cinema hanno rappresentato i gay come personaggi grotteschi e a distanza di tanti anni, nell'epoca del Villaggio globale e della political correctness, l'eco di questa deformazione non si è ancora placato (ed infatti, dopo il coming out molti di noi si sono sentiti dire "non pensavo che tu fossi così, non sembri uno di quelli).

Questa clip propone invece una rappresentazione diametralmente opposta del gay e la comicità scaturisce dalla situazione (non a caso si dice situation comedy) piuttosto che dalle caratteristiche di un singolo personaggio. Intendiamoci, mi rendo conto che 1) Will & Grace è un prodotto di un altro periodo (gli anni 90) e di un altro Paese e 2) la sitcom è incentrata sugli omosessuali, e "distruggere" il protagonista del prodotto non sarebbe stata una buona idea :) Però è vero che io, a sedici anni, avrei preferito vedere Jack Mac Farland piuttosto che Bombolo vestito da donna, perchè questo avrebbe - se non favorito - almeno non ostacolato il mio personale percorso... verso la luce. Tutto questo per dire che sono ancora dell'idea che certe cose hanno nuociuto ENORMEMENTE ai gay, molto più di quanto gli etero possano immaginarsi, e che la suscettibilità che in tanti ci attribuiscono è, almeno in parte, giustificata. Ci sono infatti casi di rappresentazioni comiche (mi viene in mente la scheccata di Checco Zalone) in cui il confine tra "ridere CON te" e "ridere DI te" è meno ovvio, e noi stessi sembriamo non in grado di orientarci, tanto che ci scatta immediatamente l'atavico meccanismo di difesa e, nel dubbio, ci incazziamo (disorientando ancora di più "gli altri" che candidamente osservano "a me ha fatto ridere..."). Voi che ne dite?

Mitcham unicorno timido

Il baby tuffatore gay Matthew Mitcham (1988 - vivente) aveva due sogni adolescenziali: quello di vincere le olimpiadi e di incontrare Lady Gaga. Così si è vestito da unicorno e, in previsione del concerto della cantante tenutosi il 7 aprile scorso, ha annunciato il suo proposito sulla sua pagina di Facebook. "Cara Lady Gaga (...) stasera porterò la medaglia d'oro al concerto per fartela vedere, se vuoi. Sarò quello vestito da unicorno. Love, Matt Xx".

A quanto pare, però, il piano non ha avuto l'esito sperato. "Non ce l'ho fatta ad andare nel backstage. Che ci crediate o no, ero troppo TIMIDO ed imbarazzato a dire chi ero al personale di sicurezza". Adorabile. E pensare che, personalmente, mi vestirei IO da Lady Gaga per incontrare Mitcham! Anzi, non è detto che non lo faccia...

mercoledì 7 aprile 2010

Nebulizzatore gola profonda

Spray "desensibilizzante" atto a rendere più confortevole il sesso orale grazie ad un blando anestetico che, depositandosi sul fondo della gola, riduce il riflesso condizionato del... rigurgito (sorry). Discreto e pratico, rinfresca anche l'alito. Disponibile per una manciata di euro direttamente online >> nei gusti "menta e cioccolato", "cannella" e "menta piperita". Vi raccomando di controllare la descrizione in lingua originale, col suo linguaggio forbito e quasi asettico... ((O.o))

martedì 6 aprile 2010

Chiedi a papà

Dal libro "Chiedi a Papà", edito nel 2010 da Sperling e Kupfer in lingua italiana e visto per caso in libreria, riporto alcuni consigli sul modo di rispondere ad un bambino che chiede come mai quei due uomini si stanno baciando.

La cosa migliore è semplicemente rispondere "Così si comportano le coppie che vogliono dimostrare quanto si vogliono bene, proprio come fanno la mamma e il papà". (...) E' possibile però che seguano altre domande "Possono avere dei bambini?" E' necessario che spieghiate che solo le donne possono avere bambini ma questo può essere il momento giusto per specificare che, anche se le cose stanno così, tutti possono essere dei buoni genitori. )(...) Le famiglie formate da una mamma e da un papà si possono considerare la norma ma, potete aggiungere, ci sono molte alternative che funzionano altrettanto bene (...)

Niente male. Sempre sullo stesso argomento (come fanno due uomini a formare una coppia), il libretto prosegue:

... dovreste spiegare che il fatto che piaccia una persona piuttosto che un'altra è solo questione di gusto (...) Come ad alcuni piacciono il gelato e il cioccolato, altri preferiscono cibi diversi. Proprio come per il cibo, le persone sono attratte da diversi tipi di persone: adl alcuni di noi piacciono quelli alti, ad altri picciono quelli biondi. Siamo tutti diversi Ed è una fortuna che sia così, potreste aggiungere.

Che bello: forse c'è speranza. Ma conosco svariati adulti a cui questo libro gioverebbe molto di più che ad un bambino. E molti altri lo troverebbero comunque troppo borderline. :(

Quando tuo figlio dice AH!

Checco Zalone in una spassosa rilettura dell'infame canzoncina di Povia. In questa clip, tutt'altro che nuova ma che ho visto solo adesso, il comico pugliese entra anche "in argomento", spiegando a modo suo come reagire di fronte ad un figlio che, invece che nel canonico OH! si produce in un sospetto "AH!". Ci sghignazzo da ieri.

venerdì 2 aprile 2010

Evandro imputtanito

Gli ultimi scatti >> riguardanti il top model brasiliano Evandro Soldati sembrano piuttosto espliciti e sono palesemente incentrati sul ragazzo, invece che su quello che indossa (il che è, teoricamente, un controsenso, trattandosi di un modello). Alcune osservazioni:

1) Ci mancava pure la versione "marinaretto"... Non ho mai visto nessuno tra i tanti sirenetti "chiedere" con così tanta sfacciataggine di essere SCOSCIATO. Queste non sono foto, ma istigazioni al ratto a scopo di libidine. Se uno fa ritrarre in pose tanto lascive, non dovrebbe poi lamentarsi se si ritrova incaprettato e con la palla rossa in bocca ^^'

2) Anche se Evandro io l'ho visto molto prima di svariati di voi (e vederlo così imputtanito mi fa solo piacere) la domanda mi sorge comunque spontanea: ma questo NON CE L'HA UNA MADRE?!? E cosa le racconta? "Sai ma', mi fotografano a braghe calate mentre fingo un orgasmo... è una figata!" E cosa dice lei, dal parrucchiere?!?

Banane nipponiche

Un singolare spot pubblicitario relativo alle Banane Dole che, stando ad un altro spot reperibile su youtube, rendono splendente ogni giorno. Boh. A me il tizio che spara le banane dal naso non mi risulta tanto accattivante.

giovedì 1 aprile 2010

Ricky Martin e l'artefice del coming out

Quattro anni e mezzo fa (!!) questa foto e altre della stessa serie fecero in un baleno il giro della Rete: vedere Ricky Martin (a sinistra, con gli occhiali da sole) in compagnia di un ragazzo altrettanto bello aveva scatenato un sacco di pensieri impuri. I due erano stati paparazzati mentre facevano ginnastica, giocavano al tamburello sulla spiaggia... Il gossip fu messo a tacere con quella che parve una scusa piuttosto modesta: fu detto che si trattava del personal trainer di Ricky, o di un certo Samuel Beniquez, figlio di un produttore musicale e la cosa non ebbe altri seguiti.

E' notizia di questi giorni, invece, che il giovanotto della foto in spiaggia sarebbe (ma il condizionale è d'obbligo) invece lo storico compagno del buon Ricky Martin e che sia anzi proprio lui l'artefice del "clamoroso" coming out del cantante portoricano che tanta eco ha avuto sui media. (questa una foto recente dei due, a voi determinare se si tratta davvero della stessa persona).

La decisione del sig. Martin che, come sapete, si è dichiarato felicemente ed orgogliosamente omosessuale dalle pagine del suo sito, sembra essere stata infatti determinata proprio dal fidanzato che si era detto stanco di dover nascondere la natura del suo rapporto col cantante (fonte >>). Tuttavia vi è anche chi insinua che il clamoroso coming out (che per tanti era invece il segreto di Pulcinella) sia dovuto al fatto che qualcuno minacciava di "smascherare" Martin, che avrebbe quindi deciso di giocare in anticipo (fonte >>).

Quale che sia la ragione, mi ha fatto piacere sapere che una superstar del genere si sia dichiarata: è vero, il "tiro alla fune", che consiste nel cercare di portare tra le nostre fila qualcuno su cui ci sono "sospetti", (pretendendo una presa di posizione) rimane un evergreen nonostante sia ovvio che ognuno ha la propria vita e deve regolarsi come crede. Però gli omosessuali (specie i teen agers, che devono inventarsi da zero) hanno un gran bisogno di modelli positivi e non sarebbe male che ve ne fossero anche dalle nostre parti.