martedì 30 marzo 2010

Andrew a New York

Andrew Stetson, che chi frequenta questo blog conosce abbastanza bene, è qui fotografato nel dietro le quinte di un evento benefico, il Jeffrey Fashion Cares edizione 2010, tenutosi giusto la scorsa settimana a New York e volto a sostenere le persone sieropositive e in generale i membri della comunità bi-omo-transessuale.

Con la barba non lo avevo neanche riconosciuto. Ma lo amo ugualmente. Che uomo!

lunedì 29 marzo 2010

Il balocco di George

Questi scatti rubati alle vacanze australiane di George Michael (in primo piano nella foto), hanno fatto immediatamente il giro del mondo (clic >>). In un primo momento tutti si sono chiesti chi fosse il bel ragazzo con cui Michael si è orgogliosamente mostrato, e questo ha alimentato un certo gossip e una serie di speculazioni sulla natura "aperta" della coppia da lui formata col partner storico Kenny Goss, che non gli rimprovera le scappatelle. E' notizia di oggi >>, invece, che il giovanotto delle foto sarebbe né più né meno un escort di lusso che offre i suoi servigi su Internet ("23 anni, bisessuale, da Praga. Parlo un inglese e uno spagnolo più che fluente, sono socievole e assicuro discrezione. Se cerchi una serata tranquilla, un'uscita di fuoco, una pacata conversazione o dei momenti di passione, io sono l'uomo per te.") Il prezzo di questo bel giocattolo? Elevato: 150 Pounds l'ora (170 euro circa), 600 per la notte. Il partner di George Michael non ha commentato, ma fonti bene informate hanno fatto trapelare il suo scontento. "Dormire con un prostituto è una cosa del tutto diversa. Può essere pericoloso ed è abbastanza squallido". Boh. Se due stanno insieme e, come George e Kenny, accettano la premessa secondo cui "le coppie gay sono una cosa a sè. Entrambi potremmo cercarci il sesso qualora lo desiderassimo", che differenza fa che il tizio sia stato pagato?!?

Ristoranti di lusso

"La Figa" e "Il Bordello", situati entrambi nel Mosaic Building di Londra sono due ristoranti italiani molto cool >>: a giudicare dalla entusiastiche recensioni ricevute, il cibo è ottimo e la clientela selezionatissima. Ma, apparentemente, non di lingua italiana :) Chissà quanti ristoranti cinesi ci hanno gabbato con nomi fintamente innocui... e noi che si crede di ordinare della semplice minestrina in brodo!

domenica 28 marzo 2010

Ciao Kostas

Un saluto incomprensibile proveniente dal baby cantante greco Kostas Martakis di cui avevo parlato qualche tempo fa (la cui voce, diffusa dagli altoparlanti di una trattoria greca, mi compiaccio di aver riconosciuto per la sorpresa dell'oste! :). Non so cosa dica, ma qualunque cosa la mia risposta sarebbe sì.

giovedì 25 marzo 2010

La primavera dei brigidini

La mia primavera è fatta del sapore dei brigidini, del liquido per le bolle di sapone, dei lupini e delle bibite tinte di un rosso irreale e vendute per poche centinaia di lire in boccettine di plastica a forma di biberon. E' l'aprirsi delle dighe, l'arretrare dell'inverno, l'alleggerirsi della cartella: è fatta di gite ai musei, di catechismo nel chiostro, di frittelle di riso, dell'attesa per lo Scoppio del carro. E' una primavera che non esiste più, e che forse non è nemmeno mai esisita se non adesso, nel ricordo dell'adulto che sono diventato; ne fanno parte ricordi tanto intensi, odori tanto forti, colori tanto saturi da non poter reggere il confronto con quelli di cui sono la lontana eco. La rivivo ogni anno, quando il tempo finalmente cambia in meglio, le bancarelle riempiono Piazza della Santissima Annunziata e l'odore dello zucchero arrostito mi riporta alla mente immagini vecchie di decenni: ma quest'anno le riguardo e i frammenti dello specchio magico che le conservano - un frammento per ogni ricordo, (perchè, come ho detto, della mia infanzia tutto è chiaro tranne che lo sguardo di insieme) - non feriscono più le mie mani. Un tempo quei ricordi erano dolci ma dolorosi da riportare alla mente. Ora, con la consapevolezza delle cose che sono cambiate e delle altre che cambieranno, posso riflettere sui quei momenti e su molti altri e constatare che finalmente sono in pace e che, forse, l'inverno è davvero finito.

domenica 21 marzo 2010

Titillatori di scroto di Bulldog

... pare >> che serva per far assumere loro un'aria perplessa e solenne, perfetta per le gare. Vorrei vedere voi!

sabato 20 marzo 2010

Voglia d'estate

Questo tempo perennemente triste e piovoso sta nuocendo al mio umore. Ho voglia d'estate. (Per inciso, non trovate anche voi questa foto straordinariamente sexy?!?)

venerdì 19 marzo 2010

Pensieri sparsi su Busi e i Famosi

Apprendo distrattamente che Aldo Busi è stato allontanato dall'Isola dei Famosi e da tutti i programmi RAI per aver lanciato strali contro il Papa, gli omofobi, il governo. Busi non mi è particolarmente simpatico e penso che in un contesto di relazione (anche artefatto come un reality) sia davvero difficile da sopportare, però il finto sdegno che ha caratterizzato le reazioni alle sue dichiarazioni è persino peggiore.

C'è chi ha commentato "saggia decisione", chi ha detto "Giusta l'esclusione del provocatore Busi", o "Bene ma andava escluso prima", chi si risente in quanto "è stata dileggiata senza ritegno davanti a milioni di telespettatori la guida spirituale dei cattolici del mondo". Aldo Grasso, dal cui articolo traggo le frasi qui riportate, ricorda che Busi, intervistato alla partenza da Aldo Cazzullo, aveva dichiarato le sue intenzioni "Una clausola mi imponeva di non parlare in modo offensivo di politica e di religione. Ho preteso che venisse tolta. Altrimenti cosa dovrei dire tutto il giorno? Cip-cip?". Ovvio dunque che lamentarsi adesso è ridicolo: l'errore, se ve ne è stato uno, è stato quello di coinvolgere qualcuno che ha qualcosa da dire e immetterlo in un contesto, quello del reality, in cui non è previsto che alcuno dica qualcosa al di fuori del lamentarsi della scarsità delle razioni di riso o dell'esito della prova per esimersi dalla nomination. Lo stesso congedo di Busi, a modo suo, è geniale:

"La forma è il linguaggio. La mia sostanza sta nella forma. Il fatto che la mia forma sia sbagliata per lei, Ventura, e per la maggior parte degli italiani vuol dire che io la forma non la cambio. Questa nazione è indietreggiata di quindici anni anche per colpa vostra. Voi dovete essere ricoverati. Non c’è più cultura. Il paese è morto".


Mi sorprendo piuttosto di apprendere che alcuni omosessuali criticano tanto aspramente la presa di posizione di Busi contro il Papa ed il Vaticano. Se ho letto bene in giro per la Rete, c'è chi dice che Busi non lo "rappresenta" e sostiene che idee tanto violente finiscono per essere controproducenti e per attirare ancora altro malanimo nei confronti dei gay. Non sono d'accordo: primo perchè quello che dice Busi è espressione del solo Busi e non di altri (Busi mica è l'ambasciatore dei gay...); secondo perchè qualunque cosa si dica, contro il Vaticano o contro altri detrattori, non cambia le cose di una virgola: la "sparata" aggressiva è respinta proprio perchè aggressiva; l'argomento espresso in modo pacato e ragionevole, anche se accolto in linea puramente teorica, viene vanificato da qualcuno che immancabilmente dice "eh, sì, però in Italia ci sono tanti altri problemi e tante priorità prima di parlare di diritti dei gay". Quindi è inutile starsi a preoccupare. Terzo perchè ritengo che entro certi limiti sia vero che il Vaticano e il Papa che ne è il monarca assoluto (in senso tecnico giuridico) siano responsabili dell'infelicità di alcuni omosessuali. Non posso non ricordare che la Chiesa, tempo fa, espresse una posizione di un cinismo e di una arroganza sinceramente vergognosi:

"Il Vaticano si oppone alla proposta di depenalizzazione universale dell'omosessualità, presentata all'Onu dalla Francia. L'osservatore permanente della Santa Sede presso le Nazioni Unite, monsignor Celestino Migliore, ha spiegato che l'Onu non deve depenalizzare l'omosessualità perché ciò porterebbe a nuove discriminazioni, in quanto gli Stati che non riconoscono le unioni gay verranno "mesi alla gogna".

Con una dichiarazione di valore politico, sottoscritta da un gruppo di paesi, si chiede agli Stati ed ai meccanismi internazionali di attuazione e controllo dei diritti umani di aggiungere nuove categorie protette dalla discriminazione, senza tener conto che, se adottate, esse creeranno nuove e implacabili discriminazioni".

"Per esempio - ha detto l'arcivescovo all'agenzia cattolica I-Media - gli Stati che non riconoscono l'unione tra persone dello stesso sesso come "matrimonio" verranno messi alla gogna e fatti oggetto di pressioni"


Che conseguenze traggo da quanto sopra? Nessuna: si fa solo per chiacchierare.

giovedì 18 marzo 2010

Strappare una targa a mani nude

Questa gentile e delicata signora è capace di strappare una targa per automobili a mani nude e per dimostrarlo si è fatta giustamente riprendere mentre compie l'impresa per il popolo degli Youtubers. Magari c'è anche chi la desidera.

Al bagno con Beck

Un divertito David Beckham si fa fotografare nella vasca da bagno in compagnia di un signore chiaramente sovrappeso il quale, giustamente, se la ride anche lui (chissà che non pensi ammazza, come mi è andata bene!). Il compagno di David è in effetti il comico inglese James Corden (1978 - vivente), piuttosto noto in patria, che ha più volte sfruttato la popolarità di Beckham per strappare una risata (come nel caso delle fotografie di Armani). Non immaginavo che David potesse essere vagamente autoironico.

martedì 16 marzo 2010

Pubblicità incomprensibili

Senza parole.

Ventenni che si dimenano

Ricevo la segnalazione di questa vecchia clip della trasmissione Amici e pubblico: non sono sicuro che i ragazzini della De Filippi si rendano del tutto conto di essere presentati in modo tanto smaccato come oggetti del sesso (questo qui risulta quasi osceno nel suo dimenarsi in mutande e calzini) Gli autori della trasmissione, viceversa, se ne rendono perfettamente conto.

domenica 14 marzo 2010

Gesù nella pancetta

Il ventiduenne impiegato di banca Toby Elles si è addormentato (!?) mentre si cucinava del bacon croccante e si è "miracolosamente" destato dopo un'ora in una stanza piena di fumo, prima di asfissiare o dare involontariamente fuoco all'appartamento.

Al momento di ripulire la padella dalla pancetta bruciata, l'artefice del provvidenziale risveglio si chiaramente palesato: "I miei compagni di stanza ed io ci eravamo fatti qualche birra e prima di andarmene a letto mi andava qualcosa da mangiare, così ho messo qualcosa sul fuoco e mentre cuoceva ho deciso di riposarmi un attimo sul divano. Quando mi sono svegliato, un'ora dopo, la stanza era piena di fuoco. Fortunatamente abbiamo un fornello elettrico, così è bastato girare l'interruttore. Nel togliere la pancetta ho scoperto che c'era Gesù Cristo che mi guardava (...) Conserverò la padella per sempre, magari in una teca: veglierà su di me". (fonte >>)

sabato 13 marzo 2010

Palle di cammello

Ciringomme (gomme da masticare) "Palle di cammello", ripiene di liquido e al gusto "tipo limone" (clic). Non so se ne mangerei - le gomme non mi piacciono alla menta, figuriamoci al testicolo di camelide.

Alexandre Verga

Di Alexandre Verga, fratello del top model Rafael che per via della sua bisessualità rappresenta per molti un sogno possibile ma ugualmente irraggiungibile, avevo un po' perso le tracce e da molto non lo vedevo fotografato in Rete.

Ci pensate? La Sig.ra Verga è stata capace di fare due figlioli così. Un miracolo della biologia. O.O

giovedì 11 marzo 2010

Calen e i due mariti

Questo video, che riprende il piccolo Calen nel corso di una festa del ringraziamento in una casa privata, sta facendo rapidamente il giro della Rete, e non ci vuole molto a capire il perchè. Il bambino cerca di assimilare la notizia che due degli ospiti di sesso maschile sono "marito e marito" e per quanto giudichi la cosa molto strana ("so you married each other?! That's funny! (...) This is the VEWY FIRSHT time I saw husbands and husbands!"), giunge immediatamente alla giusta conclusione: "so that means you love each other" ("quindi vi amate!"). Poi, archiviata con sorprendente naturalezza la notizia, la geniale conclusione: Vado a giocare a ping pong, ora. Se volete potete giocare anche voi. Santo subito.

Saponette a forma di dentiera

Saponette modellate a rappresentare fedelmente una dentiera (!) e perfette per essere conservate nel classico bicchiere da tenere sul lavandino. Sono leggermente aromatizzate alla menta (come il dentifricio!) e sarebbero state benissimo nel mio bagno - che, mi si dice, è l'unica stanza della mia casetta priva di bizzarri ammennicoli; purtroppo le curiose saponette sembrano fuori produzione, ma se l'autrice >> , che le confeziona a mano (ewww) riceve abbastanza richieste sono sicuro che sarà pronta a renderle nuovamente disponibili.

martedì 9 marzo 2010

Calvin Beep

Filmato della nuova campagna pubblicitaria Calvin Klein, X. Gli atleti si mostrano, ammiccando sfacciatamente, e chiedono "Vuoi vedere il mio (BEEP)", mentre la provvidenziale X, simbolo anche del prodotto, rende il labiale illeggibile.


Gratuito, arrogante ("Andiamo, so che vorresti.."), poco sexy... Carne in mostra a parte, non mi piace affatto.

Centenaria cornuta

La cinese Zhang Ruifang, centouno anni compiuti, ha sorpreso amici, parenti e medici perché nel giro di un solo anno ha sviluppato una protuberanza di cheratina di circa 6 cm, in tutto e per tutto simile ad un vero e proprio corno puntuto (clic >>)

... e a quanto pare, ora gliene spunta pure un altro, sull'altro lato della fronte. Avessi 101 anni, invece di preoccuparmi di sembrare Belzebù ringrazierei iddio di essere ancora in circolazione...

P.s. questo post è ovviamente dedicato a quelli che vengono qui solo per guardare i ragazzi :)

lunedì 8 marzo 2010

Sean Hayes fa coming out

Sean Hayes, l'indimenticabile Jack McFarland di Will & Grace, è gay per davvero: Sono quello che sono, e non mi sono mai nascosto. Mai. Questo è il senso della pungente intervista rilasciata dall'attore quarantenne alla rivista Advocate che potete leggere qui >> Se lo avessero chiesto a me, avrei scommesso una grossa somma sul fatto che Sean era eterosessuale, e che dava risposte vaghe sull'argomento solo per evitare di inimicarsi il pubblico gay. Davvero non si sa mai con chi si ha a che fare. Comunque io uno così lo sposo (mi piaceva già da prima).

domenica 7 marzo 2010

Solo Jimmy

Jimmy Marsden, trentasette anni da compiere, si mostra in una forma scintillante nel corso del Pre-Oscar Hollywood Domino Gala tenutosi giusto giovedì scorso 4 marzo a Berverly Hills.

Che bello. (clic e clic).

venerdì 5 marzo 2010

Copricapo Pac-man

Cappello con veletta "Pac-man" (ispirato al fantasma Pinky, avversario della famelica pallina gialla protagonista del famoso videogioco). Perfetto per la donna dinamica ed elegante che non teme di indossare accessori arditi e ciononostante di gran classe. Confezionato con materiale ecologico, sbrilluccica al sole in modo che vi si possa notare ancor di più. Realizzato a mano, costa solo 42.50 dollari, spese di spedizione escluse. Disponibile online >>

Ascensore per gatti

Ascensore per felini, ideato e realizzato da un giovanotto austriaco che l'ha pubblicizzato su youtube ottenendo il plauso degli amanti degli animali. A quanto pare il dispositivo si aziona automaticamente quando il gatto oltrepassa il "cancelletto" d'ingresso e si ferma solo a destinazione. "Prima della definitiva collocazione ho dato da mangiare alla gatta dentro la cabina, in modo che si abituasse ad entrare ed uscire. Quando ho installato l'ascensore e ho messo dentro il cibo, la gatta è entrata immediatamente. Dopo poco ha capito il vantaggio che le dava per raggiungere il giardino..." Geniale. O demenziale: delle due l'una, anche se non ho ancora deciso.

giovedì 4 marzo 2010

Vanity Evandro

Foto tratta dal numero 7 della rivista online Vanity Teen >> Comincio ad essere un po' troppo vecchio per questo genere di fissazioni. E poi queste immagini, in fondo in fondo, mi mettono solo di cattivo umore.

Domande esistenziali

Schermata relativa alle parole chiave più ricercate su google il 1 marzo 2010 (qui l'immagine originale). Chissà che non sia davvero autentica. E, comunque, spero che la risposta sia "NO".

Sheva affettuoso

Abbraccio del calciatore ucraino Shevchenko (1976 -) a sconosciuto. Senza parole.

mercoledì 3 marzo 2010

L'alzacibo

Solleva-cibo: vite senza fine azionata elettricamente, atta a portare il cibo alla bocca. Funziona con lasagne, pizza, cereali, hamburger, ali di pollo e molto altro, ed è "in vendita" su questo sito >> Presumo che sia uno scherzo, anche se non si può mai sapere (non ho investigato abbastanza a lungo, in effetti). In ogni caso, non mi fa ridere: burla o no, qualcuno il prototipo se l'è inventato per davvero.

Indovina chi

Boh... dice che è lui. Non l'avrei mai detto: brutta foto o post adolescente troppo cresciuto?!?

martedì 2 marzo 2010

Vincent boccuccia di rosa

L'attore americano Vince Vaughn (1970), ex sig. Aniston (nel cui cuore ha rimpiazzato, almeno per un po', nientepopodimeno che Brad Pitt) si gode una parca merendina allo stadio di hockey nel corso dei giochi invernali di Vancouver.

So che essere paparazzati in questo modo non vale e che ognuno ha diritto di ingerire quello che vuole nel momento in cui preferisce senza per questo essere additato al pubblico ludibrio. Però anche non consumare cibi orrendamente ipercalorici (per di più in modo tanto belluino) può essere d'aiuto per mantenere la shilouette!

lunedì 1 marzo 2010

Ingioiellarsi la patatina

Le decorazioni genitali sono un fenomeno in forte crescita. Accanto a pratiche assolutamente repellenti e irreversibili ve ne sono anche alcune che, in un certo senso, trovo anche abbastanza simpatiche. L'ultimissima moda, riservata per ovvie ragioni alle ragazze, è stata lanciata dall'attrice americana Jennifer Love Hewitt solo qualche giorno fa e ha preso immediatamente piede: consiste nel farsi depilare accuratamente e completamente e farsi applicare dei cristalli Svarowsky proprio lì, a comporre vari disegni, con una colla che garantisce almeno 5 giorni di tenuta (ma il primo giorno è consigliabile astenersi da attività... ludiche al fine di non compromettere l'aderenza). Il procedimento è stato battezzato Vajazzling, una parola ricavata combinando VAJA(ina) e "Bedazzler" >>, nome di un piccolo ordigno simile ad una spillatrice, con cui si possono applicare ai vestiti lustrini e paillettes e che qualche volta si è visto pubblicizzato in TV anche dalle nostre parti. "Me lo ha fatto una mia amica", ha confessato in TV la Hewitt "e luccicavo come una palla da discoteca". Peccato non poter provare anche io, avrei fatto un figurone. A quando la variante maschile?

Gli strumenti dell'immortalità

Ordigno in metallo e magneti al neodimio, in grado di donare l'IMMORTALITA' a chi lo indossa quotidianamente. La più grande invenzione della storia dell'uomo, partorita dalla mente di un certo Alex Chiu >> è coperta da brevetto statunitense (US PATENT # 5,989,178) e consente di rallentare radicalmente il processo di invecchiamento, e perfino di invertirlo, regolando ed agevolando il flusso dell'energia CHI (che secondo la medicina cinese è l'energia universale che permea di sè l'intero creato), in modo che chi li porta possa rimanere fisicamente giovane per sempre.

Qui sopra, la versione da dita delle mani. I prodigiosi anelli magnetici sono anche sorprendentemente a buon mercato, considerando il beneficio inaudito che sono in grado di apportare. Anzi, Mr. Chiu mette persino a disposizione un tutorial per chi volesse costruirseli da soli, risparmiando i trenta dollari scarsi del prezzo. Il buon Alex si sta dedicando adesso alla costruzione di una macchina in grado di curare gli handicap, l'aids e il cancro. Questo dopo aver elaborato sorprendenti teorie su "Governo universale unito" ("Only Alex Chiu has the solution to a unified world, unless you can think of a better one"), su Dio, che è una formula matematica scoperta confrontando le profezie ebraiche e quelle cinesi e su come costruire un UFO, cosa che fa sempre comodo sapere.