mercoledì 20 ottobre 2010

Evoluzione reversibile

Sentite questa: il professor Zhou Hongan, insieme ad alcuni studenti di informatica e di oftalmologia, ha scoperto che la prolungata esposizione dei cinesi agli schermi dei computer sta determinando negli stessi un cambiamento somatico così profondo che, nel giro di tre generazioni, il caratteristico taglio degli occhi "a mandorla" corre il rischio di scomparire del tutto per essere sostituito da un aspetto "più occidentale" (clic >>) Al fine di evitare che gli esponenti della civiltà più antica del mondo perdano il loro tradizionale look, è nata la società a responsabilità limitata Revo-Round che sta sviluppando un portatile ROTONDO (?!), in versione Windows e Mac, che dovrebbe alterare il cambiamento genetico in atto nei cinesi e rendere reversibile la loro evoluzione (!!). La notizia sembra talmente assurda che si potrebbe pensare ad uno scherzo, ma a quanto pare non lo è: la società ha addirittura già trovato dei partner finanziari >> che hanno versato diverse decine di milioni di euro (!). Anche io mi dovrei inventare qualcosa e convincere dei tizi a darmi del denaro...

2 commenti:

Watkin ha detto...

Perché la cosa possa essere plausibile, si dovrebbe assumere che i cinesi nati con gli occhi all'occidentale abbiano più probabilità di riprodursi degli altri...
Un po' come le due storie delle giraffe che ci raccontano alle elementari.

loran ha detto...

Saranno contenti tutte quelle persone orientali che si sottopongono alla chirurgia estetica per avere degli occhi all'occidentale.