giovedì 21 ottobre 2010

Effrazione

Questo ragazzo piuttosto carino deve dimostrare a beneficio della telecamera quanto sia semplice penetrare nella macchina altrui e ripulirla di ogni cosa che abbia un minimo valore. "Bastano pochi secondi: il momento adatto, un martello e un colpo ben assestato...". La cosa, tuttavia, si rivela molto più difficile del previsto e anzi, il giovanotto, dopo essersi reso involontariamente ridicolo, trova pure il modo di disfarsi un dito sui vetri rotti... Tesorino, vieni qui che ti guarisco io...

1 commento:

loran ha detto...

Gli servirebbe l'anello ad ultrasuoni del film di James Bond di ieri sera.