mercoledì 18 agosto 2010

Ventiquattro ore 2.0

"Ventiquattro ore", scritto nel gennaio 2008 e cioè subito prima che certe cose precipitassero e la mia vita cambiasse, naturalmente in peggio. Se mai qualcosa di questo blog dovesse essere salvato, non avrei il minimo dubbio su cosa scegliere. Quel testo, nonostante tutto, non è affatto invecchiato e oggi mi ha fatto piacere rileggerlo e dedicarci un'oretta per risistemarlo un po' nella forma: non credo di aver mai detto, o scritto, niente di altrettanto personale. Lo sottopongo nuovamente a chi avrà la voglia e soprattutto la pazienza di leggerlo, perchè io ho poche idee ma in compenso, fisse. (lo trovate qui)

1 commento:

loran ha detto...

Bello e toccante come solo i ricordi della nostra vita passata sanno essere.
Un abbraccio da Roma