lunedì 30 novembre 2009

Cose brutte

Non riesco ad immaginare niente di più lontano dal mio personale ideale di bellezza fisica. O meglio, sì, ci riesco, ma preferisco non pensarci. Sono più attratto da UNA PIANTA DA APPARTAMENTO che da uno così... fa schifo a 20anni, vi immaginate a 70, con tutti quei disegni addosso?!? O.O

Calendario dell'avvento!!

I più arguti tra voi avranno notato che da una settimana circa è comparsa un'icona raffigurante un ilare cappello di Babbo natale, la cui didascalia dice "Calendario dell'avvento". Non è difficile immaginare che si riferisce in effetti proprio ad un Calendario dell'avvento (appunto), il cui concept :) è nato per ischerzo l'anno scorso durante una lunga coda ad un ufficio pubblico e che ripropongo qui >> anche quest'anno. L'idea in effetti non è nuova: scoprire una casella dopo l'altra, una per ogni giorno fino ad arrivare a Natale. Questo calendario si differenzia però dagli altri perchè le sue Case sono abitate da alcuni personaggi che definire "bizzarri" è fare torto a tutti gli individui bizzarri che calcano il globo terracqueo. Questi protagonisti sono già "in posizione", dietro le rispettive caselle (e sotto titoletti volutamente fuorvianti:); tuttavia, come le figurine di Harry Potter, essi si mostrano solo al momento giusto, perchè l'attesa, si sa, fa parte del gioco. Già domani però vediamo "IL TURBANTE", che tanto per dire, potrebbe pure essere UNO CHE TURBA. O no.

Passamontagna Pokemon

Passamontagna con le sembianze del pokemon Pikachu, si porta con eleganza sia in casa che fuori.

Il simpatico accessorio è stato ideato e realizzato da questa giunonica giovincella, che è stata tanto generosa da mettere a disposizione il modello del passamontagna in versione pdf onde potersi cimentare con ferri da calza e lana gialla. Approfittatene immediatamente. Clic >>

sabato 28 novembre 2009

L'era del Drago gay

Una sorprendente scena d'amore tra due protagonisti maschili di un videogioco per PS3, XBOX e Pc, Dragon Age Origins. Naturalmente non è accessibile al primo tentativo, e questo non tanto perchè è ritenuta deprecabile, ma perchè occorre intortare opportunamente il guerriero Zevran, utilizzando la giusta sequenza di frasi, in mancanza delle quali la magia non si compie. Ciò significa che in pratica si ha la possibilità di prendere un clamoroso due di picche anche dalla Playstation, il che è uno dei motivi per cui non la possiedo...

giovedì 26 novembre 2009

iPhone e il codice dei fazzoletti

Vi ricordate il famoso codice segreto dei fazzoletti >>, quelli accuratamente scelti e oculatamente infilati nella tasca destra ovvero sinistra dei jeans onde segnalare in segreto i gusti sessuali di chi se ne fregia? Roba da età della pietra, dite?

Beh... qualcuno ha inventato un simpatico modo per riportare in auge un sistema meno rudimentale di quello che si può pensare: l'applicazione Hanky Code per iPhone, disponibile su iTunes per 1,99 € (clic >>) Non esattamente regalata, considerando di cosa si tratta: la comprerei anche, se l'idea di mettere il mio iPhone nella tasca dei pantaloni non mi orripilasse completamente. E se poi mi cade?

Sexy tacchino

Cappello "da sexy tacchino", perfetto per la festa del Ringraziamento. Realizzatelo voi stessi per il divertimento vostro e dei vostri amici: vi basta un po' di lana, molta pazienza e, soprattutto, il provvidenziale file pdf contenente lo schema del mirabolante copricapo.

Purtroppo, a quanto pare, le "istruzioni" sono fuori commercio da un po' di tempo (clic >>), ma sono sicuro che se dite che ne avete sentito parlare qui e contattate la geniale ideatrice, ve le manderà sicuramente...

mercoledì 25 novembre 2009

Magico telecomando

Bacchetta magica/telecomando: può essere associata a vari dispositivi, dalla TV allo stereo al decoder SKY e consente di memorizzare fino a 13 comandi sotto forma di "gesti magici". In pratica, agitandola da destra a sinistra si può spengere la TV (o che altro) e girandola come una manopola si può controllare il volume. Non esattamente a buon mercato e, a quanto pare, neanche precisissima, è comunque disponibile online >> per un regalo di sicuro effetto. Meraviglia.

Roccia-animaletto USB

Roccia "da compagnia" con alimentazione USB. E' l'ultima frontiera delle chiapparelle destinati agli incauti provvisti di carta di credito: si acquista online (niente link: va bene la pubblicità gratuita ma non esageriamo), si collega ad una qualsiasi porta USB e la lucciolina si accende. Tutto qui. A che serve? Per darvi la scusa di inventare volta volta una storia diversa sul perchè avete una "roccia da compagnia": e poi, come ricorda il rivenditore, non necessita di cibo o acqua, non vi morde la mobilia, non vi dà rispostacce ed è completamente ecologica, dato che in pratica non consuma energia. Compatibile anche con Windows 7, Mac e LINUX, non necessita di driver.

martedì 24 novembre 2009

Mickey Andrew Mouse

IO LO AMO, anche vestito da deficiente e con gli orecchi da Topolino!!

Guardate che espressione... Avete mai visto qualcosa di altrettanto bello?

lunedì 23 novembre 2009

Malattie per giocare

Peluche che rappresenta il virus HIV, disponibile in varie dimensioni, per un regalo di Natale di sicuro effetto. In caso vi sembrasse troppo di cattivo gusto, e qualora trovaste anche l'epatite o la polio troppo impegnative, potete sempre ripiegare sui pupazzetti "a forma" di virus meno letali, tipo quello del raffreddore comune. Orrore.

La cioccolata di Bin Laden

Cioccolato vegano (e cioè sprovvisto, secondo i dettami della relativa disciplina >>, di latte e altri derivati) prodotto con il viso di Bin Laden. Destinato ai soldati americani in Afghanistan, somiglia in modo sospetto ad un'elaborazione con Photoshop ma è invece un prodotto davvero in vendita - o, quantomeno, in prevendita (click >>). Mi vengono in mente tutte delle permutazioni di questo concetto applicate ad altri personaggi, ma preferisco esercitare la continenza.

Più tardi: colgo il suggerimento di Byb... (è stato molto, ma molto più facile del previsto ^^

domenica 22 novembre 2009

Sirenetti cresciuti

A distanza di qualche anno mi imbatto nuovamente nelle foto di questo ragazzo che ho desiderato disperatamente. (clic)

Perduta la sua aria da garzoncello scherzoso (clic) è diventato un po' più.... ordinario, anonimo.

Voglio dire, ce ne sono tanti che presentano questo tipo fisico. Ma lo desidero ugualmente, anzi. Peccato si sia rovinato di tatuaggi.

Rompi uova

Dispositivo EZ Cracker (rompifacile) atto a rompere le uova senza distruggere il tuorlo o disseminare pezzi di guscio nelle pietanze. A suo modo geniale, anche se non esattamente a buon mercato: 19.95 dollari, spese di spedizione escluse. In poche parole, trenta euro buttati ai maiali, dato che rompere l'uovo senza sporcare è quasi il livello zero della civiltà. Certo, per le babbione americane completamente inette in cucina è perfetto. La cosa curiosa è che nelle reti locali questi spot vengono trasmessi (orrendamente ridoppiati) allo scopo di mostrare il prodotto e rendere appetibili le lordure preparate da gente che sa di cucina quanto io so di donne (anzi). O tempora o mores!

venerdì 20 novembre 2009

Passatempi da liceali

Da sempre alcuni di noi hanno il mito dei college americani, in cui ci si immaginano orde di ragazzini ormonatissimi che si giacciono come bestie tra di loro ^^ E' molto probabile che la realtà sia diversa (specie circa il fatto di giacersi tra di loro), però alcuni dei filmati che affiorano di tanto in tanto, alle volte danno da pensare. Piuttosto, la stanza assomiglia in modo sospetto ad una stalla...

mercoledì 18 novembre 2009

Albergo per criceti

Avete il desiderio irrefrenabile di correre dentro la ruota dei criceti, così, tanto per vedere l'effetto che fa? Adesso potete levarvi la soddisfazione: gli architetti francesi Frederic Tabary e Yann Falquerho hanno infatti concepito e realizzato l'Albergo per criceti (umani): per soli 99 euro a notte si può sperimentare l'ebbrezza di cibarsi di granaglie, dormire in una balla di fieno e, soprattutto, correre dentro una ruota di due metri di diametro. Chi si prende la briga di andarsene fino a Nantes per giocare a fare il piccolo roditore? Molta più gente di quanta si crederebbe: stando all'arch. Falquerho, ci sono infatti adulti che possedevano criceti o che ne avevano sempre desiderato uno. Il mio consiglio è di prenotare per tempo, prima che i prezzi salgano considerevolmente. Alcuni clienti avrebbero preteso infatti un megaschermo TV (certo, la corsa dopo un po' stanca) la connessione wifi. (fonte >>)

Belen

Ragazzi, non c'è che dire, Belen Rodriguez è una fi*a pazzesca, persino candid. Mi è anche simpatica.

martedì 17 novembre 2009

Orsacchiotto fatto con placenta umana

Incredibile ma vero: questo orsetto è fabbricato cucendo insieme vari pezzi di placenta umana (!!!) che il sig. Alex Green, designer inglese, provvede a disidratare preventivamente con il sale e ad ammorbidire con un misto di uova e tannino. Tagliati e cuciti i vari pezzi, l'orsacchiotto viene assemblato e riempito con chicchi di riso. "Sembra proprio un orsetto marrone, e più ti avvicini e più ti dici «ma che strano pellame»", sintetizza efficacemente il sig. Green. Perchè dedicarsi alla confezione di oggetti tanto rivoltanti? "Perchè volevo provocare un dibattito sul modo in cui trattiamo le placente". Di tutte le cose malate e repellenti che ho postato in questi anni, questa è di gran lunga la peggiore. (fonte >>)

Super Susan

La quarantottenne neodiva Susan Boyle, che mesi fa sorprese il mondo con la sua voce celestiale e che qualcuno aveva crudelmente soprannominato "l'Angelo coi baffi" o è reduce dal più riuscito dei viaggi a Lourdes che la storia della cristianità ricordi o è passata dalle mani di un plotone di professionisti del look.

Pittata e lustrata a festa, sembra quasi una bella signora e a me un po' mi piace anche ^^'

Enrique perduto

Il video di questa canzone di Enrique Iglesias, "Sad eyes" [originariamente inserito in questo post prontamente rimosso da Youtube :( ] è tutt'altro che nuovo: risale addirittura al 1999 e la Rete, dopo averlo rigurgitato, lo restituisce adesso, a distanza di quasi dieci anni.

La ragione per la quale, ai suoi tempi, non fu mai trasmesso, è ovvia: il filmato appare sorprendentemente audace e sexy, perfino troppo per una semplice canzoncina, oltretutto piuttosto modesta. Nessuna sorpresa che Mr. Iglesias Jr., per quanto clamorosamente sprovvisto di doti canore (e, si dice, fisiche), abbia avuto tanto successo: non c'è niente da fare, l'omo latino vende ancora come il pane.

lunedì 16 novembre 2009

Professionisti in LAN

Immaginate di ospitare nel vostro locale un torneo di Counter Strike in LAN e di voler creare un minimo di tam tam mediatico sull'evento. Quale miglior sistema di introdurre un diversivo, tipo due spogliarelliste seminude che si pasturano tra di loro, nell'evidente intento di pregiudicare la concentrazione dei giocatori?

Questo è quanto ha pensato pochi giorni fa il titolare di un Internet Café a Mosca (click >>); come spesso accade, però, i conti si sono rivelati sbagliati e lo spettacolino sembra non aver sortito l'effetto sperato. I ragazzi sono infatti sembrati molto più concentrati su quanto accadeva sui monitor che su quello che aveva luogo intorno a loro.

"Non c'era verso di distogliere quei ragazzi. La partita si stava concludendo e le ragazze si davano da fare, sudando quanto più potevano, ma i loro occhi erano incollati sugli schermi". Boh. Anche a me i videogiochi mi distoglievano dalle ragazze (...) mutatis mutandis, però, due tizi discinti che si strofinano vicini a me un po' di effetto me lo avrebbero fatto...

domenica 15 novembre 2009

Cocktail di lordure

Colazione "all'inglese" servita in un "bicchiere" realizzato modellando del bacon successivamente arrostito.

Tra gli ingredienti, cubetti di Haslet (una specie di polpettone fatto di interiora di maiale), uova strapazzate, pomodoro ciliegino per guarnire e una fettina di buristo (il tipico salume a base di sangue suino) sul bordo del "bicchiere" per arricchire ulteriormente la gustosa preparazione. Qui >> l'apposito tutorial, in caso voleste riproporre la ricetta per i vostri ospiti.

venerdì 13 novembre 2009

Il bacetto di Scott

Vi ricordate di Chris Evans, il supersexy Torcia umana de "I fantastici quattro" e di un paio di altri filmetti di bassissima lega? Ebbene, il fisicatissimo Scott di questa clip è per l'appunto suo fratello. Suo fratello dichiaratamente omosessuale, mi permetto di aggiungere: questo significa che, tanto per dire, il bacio qui dato per esigenze di copione, qualcuno lo riceve per davvero, con tanto di interessi. La vita non è giusta.

giovedì 12 novembre 2009

Gesù nella piadina

La Rete fornisce notizie di frequenti apparizioni sovrannaturali che avvengono nei frangenti e nei luoghi più impensabili. Dopo che il Salvatore si è manifestato in una barretta di Kit Kat (!) e all'Ikea (!!) è stata la volta della "piadina" indiana chiamata pane naan. Questi i fatti: il diciannovenne studente di criminologia Darren Farrant, originario dell'East Sussex (GB) si trovava giorni fa in compagnia di amici al ristorante indiano Poppadom Express di Southampton. I ragazzi, ordinato dell'agnello speziato, si accingevano a consumarlo quando uno di essi ha notato la prodigiosa immagine. "Era lì davanti a me e mi guardava: la faccia di Gesù". Va detto che Darren non è nuovo a queste apparizioni "Una volta ho visto la faccia di Gesù nelle pieghe della coperta del letto di mia madre" ma stavolta ha la prova materiale del fenomeno prodigioso: la preziosa fetta di piada, infatti, è al sicuro nel suo freezer in attesa di essere venduta online. Interpellato sul fenomeno, un portavoce del ristorante ha riconosciuto che non è la prima volta che il Salvatore si manifesta nel cibo del Poppadom Express "Una volta un cliente ha telefonato per dirci che aveva visto Gesù nel pane naan, ma non poteva provarlo. Ora possiamo." (fonte >>)

mercoledì 11 novembre 2009

Trastulli da montare

Sono un grande fan del marchio cui questi libretti di istruzioni fanno il verso e per questa ragione li ho trovati ancora più divertenti.

Questo simpatico strumento di contenzione starebbe benissimo nel mio salotto...

però la mia preferita è la Croce di Sant'Andrea, con tanto di disegnino esplicativo... Se non sbaglio, tra l'altro, i due protagonisti della scena sono due maschi... :D

Università

Nel corso di una lunghissima attesa ad un ufficio pubblico noto due ragazze che, mi pare, si stanno scambiando i rispettivi ricordi di università. Dato che non sono minimamente attratto :) invece che sul loro aspetto posso concentrarmi sul discorso (alla faccia del farsi i fatti propri ^^'). Una delle due racconta che ogni volta che doveva consegnare un capitolo della tesi al professore cominciava a sudare freddo fino dalla sera prima e che, di fronte al docente, era talmente nel pallone da non essere quasi in grado di aprire bocca. Mi trattava sempre malissimo, ricorda.

A me questa cosa mi ha sempre fatto incazzare, e non poco: anche io e i miei colleghi dell'epoca, quando andava bene, venivamo trattati dai professori con totale indifferenza. Più spesso, invece, si percepiva il sottotesto "lei mi sta rompendo i coglioni". Ma dico io, ma che ce state a fa'?!?! Per i convegni, gli inviti alle Università all'estero e per scrivere i vostri libri, che vi procacceranno nuovi convegni e nuovi inviti alle Università all'estero? NO: ce state per "sporcarvi le mani" con gli studenti (che, in quanto organismi patogeni, vengono viceversa sbolognati a famelici assistenti). Non ditemi che sentirmi un sacchetto della nettezza di fronte all'Emerito Professore è successo solo a me: ma non vi sembra che in tutto questo ci sia qualcosa di sbagliato?!?! Ma di PARECCHIO sbagliato?!?

lunedì 9 novembre 2009

Pasturarsi tra lottatori

Già dai tempi di Antonio Inoki si diceva che il Wrestling (ma allora si chiamava Catch e lo commentava Tony Fusaro sulle reti locali...) era tutto un grande teatrino, che quello che succedeva sul ring era tutto per finta. Sarà anche, però questi due tizi si strofinano e si pasturano i genitali con grande verosimiglianza... :)

(M)ormoni 2009

Noto che l'iniziativa Men on a Mission, il Calendario dei mormoni discinti, ha riscosso un certo successo ed è proseguita da quando, un paio di anni fa, ne parlai sul blog >> essendone venuto allora a conoscenza. Come saprete, si tratta di un calendario di fotografie di ex "missionari" mormoni (piuttosto attraenti) che viene venduto via Internet e i cui profitti, così si dice, vengono devoluti in beneficenza (clic >>). Evito di mostrare quello che a tutti gli effetti sarebbe il solito ragazzotto palestrato (gli assatanati ^^ clicchino qui >>) per una riflessione un po' meno scanzonata: CHI E' il target di questo prodotto? Le donne correligionarie? Gli uomini omosessuali, ugualmente mormoni? Non mi risulta che quella religione sia più tollerante nei confronti dei gay. (è fantastico essere detestati da tutti nello stesso modo...) Eppure questi ci strizzano l'occhio... Non sarà che, molto più semplicemente, pecunia non olet?

Prima impressione

Hai solo pochi secondi per fare una buona impressione, recita un principio basilare della convivenza civile e ribadisce il sito speakingfaces.com>> L'idea che quest'ultimo propone al popolo della Rete è meno peregrina di quello che può sembrare: creare una specie di bacheca virtuale in cui sono mostrati i volti di perfetti sconosciuti sui quali i visitatori possono esprimere un commento "a pelle". Come definireste questo ragazzo (il fatto che sia carino non ha minimamente fatto differenza sul fatto che io abbia messo qui proprio la sua foto e non un'altra). Carino? Sensibile? Serio? Onesto? Palloso? Arrogante? Poco intelligente? (ecc. ecc.) Stando a speakingfaces.com i curricula provvisti di foto sarebbero più efficaci e capire che tipo di reazione si suscita istintivamente negli altri può non essere una cattiva idea. Non so però se mi esporrei al pubblico ludibrio in questo modo, contando anche che è molto probabile che i commenti vengano espressi a caso...

domenica 8 novembre 2009

La ballata del diabetico

Toh, è rispuntato Chris "Fatman" Whitney, del quale avevo parlato più di due anni fa >>: anche se ancora non c'ha nemmeno trentanni, pensavo fosse MORTO, porello. Anzi, mi pare pure più florido rispetto alla foto che avevo postato nel 2007. Va detto peraltro che per ridursi così ci ha sempre messo del suo. Non a caso canta "C'ho il diabete, ma le porcherie sono buonissime da mangiare!. Che tristezza.

giovedì 5 novembre 2009

Tennisti sorprendenti

Se fossi uno che pensa subito al peggio direi che il tizio piegato in avanti sta mordendo gli slip di Novak Djokovic, come si fa con il nastro adesivo per staccarne un pezzetto. Naturalmente so che non è così, che il tale non cerca strappargli via le mutande (mentre il ragazzo ride divertito), che c'è una spiegazione perfettamente razionale a tutto. E' che non so qual'è.

I calzoni più brutti del mondo

Spesso raccolgo e riporto gli obbrobri che provengono dalla Rete e lo faccio "fingendo" che si tratti invece di qualcosa di accattivante e desiderabile, e cioè confeziono un post del tipo "si porta con eleganza sia in casa che fuori": stavolta però è troppo pure per me.

Pantaloni grigi in cotone Jersey, orrendi ma cari. In realtà ci dovrebbero pagare a noi per svuotargli i magazzini, invece chiedono 117 dollari >> Horribile visu. Il ragazzo, però, è carino e senza quella roba addosso è pure meglio: stomaco di marmo e piede sexy-issimo ;)

mercoledì 4 novembre 2009

Dei simboli e delle sentenze

Vedete questo simpatico elefantino? Come molti di voi sapranno, si tratta del Dio indiano Ganesh, Signore del Buon Auspicio e Distruttore di Ostacoli, qui raffigurato proprio sotto forma di piccolo pachiderma. L'immagine mi pare simpatica ed accattivante e non suscita in me alcun disagio o malanimo, tanto che se la vedessi esposta in un ospedale o in un tribunale non farebbe per me la minima differenza. Eppure... eppure la Corte Europea dei Diritti dell'Uomo ha ritenuto che il crocifisso appeso nelle aule delle italiche scuole lede il diritto dei genitori a educare i figli secondo le loro convinzioni e viola la libertà degli alunni di avere una propria religione, ovvero di non averne alcuna. Ora, di me tutto si può dire tranne che sono un baciapile (anzi): considerate che quando il Papa apre bocca e dice anche solo "IO", ci trovo già qualcosa da ridire, però questa sentenza mi pare un'emerita ca**ata. Se sono ateo, la presenza di un crocifisso mi influenza quanto una macchia sul muro. Se pratico un'altra religione il simbolo altrui non mi urta in quanto tale e forse invece di farlo togliere, chiederei che fosse esposto anche quello in cui io mi riconosco. In altre parole, il problema non mi pare si risolva sopprimendo immagini sacre ma, casomai, aggiungendone. La tabula rasa mi pare la peggiore soluzione. Voi che dite?

martedì 3 novembre 2009

Gesù codice a barre

Gesù codice a barre, che detto così può sembrare una bestemmia, invece no. Trattasi in effetti di una simpatica maglietta col volto del Salvatore, composto accostando centinaia di targhette col codice a barre in modo da creare un suggestivo effetto mosaico.

Stampata su cotone 100% è disponibile online >> per un prezzo davvero simbolico: 20 dollari più una decina per la spedizione. Dato che in questo periodo il cambio euro/dollaro è favorevole, vi raccomando di non farvela skappare (cit.)

lunedì 2 novembre 2009

Sexy Polo

L'ultima volta che ho controllato il Polo si praticava con dei vestiti addosso. Anzi, se ben ricordo, c'è anche un famoso marchio di maglie e camicie dedicate idealmente proprio al suddetto sport... Cosa credono, che basti mostrare uno stomaco di marmo per farmi comprare il prodotto?!? ^^'

Immagini inconsulte

Teen ager spogliatello, con aria concentrata ed espressione vagamente indecente. Filmetto G Rated per anziani sporcaccioni? No, istantanea tratto dal noto talent show targato Canale5. Piace a mia madre, e, per ragioni diverse, pure a me, anche se non ne reggo più di cinque minuti senza sentirmi un vecchio depravato. L'ultima volta uno di questi ragazzini aveva indosso solo uno slippino nero e delle scarpette nere da ballo che però facevano l'effetto calzino. Questa mise, unita ad un po' di imbranataggine (a parità, un ballerino, balla; un ventenne inetto in mutande si dimena e basta) mi ha fatto sentire davvero un guardone :(

Zampette di pollo

Zampe di pollo sottovuoto, in vendita in Giappone ad uso chiaramente alimentare. Ora come ora non so immaginare niente di più disgustoso (o meglio, lo so, ma preferisco non provarci). Roba così io non la toccherei neanche con un bastone, figuriamoci ingerirla.