venerdì 31 luglio 2009

Ocio!

No, OCIO non nel senso di occhio, attenzione, ma nel senso letterale del termine. Aitor Ocio Carrión (mai sentito prima di poco fa) classe 1976, 1 metro e 87 (!) centimetri per 79 kilogrammi ottimamente distribuiti, è un calciatore spagnolo che gioca come difensore nell'Atletic Club. (qui un ingrandimento del ritratto - ZOT!).

Peccato non sia tanto fisicato. (Ronaldo nasconditi)

giovedì 30 luglio 2009

Il sorriso di Randy

Il giovane motociclista francese Randy De Puniet è proprio il mio tipo. Faccia da bravo ragazzo, sorriso luminoso, fisico asciutto e tonico (clic).

Il mio amico L., che sento sporadicamente, in un certo senso somiglia molto a Randy. Infatti lo desidero da morire.

Amicizia da Gesu

Quelli della Chiesa Presbiteriana di St. Giles (Canada) sanno come confezionare un messaggio accattivante e, quel che più importa, hanno il senso dell'umorismo. Ce li vedete i nostri (tristissimi) parroci, che dovrebbero in primis comunicare coi ragazzi, cimentarsi con feisbuc?!

Mika in mutande

Il baby cantante anglo libanese Mika, già assurto ad una certa notorietà per canzoncine quali Grace Kelly contenta nell'album di esordio Life in cartoon motion, si mostra in versione virilissima e discinta nel nuovo video We are golden, diretto dal regista Jonas Akerlund.


La canzone non sembra sinceramente un granchè, ma la domanda è un'altra e sorge spontanea: sarà Mika finocchio?!

mercoledì 29 luglio 2009

Germogli presidenziali

Che il Presidente Barack Obama, a modo suo, sia stato responsabile di una svolta epocale è fuori discussione. Meno chiaro è il perché esistano gadget tanto demenziali ispirati al 44esimo inquilino della Casa bianca: questo è un... (non so neanche come spiegarlo)... beh... vasetto portasemi dal quale graziose piantine di salvia ispanica (?) germogliano allegramente, fornendo al buon Barack una capigliatura rigogliosa in grado di raggiungere il suo culmine in appena due settimane. Costa solo una ventina di dollari (spicciolo più, spicciolo meno) ed disponibile online >> in due varianti: felice e determinato (che, ovviamente, fanno riferimento all'espressione del Presidente). Can you grow one? YES YOU CAN, recita il geniale slogan.

martedì 28 luglio 2009

Sexy shorts

Un paio di shorts veramente irresistibili (qui la foto intera). Cosa gli salta per la testa alla gente, dico io...

Perforazioni

Per i miei gusti le modifiche corporee non sono particolarmente sexy: salvo rarissimi casi, infatti, è difficile persino portare un tatuaggio e di solito chi se ne fa uno non tiene conto dell'aspetto che il suo corpo avrà di lì a, diciamo, quindici anni. Questo, ovviamente, vale a maggior ragione anche per i vari piercing, che rispetto ad un tatuaggio danno l'idea di essere anche più estremi. Devo ammettere però che l'anellino al capezzolo mi stuzzica, e non poco (e poi può essere utile per il cavo dell'auricolare!). Uno dei miei preferiti aveva un chiodino attraverso il sopracciglio, e il pensiero che potesse averne uno anche sul petto, beh... (scusate la botta di ormone) ^^'

Piuttosto... ma queste perforazioni orizzontali, abbellite da un contorno sagomato a mo' di ragnatela, non sono un tantino troppo oltre?!?!

lunedì 27 luglio 2009

Costume galeotto

Non seguo il mondiale di nuoto, ma forse dovrei cominciare e, a parte Matthew, Ricky Berens, ventenne nuotatore statunitense, potrebbe essere un buon motivo. Specie quando l'ipertecnologico costume made in Italy "Jaked 01", che indossa durante le gare, si rompe rivelandone le grazie ragguardevoli.

E' quanto è successo giusto domenica mattina, quando il giovanotto, chinatosi per bere un sorso d'acqua prima della gara, ha sentito il fatidico straap. Naturalmente ha nuotato come se nulla fosse (chissà se qualcuno, nelle corsie accanto, si è distratto ^^): "Si strappano tutti", ha commentato Berens, "tutti abbiamo problemi coi costumi: sono strettissimi, per sfruttare al massimo la spinta".

domenica 26 luglio 2009

Omoerotismo a Narnia

Il giovane attore inglese William Moseley (1987 - vivente) non è esattamente una stella di prima grandezza, per quanto non sia tanto peggio di Daniel*Harry Potter* Radcliffe (anzi): per quanto ne so Moseley lo si è visto solo nei panni di Peter Pevensie nelle Cronache di Narnia, che forse alcuni di voi conosceranno.

Le foto che lo riguardano affiorano sporadicamente in Rete e generano ben poca eco (ma per confezionare un post in una sonnacchiosa domenica di mezza estate bastano e avanzano ^^). Una constatazione, piuttosto: i ragazzini di oggi, per essere eterosessuali, si strofinano un sacco. Mero caso o semplice, sano omoerotismo?

venerdì 24 luglio 2009

L'uomo animale

Il dalmata è una delle numerose incarnazioni di Alex Kovas (1977 - vivente), modello russo, inglese di adozione, che pare essersi guadagnato una certa notorietà in Rete.

Primo, perchè come è evidente, ha un fisico da fantascienza (ma ha un viso per niente attraente, clic)...

... secondo, perchè i suoi animali sono
sinceramente inquietanti!

mercoledì 22 luglio 2009

Sedere blasonato

Glutei tra i più famosi (e costosi) del mondo, oggetto di giusta attenzione da parte delle donne e degli uomini che amano gli uomini. Tanto per dire, a me il titolare dei suddetti è sempre piaciuto un sacco. Anche se a quanto pare non è esattamente Einstein. Poco male, io sono abbastanza intelligente per entrambi ^^

Non c'è niente da fare, Beckham resta sempre Beckham (clic, tanto per rinfrescarsi la memoria su certi suoi curiosi atteggiamenti)

Sexy sirenetta: Mitcham

Il baby tuffatore australiano Matthew Mitcham (22), medaglia di bronzo ai mondiali di Roma 2009, è simpatico, carino e ha un corpo da paura. (clic e clic). Oltre ad essere dichiaratamente gay, il che non guasta. (ma che non fosse esattamente un omaccione lo si intuiva quasi anche dalle foto).

Se io fossi il suo fortunato ragazzo (clic) non lo lascerei neanche uscire di casa, per motivi che vi parranno ovvi (clic): al massimo una passeggiatina con un bel burqa (clic >>), che non a caso, è un indumento femminile ^^ che si porta con eleganza sia in casa che fuori

martedì 21 luglio 2009

Insegna incomprensibile

Cosa diamine significa?! E perchè l'omino, oltre ad essere a quattro zampe, ha una cresta da gallina sul capo?!?

lunedì 20 luglio 2009

Basta carta igienica

Comfort wipe, un rivoluzionario prodotto che sta facendo parlare di sè l'intera Rete: la carta igienica è arcaica e disgustosa: questo è il primo reale miglioramento dal 1880 in poi! recita entusiasticamente il bizzarro spot pubblicitario che vedete sotto. Di che si tratta? E' presto detto: di un arnese opportunamente sagomato lungo circa una trentina di centimetri sulla cui estremità si può collocare della carta igienica per poi... beh... Avete presente la spazzola per lavarsi la schiena? Uguale - fatte le debite proporzioni :).

Comfort wipe sembra persino troppo trash per essere un vero prodotto in vendita (lo spot è sinceramente sconcertante), eppure non solo non è uno scherzo, ma potete assicurarvelo direttamente online >> per soli 19.90 dollari, spese di spedizione escluse.

Rafa in prospettiva

Non so a chi sia venuto in mente di riprendere Rafa *natichediporfido* Nadal da una prospettiva del genere (qui un ingrandimento). Diciamo che dopo le foto in cui si cambia il costume (clic) resta solo il full frontal, poi il giovanotto avrà messo definitivamente in mostra tutte le sue doti fisiche (mi dicono che è anche un tennista strepitoso, ma la cosa non riveste per me alcun interesse ^^)

Escrementi miracolosi

Davvero le vie del Signore sono infinite: dopo che la Vergine Maria si è manifestata in una lavalamp (clic) e nel ghiaccio formatosi nottetempo (clic), la Rete ci informa dell'ennesima apparizione miracolosa. La manifestazione sovrannaturale ha stavolta preso la forma di un escremento di volatili, depositato sullo specchietto di un camion proprio in concomitanza della ricorrenza della Vergine di Guadalupe, festeggiata in Messico il 12 luglio. (fonte >>)


Il proprietario del veicolo, Salvador Pachuca, si è accorto del fenomeno e ha chiamato subito i fratelli che hanno prontamente confermato la prodigiosa manifestazione. "Penso che toglieremo lo specchietto e lo terremo così com'è, senza lavarlo. E' qualcosa di speciale per noi", ha dichiarato Cristal, un'altra componente della fortunata famigliola.

sabato 18 luglio 2009

Maldini al mare

Paolo Maldini (1968 - vivente) mi è sempre piaciuto. Anche in questa foto assolutamente candid, scattata senza l'intento di farlo sembrare sexy. (clic)

venerdì 17 luglio 2009

Contadini in Brasile: Miro

Miro *supersex* Moreira, già mostratosi tramite la vetrina The Boy del portale brasiliano Terra.br, si guadagna ancora un po' di pubblicità gratuita in Rete grazie alle clip tratte dal programma A Fazenda, versione brasiliana del reality "La Fattoria", dal quale è stato peraltro recentemente eliminato.

Carino il suo tatuaggio. Ma non capisco cosa dice :(

giovedì 16 luglio 2009

Squallore

Bizzarre copertine di video pornografici, a tutt'oggi sul mercato (sorry, niente link). Non riesco ad immaginare niente che stuzzichi meno la mia fantasia, ma evidentemente a qualcuno piacciono.

Personalmente (e non certo per fare la morale) li trovo patetici e squallidissimi. Boh.

mercoledì 15 luglio 2009

Pizza agli insetti

Non immaginavo che si potesse rendere disgustosa una pietanza che è appetibile per definizione, la pizza. Voglio dire, ne ho mangiata di accettabile persino negli Stati Uniti. Invece è possibile: basta aggiungere qualche ingrediente speciale, nella specie degli insetti (!). E' la brillante idea di un certo Sig. Matsuba, che fa parte di un'Associazione volta a promuovere l'uso degli insetti nella gastronomia. Il fermo immagine è tratto da un filmatino youtube in cui si documentano le varie fasi della preparazione della sfiziosissima pizza e, soprattutto, un test d'assaggio da parte di un tizio che non sembra per nulla convinto ("Argh... sa... di insetto! Sento le zampine in bocca!") La clip è troppo ripugnante per essere hostata qui, ma chi volesse può guardare qui >> e qui >>.

Strike!

La pargola sembra avere buona mira ^^ Notate che, dopo l'impatto, il tizio la allontana senza tanti complimenti...

martedì 14 luglio 2009

Sopravvivere al coming out


"I miei genitori sono gente aperta. Non resteranno annientati dalla notizia"
"Oh, probabilmente non ti rinnegheranno. Ma non credere che saranno rose e fiori, Philip. Per te è difficile capire quanto risulterà loro nuova questa cosa, perchè tu ci convivi da tutta la vita. Ma loro no. Loro probabilmente non ci hanno neanche pensato."
"Oh, sono sicuro che ci hanno pensato. Non sono stupidi."
"Anche in questo caso, resta il fatto che quand'anche tu riuscissi a spiegare benissimo a tua madre come mai ti piace prenderlo nel culo da un altro uomo, non è detto che lei ne sia molto felice"
Qualcuno di voi avrà riconosciuto questo dialogo che, naturalmente, viene da La Lingua perduta delle gru, il bel romanzo di David Leavitt. Lo scambio di battute è crudo e diretto, ma non privo di un suo senso anche al di là della finzione della storia. Proviamo quindi a non fare i ca**oni, per una volta :), e ad immaginare che cosa direste ad un diciottenne smarrito che venisse a chiedervi consiglio su come affrontare l'argomento con i genitori. Se doveste dargli UN SOLO suggerimento, molto terra terra, cosa gli direste? Comincio io, lasciandone uno derivato dalla mia personale esperienza nei "commenti". E chissà che non esca fuori qualcosa che, in prospettiva, possa essere utile a qualcuno.

domenica 12 luglio 2009

Balena spiaggiata

Horribile visu!

Jimmy al mare

Ogni tanto le mie fissazioni senili si rafforzano grazie ad alcune immagini che vengono a galla nel Mare magno della Rete. James *supersex* Marsden (1973 - vivente), Ciclope nella serie XMan e sirenetto gradito agli uomini che amano gli uomini, è uno di questi.

Qui lo si vede al mare, in pieno relax: fisico asciutto e tonico, espressione caratteristica. I più maligni dicono che ne abbia solo una, ma essendo particolarmente sexy a me basta e avanza.

Jimmy a me mi è sempre piaciuto. (che ne direste di usare QUESTA foto come sfondo del desktop?)

venerdì 10 luglio 2009

2K!!

Oh, ragazzi! Com'è, come non è, con questo siamo arrivati a duemila (!) post!! Un traguardo che sorprende anche me, visto che quando ho iniziato, ad agosto 2005, la vita media dei blog era stimata in dieci mesi. Non soltanto sono passati QUATTRO anni da allora, ma sono riuscito a mantenere una media piuttosto alta (dato che non trom*o qualcosa devo pur fare... ^^), e cioè 1,3 post al giorno, festivi compresi.

Probabilmente sono dovuti dei ringraziamenti, che vanno a tutti coloro che giocano con me alle "Parole in libertà", lasciando commenti, mandandomi email, suggerendomi argomenti. Grazie anche a chi, in questi anni, mi ha manifestato una certa simpatia e si rivolge a me con la confidenza e la familiarità del lettore affezionato. Devo dire infatti che tutte le persone che si appalesano sono molto urbane e a modo (per essere dei froci, intendo ^^), il che di questi tempi non è poco. Un'amica di recente acquisizione (sisi, proprio tu!) dice che è per via della "linea editoriale" relativamente moderata del blog, che in quanto tale non attira i bruti. Non so se sia vero, ma mi compiaccio del fatto che il mio viene normalmente ritenuto un blog non volgare.

Ho riguardato i post di questi lunghi anni e li ricordo praticamente tutti: ricordo anche tutte le cose che mi sono via via successe, come se davvero il blog fosse finito per essere, mio malgrado, una specie di diario virtuale. Avevo anche pensato di segnalarvi i miei post preferiti, "etichetta" per "etichetta", ma perfino io non sono tanto sfaccendato, e mi limito a dare un paio di indicazioni, così, pour jouer.

Fascia di Fidanzato ideale, per via della bellezza disumana e tuttavia rassicurante ad Andrew Stetson (clic). Santo subito.

SECONDO premio "Istigazione al ratto a scopo di libidine" a quasi tutti i ragazzi della sezione "sirenetti", con una menzione speciale per Doug Holt (clic) e Sam Way (clic). Il primo premio della categoria, naturalmente, è già assegnato a LUI (clic), per motivi che gli spiegherò direttamente dopo averlo delicatamente incaprettato :)

Trofeo "Ombra della sera" (molto appropriato, no?) per il post più personale va senz'altro a Ventiquattro ore (clic): un pomeriggio per scriverlo - anche se ora lo scriverei meglio -, due giorni per riscuotersi dall'anguish. Menzione d'onore anche per Mille milioni (clic)

Premio TARSU per il peggior post: non assegnabile per eccesso di candidati. Come minimo il 10-15% di post non si può proprio leggere, quindi è meglio soprassedere.

Grand Prix per il blogger più elegante del decennio: devo proprio dirlo apertamente? :D :D

Segnalateci le vostre preferenze, anche se sono diverse dalle mie: c'è persino la possibilità che non ve le moderi neppure! :)

Baba cura i gay con lo yoga

Questo attraente signore non è un senzatetto, bensì Swami Baba Ramdev (1965 - ), uno dei più stimati esperti di Yoga dell'India contemporanea. A quanto pare le sue lezioni attraggono folle oceaniche e il suo seguito è talmente grande (i suoi programmi televisivi sono visti da una media di 20 milioni di spettatori) da averlo reso un vero e proprio opinion maker. Alcune delle sue posizioni sono peraltro piuttosto controverse. A proposito della recente depenalizzazione dell'omosessualità attuata dall'Alta Corte di Dehli che ha abrogato la sezione 377 del Codice penale indiano che sanzionava i rapporti sessuali tra individui dello stesso sesso, Baba ha opportunamente dichiarato "Questa pronuncia incoraggerà la criminalità e i comportamenti deviati: è vergognoso ed ingiurioso. Seguiamo ciecamente gli occidentali in tutto. Arriveremo alla rottura del sistema familiare in India: gli omosessuali sono malati e dovrebbero essere mandati in ospedale per curarsi." (fonte >>). La soluzione a questo tipo di iattura? Lo YOGA! "L'omosessualità può essere curata come ogni altro difetto congenito: queste tendenze possono essere curate con lo yoga, il pranayam e altre tecniche di meditazione" e su questa illuminata considerazione il buon Baba ha basato il suo ricorso all'Alta corte contro la pronuncia da lui tanto aspramente criticata... (fonte >>)

giovedì 9 luglio 2009

Kamikaze di cioccolato

Resti di un kamikaze dopo l'esplosione sono qui riprodotti in cioccolato (!) da una specie di moderno e disturbato Willie Wonka: Stephen J Shanabrook, artista moscovita ma newyorkese di adozione. Stephen ha imparato in gioventù l'arte del cioccolato che ha poi abbandonato per lavorare in vari obitori del suo paese natale e in America.

A quanto pare questo gli ha permesso di avere una grande disponibilità di forme dalle quali realizzare stampi riproducenti ferite mortali (!!) E' bastato poi fondere il cioccolato, riempire le formine e successivamente impacchettare il prodotto finito in confezioni di lusso. Vedere la serie "Obitorio" per credere >>

mercoledì 8 luglio 2009

Contraddizioni

L. è equa e solidale, sostiene la cancellazione del debito, l'equità fiscale, la redistribuzione della ricchezza e, soprattutto, l'amore libero. Era in partenza per la sua villa nelle Dolomiti e sono andato salutarla. Mi parla dei suoi meravigliosi figli, i più intelligenti, sensibili e talentuosi da che è stata inventata la filiazione, ma come per manifestare equilibrio esprime qualche perplessità sul suo primogenito (che in realtà è lo spot pubblicitario della strage degli innocenti, un dito perennemente confitto nell'enorme cu*o dell'umanità). Il pargolo ha undici anni, i capelli lunghi fino alle spalle e pur essendo ovviamente molto più maturo della sua età, non degna di uno sguardo le sue coetanee per le quali nutre una sana antipatia. "NON SARA' MICA CHE...", mi dice L. Speriamo di no, rispondo con convinzione.

Corpo gratis

Corpo gratis: non nel senso che tutti possiamo averlo a titolo gratuito, e cioè senza oneri (magari!) ma solo perchè non vi è alcuna ragione per mostrarlo, se non quella che appare ovvia a tutti.

E' necessario che vi dica che è esattamente il mio tipo? (clic)

lunedì 6 luglio 2009

Escrementi telescopici

Giocattolo giapponese consistente in una cacca di gomma (!) collocata su un bastoncino estensibile, tipo un'antenna telescopica. Può essere brandito come una spada (notate l'immagine del guerriero, in basso a sinistra), il che è molto appropriato dato che, a quanto pare, il gadget si chiama The Samurai's poo stick e chi legge il giapponese assicura che è "divertentissimo, perfetto per rompere il ghiaccio alle feste" (clic >>). Non portate mai una cosa del genere a casa mia, neanche per sembrare simpatici, è la volta che chiamo la polizia.

Film eterosessuali

Ieri serata dedicata al cinema d'arte: "Un corpo da reato", filmetto basato esclusivamente sulla bellezza conturbante di Liv *Arwen Undomiel* Tyler e sull'effetto dirompente che essa ha sui vari personaggi, incapaci di resistervi. La riflessione, senza alcuna pretesa, mi è tuttavia sorta spontanea. Esistono film eterosessuali? Se lo domandate ad un regolare vi guarderà come se gli aveste chiesto di avere un rapporto sessuale nei gabinetti della stazione, eppure la domanda è meno oziosa di quello che sembra.

E' certo che alcuni "film", come Un corpo da reato, siano specificamente destinati ad un pubblico di uomini eterosessuali, solo che nessuno si sogna di definirli tali. Sono "solo" film. Invece i loro equivalenti a tema omosessuale (i vari Eating Out, Testosterone, mai visti in Italia) vengono sbrigativamente liquidati come per gay (il che, per inciso, è tipico delle maggioranze: quello di fare di sé stesse il punto centrale del mondo e di misuare ogni altro fenomeno rispetto al loro modo di essere).

Bisogna comunque ammettere che i filmetti "omosessuali" (clic) sono in genere detestabili causa il minore investimento e il ridotto bacino d'utenza: la loro confezione per lo più modesta li rende infatti appetibili solo per chi vi si riconosce e per nessun altro. In altre parole, a vedere Testosterone >> gli etero non sono andati, semplicemente perchè per loro non significa niente. Come per me Un corpo da reato. Conclusione? Semplice: è vero che si dice che i gay non devono ghettizzarsi (ecc. ecc.), però certe differenze culturali, di sensibilità (in senso lato), di approccio verso certe cose esistono e sono oggettive. Non è che noi stessi gay le stiamo sottovalutando?

venerdì 3 luglio 2009

Esfoliante alla pipì

Trattamento antiscrepolature per piedi, a base di... beh... urina (!). La confezione del prodotto, strafalcioni linguistici a parte, non lascia infatti adito a dubbi, e anzi a quanto pare la pipì umana può essere utilmente usata come disinfettante e per alcuni altri usi latamente curativi che preferisco ignorare.

Non è chiaro piuttosto se il liquidino a sinistra nella foto qui sopra, quello sotto il numeretto 2, fa parte della confezione (e in questo caso ci sarebbe da chiedersi come è fatto esattamente) o se deve essere fornito dall'utente finale. Anche questo è un dettaglio la cui conoscenza mi risparmio volentieri. (clic >>)

Cover: Tuts My Barreh

Tuts My Barreh, che per chi non lo avesse capito significa Touch my body, pronunciato in modo un po' creativo. Era dai tempi di Ken Lee che una cover di una canzone famosa non mi divertiva tanto, anche se il pezzo di Mariah Carrey qui reinterpretato non mi era esattamente familiare. "I WILL GIVE YOU PLANKTON" mi ha fatto davvero ridere.

Sosia di Marilyn

Due partecipanti ad un concorso per sosia di Marilyn Monroe tenutosi in Ohio a fine di giugno. Nella foto vedete Julie Meyer di Covington (che io avevo immediatamente scambiato per una drag queen, mentre è una donna brutta e pure incazzata) e Kelly Sengewald di Mt. Healthy. Vi sorprenderà sapere che nessuna delle due ha vinto l'ambito titolo e che, essendo questo lo standard (clic >>), io stesso non avrei sfigurato sul palcoscenico. Sto bene, col vestito lungo.