martedì 30 giugno 2009

Orsetti cannibali

Orsetto alieno "cannibale", raffigurato sazio intorno ai resti del suo cruento pasto. Notate la la grossa macchia di sangue sul pancino dell'animaletto che, sprovvisto di tovagliolo, si è pulito la mano strofinandola sulla pelliccia. Adorabile :) Il simpatico plantigrado fa parte dell'immaginario squadrone Insurgents Wilderness Gruppo, un letale team d'assalto protagonista di una serie di gadget. Si tratta di idee di un certo Patrick York, designer belga di nascita e americano d'adozione, disponibili sul suo sito >>

Fatelo in spiaggia

Per favore, fatelo in spiaggia. Non so si faccia a farsi serrare la vita tra le porte di un treno standosene al mare, ma chi ha ideato questo cartello esposto nella metropolitana in Giappone lo ritiene possibile. A ben vedere il messaggio è meno criptico di quello che sembra, però che diamine.

lunedì 29 giugno 2009

Spargisalse

Testoline spargisalse antropomorfe: si tratta di tappi in plastica rigida, battezzati Ketchup Charlie e Mustard Kevin, che si applicano sulla maggior parte delle bottiglie di ketchup e mostarda e che possono essere usati per rendere l'impiego delle golose salse (ehm) un po' più sfizioso. Se considerate che a me il ketchup mi fa schifo nature, potete immaginare quanto mi attiri l'idea di mangiarne di secreto dalle nari di un omino giallo... Comunque l'idea è carina, a modo suo, e per quattro dollari scarsi può valere la pena fare un investimento, direttamente online >>

Gonfiarsi la capoccia

Sono rimasto molto sorpreso quando ho scoperto questa tecnica di modificazione corporea >>, consistente nel sottoporsi ad infiltrazioni di soluzione fisiologica allo scopo di ottenere delle deformazioni temporanee della testa, sotto forma di rigonfiamenti e protuberanze. L'idea è infatti semplicissima, anche se da non imitare: farsi fare una flebo di acqua e sale ed aspettare che il liquido, accumulatosi a sufficienza, ci gonfi la capoccia (o che altro). I più ardimentosi utilizzano liquidi colorati in modo che la pelle, artificialmente tesa, riveli per trasparenza un colorito inconsueto. Il risultato finale è quantomeno disturbante, tanto che ho messo solo le foto meno impressionanti (click >> NSFW)

Sembra che questa pratica estrema sia in voga da almeno una ventina d'anni ma che solo di recente sia diventata popolare tra i ragazzini di alcune città, tra cui Tokio, in cui i cultori di questo gioco, autodenominandosi delfini, si riuniscono periodicamente per dedicarsi a questo loro hobby. Ma sarà pericoloso? Pare di no, a condizione di usare materiale sterile e di affidarsi a professionisti, come il tizio tatuato della foto. L'unica raccomandazione è andarci piano con le infiltrazioni ai testicoli: praticarle spesso può portare ad una dilatazione permanente dello scroto.

domenica 28 giugno 2009

Daniel Craig da mangiare

Ghiacciolo con le sembianze di un discinto Daniel Craig, ex 007, provvisto in questo caso di "licence to chill". Realizzato dalla Del Monte UK, che ha chiesto a 1000 donne (e a nessun uomo?!?) quale personaggio famoso avrebbero voluto raffigurato all'estremità di un bastoncino. Il portavoce di Del Monte ha precisato che gli artisti hanno lavorato instancabilmente per ricreare l'immagine di Daniel Craig che esce dall'acqua in Casino Royal che è stata poi utilizzata per un ghiacciolo al gusto di mirtilli e granatina (meno di 100 calorie!). Il bizzarro dessert è stato distribuito durante la prima settimana nazionale del gelato che ha avuto termine lo scorso 7 di giugno in Inghilterra. (clic >>) Chissà se avrei avuto il coraggio di mangiarlo in pubblico... ^^

venerdì 26 giugno 2009

Nonne gonfiabili

Non so immaginare niente di più repellente di una bambola gonfiabile che raffiguri un'anziana. Anzi, si, so immaginarlo ma è meglio che non provi: mi bastano queste nonne gonfiabili e i loro improbabili slogan che dovrebbero invogliare all'acquisto. "Ha avuto un sacco di anni per fare pratica e adesso è pronta per te!". La peggiore, peraltro, è quella in secondo piano: "Rughe, grandi sco*ate e mente perversa vengono con gli anni! (...) I suoi tre orifizi vi faranno gridare di piacere. Questa vecchia pantera è provvista anche della sua protesi dentaria (...) Per una resa ideale, gonfiatela solo per metà". Evidentemente c'è anche chi se la compra ma 36 dollari online >> non è esattamente regalata

giovedì 25 giugno 2009

Esorcizzare il diavolo gay

Un controverso filmato relativo ad un esorcismo praticato su un sedicenne per liberarlo dal demone dell'omosessualità: vieni, diavolo omosessuale, vogliamo uno spirito libero!. Queste cose, in pieno terzo millennio, mi danno davvero i brividi.

Rubik il magico cubo

Cartone animato dei primi anni ottanta basato sul diabolico rompicapo "Cubo magico di Rubik", che per l'occasione è divenuto il MAGICO cubo, e cioè a dire un solido provvisto di poteri sovrannaturali. Non credo neanche di averlo mai visto sui nostri schermi (e meno male!): credo che la Rete l'abbia rigurgitato e rimesso in circolo perchè la sigletta era cantata dai notissimi Menudo, gruppo musicale di ragazzini tra i quali spiccava lui.

mercoledì 24 giugno 2009

Invenzioni

Non mi pare che questa invenzione, denominata PENISTRON, abbisogni di commenti particolari: mi stupisce piuttosto il totale candore con il quale il tizio la illustra. Ma con quanto finirà per costare, non sarebbe meglio pagarsi un/una escort?!?

Tanga

I tanga per uomo sono una delle cose meno sexy che mi riesce di immaginare.

Questi >>, oltre ad essere ORRENDI, sono anche indossati da uomini sinceramente ben poco attraenti. Ma la pubblicità non dovrebbe invogliare all'acquisto?!?

martedì 23 giugno 2009

Sbirciare: Cuore di mamma

Facciamo un "gioco"? Un particolare isolato da un'immagine, vista come dal buco di una serratura, un titoletto fuorviante per una (modesta) risatina... ^^ Vi piace?

Mucca assassina

Ma cosa gli frulla per la testa, alla gente?!?

Dove i sogni diventano infarti

Sandwich Spanky Cristo (?!). Ingredienti: pane alle patate, burro di noccioline, banana, miele e bacon (!). Farcite il panino con gli ingredienti sopra detti, senza risparmiare sulle quantità. Preparate la classica pastella a base di uova, bagnate il sandwich e friggetelo nel grasso di pancetta. Guarnite con burro fuso e sciroppo di mirtilli. Una delle mirabolanti preparazioni alimentari del sito This is why you're fat >>, opportunamente sottotitolato "dove i sogni diventano attacchi di cuore". Molto appropriato.

lunedì 22 giugno 2009

Tatuaggi

Serviva proprio un tatuaggio con una versione femminile di Gesù Cristo perchè si notasse la coscia di questo tizio? E, soprattutto, perchè qualcuno dovrebbe farsi tatuare una versione femminile di Gesù Cristo sulla coscia?

Il momento della pipì

Runpee, per aiutare la vostra vescica a godersi i film quanto voi. Di solito non linko (voce del verbo linkare) in modo così diretto i siti, ma questo mi ha fatto davvero sorridere. Runpee >>, tramite il meccanismo dei "contributi dei lettori", individua per noi i momenti morti dei film attualmente in programmazione onde consentirci di svuotare serenamente i nostri visceri senza perdere parti salienti della pellicola. Il sito pubblica infatti i segmenti di tempo disponibili e li colloca in una specie di timeline. Per proteggere coloro che non gradiscono gli spoiler, alcune informazioni sono criptate e si può scegliere se visualizzarle o meno in chiaro. Geniale. La cosa più spassosa però è l'animazione del titolo Runpee.com e, soprattutto, l'inquieta "N". Da vedere >> :)

Falso tassametro

Geniale falso tassametro con contatore funzionante, perfetto se siete dei tassisti abusivi o se desiderate invece inimicarvi definitivamente i vostri amici (o fidanzati) che vi scroccano quotidianamente un passaggio senza neanche dire grazie. Costa solo 1800 yen che, a quanto pare, sono 14 euri circa >>. Non so darvi altri dettagli, se non che mi sembra uno "scherzo" di pessimo gusto: io, per esempio, se mi mettessero il tassametro - in macchina :D - mi offenderei a morte.

domenica 21 giugno 2009

sabato 20 giugno 2009

Nadal teenager

Rafa Nadal non corrisponde al 100% al mio personale canone di bellezza, ciononostante mi piace e non poco: adesso e quando aveva sedici anni (come nella foto). Evidentemente le "regole", anche quelle che ci si danno da soli, sono fatte per essere infrante ^^

venerdì 19 giugno 2009

Pappagalli e pitali

I "pappagalli", cioè gli ordigni usati dai malati incapaci di alzarsi da letto per espetare alcuni dei loro bisogni fisiologici e i pitali da notte non sono esattamente la prima cosa verrebbe in mente di collezionare (che fine hanno fatto i buoni vecchi francobolli?). Eppure c'è chi ha pensato bene di accumularne oltre duecento di tutte le epoche e di tutte le fogge e di farne bella mostra nella propria casa (click >>).

L'idea è di questo simpatico signore dell'Ohio, Eric Eakin che spiega "Tutto è cominciato quando mia madre ha fatto visita a degli amici in Inghilterra: quando fu il momento di tornare a casa, le diedero una chiave di un armadietto all'aeroporto, dicendole che conteneva il suo regalo di addio. Si trattava di un enorme pitale di ceramica bianca. Nonostante il suo sconforto e il divertimento dei suoi sadici amici dovette portarselo dietro, alla dogana, sull'aereo, ad una seconda dogana e poi finalmente a casa. E' rimasto lì, per anni, al gabinetto, come vaso per fiori di plastica. Poi mia madre ne trovò un altro, più piccolo, e spostò il primo nel bagno grande. Alla sua morte io ereditai tutto e due oggetti dello stesso tipo sono un buon inizio per qualunque collezione..."

Ora Eric si rallegra della varietà dei suoi pezzi: "Ne ho di tutti i tipi, di tutte le forme e di tutti i colori, alcuni dei quali fatti persino a forma di uccello. Certi sono di metallo, smaltati e non smaltati. Semplici, elaborati, con coperchio e senza. Per adulti, per bambini. Ho anche dei pappagalli giocattolo, per le bambole (...) ho persino un contenitore per l'urina usato dai piloti dei b52". Contento lui...

mercoledì 17 giugno 2009

Storie: la ragazza di Andrew Stetson

Se mi avessero chiesto com'è fatto un angelo non avrei saputo che dire. Questo prima di aver visto Andrew Stetson: due occhi chiarissimi che non nascondono nulla, un sorriso innocente, un corpo forte e delicato, due braccia nelle quali perdersi dopo aver fatto l'amore, coccolandosi e sussurrandosi i pensieri più nascosti. Sono sicura che Andrew è un amante focoso e dolce, di quelli che pensano a te prima che a loro stessi, che non si precipitano sotto la doccia, *dopo*, per essere sicuri di levarsi subito il tuo odore di dosso. Lui si alzerebbe presto per prepararmi la colazione e la mangeremmo insieme, standocene a letto e programmando la giornata... (mentre il mio ex mi chiedeva di restare a dormire da lui perchè non aveva voglia di rivestirsi ed accompagnarmi a casa!!!) Come avrai capito, sono pazza di Andrew. Sisi, lo so, anche tu :-) però per me è diverso; io lo sono davvero, e poi sono anche "la sua ragazza", o meglio quella di Chris - che poi è sempre lui, Andrew Stetson! Aspetta, ti sembrerò una matta furiosa!!!!!!!!! Ti racconto tutta la storia: anche se non ti conosco, da quello che ho letto nel blog non mi sembri il tipo che si diverte a "sputtanare" il prossimo.

Sono la tipica brava ragazza: intelligente, piuttosto carina, senza "grilli per la testa". Ho avuto un'educazione molto rigida e i miei genitori hanno tenuto sempre sott'occhio, anche se non sono stati troppo presenti. Certo, mi hanno voluto bene, ma mio padre era sempre via per lavoro e mia mamma sembra interessarsi più ai suoi allievi che a me. Prima di Chris :-) ho avuto solo due ragazzi. Con l'ultimo sono stata insieme quasi due anni: non posso dire che non l'amassi, però era un rapporto molto conflittuale. Lui mi vedeva come una bambina, anzi come la "sua" bambina e mi trattava da tale. Io mi divertivo a sorprenderlo, a "ribellarmi", a farlo andare su di giri dimostrandogli che, in fondo, non ero così "innocente". Lui sembrava apprezzare, ma cercava sempre di riguadagnare terreno, di "mettermi sotto" psicologicamente. Era capace di tenermi il muso per giorni, o di rinfacciarmi senza la minima emozione cose che gli avevo detto mesi prima e che lui fingeva di aver dimenticato. Anche se era un rapporto complicato devo ammettere che sono stati due anni intensi, ci siamo amati, desiderati, odiati, "sbranati"... anzi, forse saremmo ancora insieme se la mia vita non fosse improvvisamente cambiata in peggio. Un incidente durante un'escursione in montagna si è portato via il mio papà, a soli 44 anni... e il mondo mi è crollato addosso.

Ho dovuto lasciare l'università e trovarmi un lavoro: la mia vita è cambiata, gli amici si sono allontanati (a parte qualche sms "di cortesia"), il mio ex ha pensato bene di mettersi con quella che fino ad allora ritenevo la mia migliore amica... Tipico, dirai tu! "Chris" è nato per caso, mentre ero in chat con una mia amica che sta a *** e che ho ritrovato per caso su Facebook. Aveva saputo della fine della mia storia e, soprattutto, del mio papà e sperava di sentirmi dire che stavo meglio. Mi sentivo in credito con la vita, volevo "vendicarmi" di questi anni infelici, così gli ho detto che avevo un ragazzo, un ragazzo fantastico. Gli ho detto che era americano (di Boston) e che stava in Italia per un anno a fare uno stage, che nel fine settimana raggiungeva degli zii con una villa a *** e che, naturalmente, era molto innamorato di me. La mia amica è sembrata contenta per me, e qualche giorno dopo è tornata alla carica domandandomi del mio Chris. Così mi è sembrato indispensabile dare una faccia al mio nuovo, meraviglioso moroso, e in un sito di modelli ho trovato lui, Andrew e giorno dopo giorno gli ho "costruito" una vita parallela, in cui io e lui eravamo pazzi l'uno dell'altra. La cosa bella è che, bugia a parte (ma la bugia è quella iniziale, le altre non contano!:-) non mi sento per niente in colpa. Ok, la cosa mi darà dei problemi (forse) e sul momento mentire alla mia amica mi dà un po' di pensiero. Però sono brava, ricordo quello che ho "raccontato" e non mi sono mai contraddetta: ti sembrerà strano, ma quando penso al mio Andrew (o meglio alla mia personale versione di lui) sono anche un po' contenta, e provo quasi la stessa tenerezza e lo stesso trasporto che sento verso un ragazzo in carne ed ossa. Certo, baciare sul serio le sue labbra sarebbe meraviglioso, ma anche immaginare di farlo può essere bello. Non pensi anche tu?

Giochi biblici

Lo pseudo Monopoli a tema biblico, diverso dall'originale nella dinamica e, soprattutto, opposto nell'impostazione: si possono guadagnare delle "Pietre angolari" (quelle citate ripetutamente nella Bibbia) aiutando un compagno di gioco, prestando servizio alla Comunità o facendo offerte per comprare mattoni in vista della costruzione di una chiesa, ma attenzione alla casella "Vai a meditare", che fa perdere tre turni. Raccomandato dagli otto anni in poi.

Non sembra male neanche Il Vangelo di Giovanni, del quale non ho la descrizione. Apparentemente si tratta del solito gioco da tavolo basato su domande. Non è difficile immaginare l'argomento e, sì, il tizio raffigurato sulla scatola non è niente male.

Questi giochi, due tra gli oltre cento disponibili online >>, mi fanno pensare alla famiglia Flanders nei Simpson e mi danno un brivido. Capisco che il gioco può essere l'occasione per imparare qualcosa, specie per i più piccoli, ma "catechizzarli" 24 ore su 24 non mi sembra una buona idea. Voglio dire, tra i violentissimi e grandguignoleschi videogiochi e questi improbabili passatempi da sfigati gravi ci sarà pure una via di mezzo! Una corsa all'aria aperta, dei modellini, l'uncinetto...

martedì 16 giugno 2009

Pasturare Ronaldo

Un uomo di orribile sembiante, massaggiatore, guaritore filippino o semplice fortunello, mette opportunamente le mani addosso ad un compiaciuto Cristiano Ronaldo. Come dargli torto. Anche se il calciatore ha recentemente perso dei punti presso di me (lo so, si sarà disperato ^^), non solo perchè è un pallone orrendamente gonfiato - ma questo lo si sapeva già - ma, soprattutto, perchè ha un piede antisesso :((

lunedì 15 giugno 2009

Cose incomprensibili

Filmato del Dr. Phero (!?), incomprensibile e disturbante. Magari alla fine fa anche ridere, ma non ne ho retto più di metà :) Lo pubblico nella speranza che qualcuno ce lo spieghi...

Cintura senz'osso

Nipponica cintura dimagrante "senz'osso" (?), perfetta per mettersi in forma in vista della prova costume. Solleva ed isola le aree da sgonfiare e favorisce l'accelerazione del metabolismo (come non è dato sapere, a meno che sembrare una salama da sugo non abbia di per sé stesso un effetto dimagrante). Disponibile in versione due o tre righe, ed eventualmente, al profumo di lavanda (?!), si può ordinare direttamente online >>

domenica 14 giugno 2009

Il Portapupù

Gancetto portapupù, indispensabile per appendere il sacchetto contenente gli escrementi del vostro cane che avrete opportunamente raccolto.

Il problema è infatti solo apparentemente trascurabile: in una mano si ha il guinzaglio, l'altra è occupata dal sacchettino col prezioso carico (ehm). E la spesa? Portapupù e il suo fratellino minore Minipupù >> sono la soluzione ideale, oltretutto a buon mercato (neanche dieci dollari).

Junk food

Junk food, o cibo schifezza (più o meno) è il modo in cui in inglese si indicano i dolcetti-patatine-croccantini-noccioline ed in genere tutte le varie altre porcheriole che si consumano allegramente e che tuttavia si vanno a depositare istantaneamente sui nostri fianchi. Dalle mie parti le chiamiamo troiai. In questo caso, però il termine è doppiamente adeguato: trattasi di KITKAT all'aceto di mele (!), evidentemente destinato al mercato nipponico. Non è chiaro se si tratti della nota barretta al cioccolato, o se, come pare, sia invece una bevanda, come del resto il bicchiere in basso a destra nell'immagine indurrebbe a sospettare, però ambisco a rimanere nella mia beata ignoranza. A me l'aceto mi ha sempre fatto schifo.

venerdì 12 giugno 2009

Plastic Beckham

David Beckham è da sempre uno dei miei preferiti. Questa sua foto, l'ennesima della campagna intimo Armani, però, non mi piace per niente: Beckham sembra un bambolotto di plastica (qui un ingrandimento).

mercoledì 10 giugno 2009

Podolski e i capezzoli di Gomez

Il giovane calciatore tedesco Lukas Podolski festeggia sul campo da gioco stuzzicando i capezzoli del compagno di squadra Mario Gomez. Come dargli torto, del resto: voi non l'avreste fatto?

Tuberi antropomorfi

"Ho scelto la patata per raffigurare la faccia umana a causa delle molteplici, sorprendenti somiglianze. Non solo le patate hanno una pelle porosa, come la nostra, ma esistono in diverse forme, colori e grandezze. Le teste di patata germogliano, crescono, invecchiano e si corrompono, ma rifiutano di andarsene senza lasciare traccia."

Le patate a forma di testa umana (che pure alcuno ha già ^^) sono opera dell'artista libanese Ginou Choueiri >>, che a quanto pare, ha ricevuto numerosi riconoscimenti per il suo lavoro. Fisicamente, tuttavia, non è granchè.

Il Cessoforo

Cessoforo (portatore di toilet, o almeno di parte di essa) russo, recentemente immortalato nella sua accattivante mise fatta di elmo cornuto (!), serbatoio di scarico da water e secchio in mano (click).

Non è chiaro chi fosse, nè cosa volesse, ma pare che si divertisse particolarmente ad importunare i passanti. (click >>)

martedì 9 giugno 2009

Il pancino del Vampiro

Ok, anche se Robert Pattinson, il noto Vampiro di Twilight, non è esattamente il mio tipo, devo ammettere che ha un pancino niente male (click). Lo vedete qui immortalato sul set del secondo film della serie: probabilmente molte ragazzine (ed alcuni ragazzi) non avrebbero retto a questo spettacolo ^^

Gemelli... diversi

Gemelli diversi, ovvero la morale nel porno. Questi due ragazzi diciottenni si chiamano Elijah e Milo Peters; sono palesemente gemelli e fanno parte della famigerata scuderia Bel Ami, la Società dell'est europeo che si è stabilmente affermata come uno dei "colossi" del porno gay. Un filmetto di recente produzione, Sex buddies, targato proprio Bel Ami e del quale i due sono protagonisti, è stato al centro di un piccolo "scandalo" dovuto al fatto che Elijah e Milo mostrano un'interazione piuttosto intensa e, invece di limitarsi a soddisfare i rispettivi partner, si baciano e si toccano l'un l'altro (cosa che è parsa loro normale, visto che secondo quanto essi avrebbero dichiarato, a casa fanno di tutto). La British Board of Film Classification, l'ente non governativo che dal 1912 regola la distribuzione degli audiovisivi nel Regno Unito, ha imposto la soppressione della suddetta scena come condizione per consentire la distribuzione del film in Gran Bretagna ed è stata prontamente accontentata. Come a dire, vi è anche una morale nel porno, anche se a priori non lo si sarebbe detto.

Prevengo le vostre reazioni indignate: non trovo che l'incesto sia una cosa particolarmente sexy, anzi, ma mi pare che in questo caso la questione non sia stata posta correttamente, visto che il porno è, tra le finzioni, la più grande di tutte e il gioco del mostrare dei gemelli consiste non tanto nel rappresentare il sesso tra consanguinei bensì nel vedere la bellezza riverberata da se stessa e quindi moltiplicata. Va detto inoltre che nella pornografia si vedono cose sinceramente ripugnanti e ben più perverse (scat movies, vi dice niente?) quindi questa "censura", che teoricamente posso condividere, mi è parsa davvero singolare, considerando anche che da tempo l'immaginario erotico dei gay viene maliziosamente stuzzicato da coppie di gemelli, quali Keith e Derek Brewer, fotografati anni fa nientemeno che da Bruce Weber. Voi che ne pensate?

Reazioni inconsulte

Non mi stupisce la reazione, è che non mi capacito del perchè si tolga la maglietta...

lunedì 8 giugno 2009

Sandali rilevatori di metalli

Sandali metal detector >>, indispensabili per trovare tesori nascosti nel corso delle passeggiate in spiaggia (ma utili anche per farsi prendere per il cu*o persino dal bagnino). Alimentati con una batteria a 9V, funzionano per sei ore ininterrottamente, rivelando la presenza di metallo grazie ad un led lampeggiante, una vibrazione o, se preferite, ad un simpatico cicalino. Raffinati ed eleganti, sono disponibili in diverse misure, da uomo e da donna e costano solo sessanta dollari, spese di spedizione escluse. Gettate le vostre Croc! Se avessero scelto un modello più attraente io lo avrei fatto!

Il nuovo assunto da 3

Forse qualcuno di voi ha notato il bel biondo della pubblicità di 3 in cui compare anche Claudia Gerini che, non a caso, "lo assume" seduta stante a lavorare nell'immaginario negozio dello spot. Anche se ha suscitato molto meno desiderio di Eric Belanger, altro sirenetto dei commercial di telefonia, il ragazzo non è sfuggito al mio occhio vigile. Si tratta dell'italianissimo Alex Belli, che qualcuno di voi ricorderà, discinto, in un sito dedicato al Philadelphia Light: sguardo marpione, occhi blu; un metro e ottantotto sorretti da piedi taglia 45, petto ampio e vita stretta, opportunamente paccoso.

La Rete, ovviamente, trabocca di sue foto professionali ma ho preferito queste, recentissime (22 aprile), imperfette e assolutamente candid, che trovate qui >> Alex mi piace molto: è proprio il mio tipo e ha anche delle mani discrete, ma niente a che fare con le mie che, modestamente, sono di gran lunga più belle.

Totti atterrato

Er Pupone Francesco Totti si sorregge (in mancanza di un'espressione migliore) i genitali e lo fa con grande concentrazione. Sente male o è per divertimento personale? (qui un ingrandimento)

domenica 7 giugno 2009

Spengere le candele

Spengere le candele col proprio petto nudo, facendoci le flessioni sopra, è proprio un colpo di genio. Peccato non averci pensato io. Sembra faccia male, però.

mercoledì 3 giugno 2009