venerdì 26 settembre 2008

Penna all'UVA

Penna "magica" all'UVA (da intendersi "alla radiazione ultravioletta"), ultimo dei ritrovati tecnologici per lo scolaro moderno che, afflitto dal tedio di studiare sui libri, decide di ricorrere ad un vecchio stratagemma: copiare. Come annuncia entusiasticamente il sito (niente link, stavolta, c'è un limite anche alla demenza), la provvidenziale penna "ti permette di scrivere del testo completamente trasparente, quindi BASTA BIGLIETTINI, puoi scrivere un foglio intero con l'inchiostro trasparente e vederlo solo tu grazie alla penna con luce ad ultra violetti. In questo modo il tuo profe non ti sgamerà più perchè il testo è trasparente e non ci sono prove che sia scritto.". Peccato che per leggere il codice segreto occorra ILLUMINARE CON UNA LAMPADINA il foglio... non il massimo, per mantenere la segretezza dell'operazione!! Studiare no, eh?!?

2 commenti:

byb ha detto...

in pratica scrivere con l'inchiostro con gli ultravioletti, e poi riscrivere con il normale inchiostro sullo stesso?
ottimo.
che il prof non può per legge divina comprare una banalissima luce UV, di quelle che usano nelle casse dei negozi, e scoprire che il foglio conteneva delle informazioni.
ammesso e non concesso, che non noti la luce uv al momento che lo studente l'accenda per copiare.

Ccri ha detto...

Anche perché dalla cattedra si vede tutto...
TUT-TO.
Brrr... che briiiutti ricordi ;-)