lunedì 25 febbraio 2008

Una bella calligrafia

Chi aveva "distinto" ad italiano, alle medie, e chi, come me, ha appena attinto alla sapienza di google ;) saprà di certo che non si dice "bella calligrafia" perchè è un'inutile ed errata ripetizione del concetto ("calligrafia" vuol dire già "scrittura gradevole ed aggraziata") e che, in effetti, si dovrebbe dire soltanto "bella grafia". La nostra è una lingua curiosa: tanto per dire, alle volte sento anche precisare, specie dai fanatici della political correctness, che Marco e Riccardo (due nomi a caso), hanno avuto un rapporto omosessuale. Ma non basterebbe dire "hanno avuto un rapporto sessuale", o "si sono baciati", senza dover dire "si sono dati un bacio omosessuale"?! Perchè, dovendo indicare il sesso tra eterosessuali, non si fa un'uguale precisazione, o addirittura, si fa ricorso a giri di parole ("sono stati insieme") senza che a nessuno paia strano? Intendiamoci, non traggo da questo alcuna considerazione: né questo vuole essere un post gay liberal, si fa solo per parlare. E' che da una lingua (e soprattutto dalle persone che la parlano) che ha creato neologismi come "moccismo", forse è lecito aspettarsi qualcosa di meglio... non credete? :)

5 commenti:

byb ha detto...

bè, omosessuale in effetti non dovrebbe essere usato rivolto a una sola persona. e neanche eterosessuale.
letteralmente significano "stesso sesso" e "sessi diversi", e di solito una singola persona ha un solo genere di organi sessuali (tranne eccezioni)
quindi in effetti la parola omosessuale è usata correttamente se si parla di "relazione, rapporto, etc..." che coinvolga due persone.

certo, fa un po' ridere dover specificare che "Tizio e Caio hanno avuto un rapporto omosessuale", perché è un po' inutile specificarlo: sono entrambi uomini, no?
Semmai "Sempronio ha avute relazione omosessuali ed eterosessuali", perchè specifica, una cosa che dal singolo nome, poteva non essere chiara.

mah!
misteri delle parole, della lingue, e dei pensieri della gente

loran ha detto...

A parte l'ignoranza sul piano della conoscenza dell'italiano, molto spesso certe precisazioni soprattutto nei giornali e televisioni si fanno per velare forme di razzismo e veicolare il la visione e la considerazione di certi fatti, come quando si specifica la nazionalità di un criminale.

Velies ha detto...

hmmmm...
trovi, loran? A me pare che nel caso di omosessuali la cosa sia legata solo al fatto che, in generale, a nessuno viene in mente che due uomini possono anche baciarsi tra di loro.

Scrivere Marco ed Antonio si sono dati un bacio omosessuale (espressione che io trovo comunque ridicola) significa "si sono dati un bacio come uomo e donna" proprio perchè, ripeto, in generale l'uomo della strada lo considera una cosa esclusa dal novero delle possibilità.

A me disturba questo, il fatto che lo si debba considerare come una cosa "eccezionale", e che come tale vada descritta con termini che, in caso di due etero, sarebbero sovrabbondanti. Non sto dicendo che all'uomo della strada si debba per forza piacere (ad un sacco di gente non piacciono i gay, e la cosa mi lascia completametne indifferente), noto solo che la lingua parlata, "gradimento" di certe persone a parte, si evolve in modi inusitati quanto a certi argomenti e rimane invece inadeguata rispetto ad altri.

ps. so che questo blog lo leggono anche dei regolari. Forse staranno pensando "ma che vi frega?" di una cosa del genere. Mah. Le parole fanno sempre differenza - altrimenti tantovale non dirle - e, secondo alcuni, contribuiscono a "formare" la realtà invece che limitarsi a descriverla: magari parlare di tutto questo ha quindi un suo senso.

loran ha detto...

Sicuramente molti non prendono in considerazione la possibilitè di una relazione tra persone dello stesso sesso, ma a volte in certe affermazioni soprattutto in televisione mi sembra che si voglia mettere in evidenza un parallelo (ad esempio nel caso del bacio) "etero-giusto" omo-non giusto.

Un altro esempio è l'affermazione (che trovo anche offensiva per come viene detta) di "delitto maturato nelle'ambiente omosessuale", l'aggettivo omosessuale viene detto come se si volesse intendere un ambiente di persone poco oneste dove c'è più frequenza di atti criminali.

byb ha detto...

"delitto maturato nelle'ambiente omosessuale"
come se si stesse parlando di spacciatori di droga, o di frequentazioni mafiose.
che terribile squallore...

( certa stampa, intendo )