giovedì 14 febbraio 2008

Cow boy contro M&M

Ricordate il Cow Boy nudo, di cui ho parlato secoli fa agli albori di questo blog? No? Immaginavo. Trattasi di un tizio - con un corpo niente male - che suona la chitarra indossando solo un cappello da Cow boy, stivaloni bianchi e mutande: in effetti pare che sia diventato una vera e propria istituzione a New York (ma io non l'ho visto, l'avrei notato) tanto che il trentasettenne Robert Burck (così si chiama il Cow Boy) ha brevettato il suo look così particolare al fine di evitare che qualcuno possa appropriarsene. Eppure...

Eppure sembra che qualcuno ci abbia provato: nella specie, i creativi che hanno realizzato la pubblicità per M&M (vedete sopra uno scatto non professionale del megaschermo che a New York proietta il commercial), che, pare, si sono ispirati al Cow Boy nudo per disegnare l'ennesimo personaggino delle loro campagne pubblicitarie. Risultato? Una causa per lesione del diritto d'autore da parte di Burck e una richiesta di risarcimento di oltre sei milioni di dollari contro la Società che produce i cioccolatosi confetti colorati.

"Non solo il confetto è vestito come il Cow Boy nudo, ma suona anche la caratteristica chitarra di quest'ultimo", ha tuonato l'avvocato di Burck. "Sono importante, adesso, ma in questa occasione rappresento l'uomo della strada", motteggia il Cow Boy nudo. Chissà come va a finire. (fonte >> e fonte >>)

Nessun commento: