giovedì 31 maggio 2007

Molestie vintage

Una curiosa (e, presumibilmente, non freschissima) immagine di un incontro di rugby, nel quale uno dei giocatori, nell'enfasi del gioco, discosta pantaloncini e slip dell'avversario per vedere l'effetto che fa. Magari non avrà recuperato la palla, ma avrà avuto qualche momento di divertimento.

P.s. scusate, ragazzi, ma questo post è il massimo che posso fare, oggi. Sono rientrato solo stamattina dalla mia breve ma fastidiosa malattia (completamente afono e ciononostante ho passato il pomeriggio al telefono, con grosso sforzo), e ho dovuto occupare il tempo libero con ben altre attività rispetto al blog. Cercherò di rifarmi nei prossimi giorni.

mercoledì 30 maggio 2007

Sfaccendati

Strani personaggi avvistati sul tragitto del giro d'Italia. Dev'essere bello avere tanto tempo a disposizione.

Il cattivo Heath

Il buon Heath Ledger, l'indimenticato Ennis del Mar, interpreterà il malvagio Joker nel nuovo film basato sul personaggio di Batman: la pellicola, la cui uscita approssimativa è indicata nel luglio 2008, si intitolerà The Dark Knight e sarà interpretata dal "solito" Christian Bale (che, non per nulla ha firmato un contratto per TRE film) e da diversi volti noti, quali Maggie Gyllenhaal, sorella del più famoso Jake, Morgan Freeman, Michael Caine ed altri, che potete vedere qui >>, nella scheda dedicata al film.

Il look scelto per il cattivissimo Joker è spaventoso e disturbante e appare molto diverso da quello di questi betatest risalenti ad un paio di mesi fa. Potenza del trucco: sono riusciti ad imbruttire Heath Ledger

martedì 29 maggio 2007

Torta di compleanno

Avete un compleanno da festeggiare, una certa attitudine in cucina e molto tempo a disposizione? Che ne direste di cimentarvi nella realizzazione di questo dolce di compleanno ispirato ad uno dei "pupazzoni" di Star Wars?

Forse qualcuno si ricorderà la band Max Rebo >> che si esibisce nell'antro di Jabba the Hutt per il godimento del perfido contrabbandiere (vedetevi Il ritorno dello Jedi, 1983)

Quando il fantasy diventa un'orgia di gommapiuma e lattice smetto di trovarlo divertente, ed infatti già il Ritorno dello Jedi era eccessivo, per i miei gusti: troppi pupazzi, troppe creaturine asseritamente adorabili (a nulla vale il fatto che nelle edizioni "ritoccate" le creature di gomma sono state sostituite con altre in CGI). Ma il dolce di compleanno ispirato a questo protagonista, pur discutibile, è un'idea piuttosto carina: qui >> trovate il relativo tutorial.

lunedì 28 maggio 2007

Campioni in salute

Cristiano Ronaldo, qui immortalato in una serie di recenti scatti vacanzieri, sembra scoppiare di salute. Beato lui: ho passato tre giorni a letto con febbre e tosse, a guardare i DVD di Will & Grace sul portatile: l'idea di tornare a lavoro, domani, mi appare perciò non del tutto sgradevole.


Infilzare Jack Sparrow

Il capitano Jack Sparrow, mirabilmente portato sul grande schermo da Johnny Depp, è ormai un personaggio che ha una vita propria, indipendente dai film che lo riguardano. Potenza del merchandising: questa, tanto per dire, è la versione del famigerato gioco del pirata che molti di noi ricorderanno (e che, in effetti, è ancora un long seller della casa produttrice, la giapponese TOMY), in cui l'anonimo pupazzetto che viene "sparato via" dalla botte che lo ospita è sostituito dal ben più noto Capitano Sparrow.

In vendita per venticinque dollari circa, l'attuale versione è "arricchita" dalla voce registrata di Johnny Depp ("Fatemi uscire di qui!!", "Piano, eh? Piano!") e sarà presto disponibile anche in Europa >>. Quanto al film, risparmiatevi pure i sette euro del biglietto: del resto, i cineasti che l'hanno realizzato hanno anche loro risparmiato su qualcosa: la storia (che infatti non c'è proprio)

venerdì 25 maggio 2007

Messaggio in bottiglia

Mi scuseranno gli altri, cui questo messaggio NON è indirizzato: lui non ti merita. Forse non ti merito neppure io (la bellezza è una merce rara, che pochi sanno maneggiare con il dovuto rispetto), ma di una cosa sono certo: lui ti merita meno di me. Non merita la tua polo pomeridiana (nè, se è per questo, la tua divisa giacca/cravatta del mattino) la tua bicicletta, la tua vicina rompicoglioni, i tuoi genitori che sono quasi vicini di casa dei miei, la tua discutibile playlist con Justin Timberlake. Sono qui, vicinissimo, permettimi di raggiungerti.

Sillabare col Capitano Picard

Adoro il Capitano Picard >>, e anche se tanti trekkie non concordano, trovo sia il migliore tra i capitani di Star Trek: tanto per dire, Janeway >> mi dà sui nervi. Ho molto amato Star Trek, specie Next Generation, dal quale è tratta questa incredibile clip che potremmo intitolare Impara l'alfabeto col Capitano Picard

Una donna fortunata

Non ho idea di chi sia la tipa ritratta al centro della foto, spero solo che si renda conto di quanta bellezza la circonda, di quanto desiderio suscitano i due ragazzi con cui si accompagna: i fratelli Verga, Rafael (sinistra) e Alexandre, sono irresistibili anche al naturale. Quando la temperatura si sarà un po' abbassata e questo giorno d'estate prematura sarà un po' meno caldo pubblicherò anche altri scatti di Rafael. Adesso no, non ce la possiamo fare.

Più tardi, e come promesso.

Avevo detto che non ce la potevamo fare.

giovedì 24 maggio 2007

Microdotato (reprise)

Il trentaduenne Enrique Iglesias sembra non lasciarsi mai sfuggire l'occasione di ripetere quanto è insoddisfatto della sua virilità (come se glielo avesse mai chiesto qualcuno). Di recente ha infatti ribadito quello che aveva già detto a più riprese, e cioè "Se potessi cambiare qualcosa del mio corpo, cambierei il pene, è davvero troppo, troppo troppo piccolo!" (fonte >>).

Qualora fosse autentico il vecchio filmato del "dietro le quinte" di una sua esibizione, una clip che gira ormai da diverso tempo in Rete (e, personalmente, non credo che lo sia), significherebbe che il Nostro, al di fuori di uno studio di registrazione, non è neanche capace di cantare: il suo fascino e le sue attrattive si riducono ulteriormente. Forse potremmo domandargli qualche spiegazione direttamente sul suo spazio Myspace >>

mercoledì 23 maggio 2007

martedì 22 maggio 2007

Cattivo gusto

I titolari di questo piccolo esercizio commerciale nel sud d'Italia pensano che arredare il loro locale in modo monotematico sia straordinariamente divertente, o che frutterà loro una grande pubblicità (sbagliato).

Massimo rispetto per chi apprezza questo genere di cose asseritamente umoristiche: a me sembrano solo di un tale cattivo gusto che vale la pena parlarne solo per vedere dove si può arrivare per attirare la clientela.

lunedì 21 maggio 2007

Equivoco chiarito

Il Cardinale Bagnasco ha approfittato delle colonne del Corriere della Sera >> per fare alcune precisazioni, tra le quali quella a proposito di Chiesa ed omosessuali. Secondo Bagnasco, infatti, è in atto una vera e propria campagna di diffamazione contro la Chiesa Cattolica, all'indirizzo della quale «si levano a volte accuse di omofobia», frutto di «una critica che è semplicemente ideologica e calunniosa, e contrasta con lo spirito e la prassi di totale e cordiale accoglienza verso tutte le persone». L'equivoco è ora chiarito: non sono loro che sono omofobi, siamo noi ad essere froci. Chissà se questo è anche il pensiero di padre Georg Gaenswein, segretario particolare del Papa (foto), chissà se il prelato ha idea di quanta attenzione ha destato attorno a sé...

Il sig. Niente

Gli scatti più recenti dell'illustre sig. Niente, il trentaduenne David Beckham, che del tacere e limitarsi a mostrare la sua bella faccia ha fatto un'arte nobile e redditizia.

Come ho già detto altre volte, a me Beckham piace, e non poco. Di lui si è parlato qualche tempo fa in relazione ad un controverso full frontal (v.m. 18 anni) che in pochissimo tempo ha fatto il giro della Rete e l'eco delle sue "gesta" si propaga sempre con grande rapidità.

L'ultima in ordine di tempo? L'ingresso del Nostro nel settore dell'alimentazione e del fitness grazie al massiccio lancio di integratori alimentari basati su oli di pesce ed in vendita sull'apposito sito >> che esibisce fieramente la partnership David Beckham + Findus. How very appropriate.

domenica 20 maggio 2007

Tutti in Svizzera

Il trentatreenne Tim Weinland, di Lucerna, è stato recentemente eletto Mr. Svizzera per l'anno 2007. Alto 187 centimetri per 80 chili ottimamente distribuiti, Tim è il "più vecchio" dei sirenetti in gara e, "nonostante" questo, ha sbaragliato la concorrenza degli altri partecipanti.

Faccia da bravo ragazzo e sorriso da simpatico paraculo, Tim ha capito subito in che modo si ottiene una buona copertura mediatica. Le dichiarazioni che ha rilasciato subito dopo l'incoronazione gli hanno infatti fruttato un bel po' di pubblicità gratuita.

Oltre ad aver "confessato" peccati giovanili quali risse, furtarelli e qualche canna, Tim ha stupito tutti ammettendo candidamente "Quando la mia ragazza Carmen non è con me, mi arrangio da solo". Di fronte alle impreviste (?) polemiche, il furbo sirenetto ha giustamente osservato "La masturbazione resta un tabù, è vero. Non la sto consigliando a nessuno. Non giudico chi non lo fa e chi è felice così. Ognuno faccia le sua scelte." (fonte >>)

Mi è simpatico, questo Tim. Ma a me piaceva anche il Mr. Svizzera di due anni fa, Renzo Blumenthal.

Qui sopra qualche scatto relativo agli altri concorrenti, quelli che mi sono sembrati più carini.

venerdì 18 maggio 2007

Desiderio

A ventisei anni da compiere, il top model brasiliano Rafael Verga è sempre più bello.

Proprio adesso...

Nichi Vendola, presidente della Regione puglia ed omosessuale dichiarato, ha recentemente comunicato tramite i giornali quanto sia forte il suo desiderio di paternità. "Il sangue non c'entra", fa sapere Vendola, "per me la paternità non è un dato fisiologico, limitato al proprio seme, ma è una questione d'amore. Allevare un figlio significa accudirlo, conoscerlo e ascoltarlo". Ed è per questo che pensa all'adozione: "Del resto dal punto di vista del genitore non credo possa esserci differenza tra un figlio adottivo e uno naturale".

Vendola non mi è particolarmente simpatico: questione di pelle, ma, naturalmente, da omosessuale mi riconosco in pieno in quello che dice (eccetto questa questione del desiderio di paternità, che fortunatamente non ho mai avuto - ne ho già abbastanza, di desideri irrisolti). Anche se il Sig. Vendola ha espresso questa sua posizione
che è prettamente personale con grande delicatezza ed intelligenza >>, non posso fare a meno di domandarmi se il Nostro non abbia peccato di improntitudine, se non c'era un qualsiasi altro momento per una simile esternazione, proprio ora che si sta discutendo animatamente su Dico e non Dico. "Ecco dove vogliono arrivare, ad adottare i bambini!!": mi pare di sentirli, i soliti moralizzatori. Prestare il fianco ad una simile obiezione offrendo un simile argomento ai detrattori non mi sembra sia stata una grande idea... Voi che dite?

giovedì 17 maggio 2007

Cose incomprensibili

Il famigerato Synthol, la miscela di oli in voga ormai da molti anni ed utilizzata da alcuni bodybuilders per iniezioni sottocutanee o nelle fibre muscolari, produce effetti davvero sconcertanti. Oltre ad essere, a quanto pare, pericolosissimo: crea un tessuto cicatriziale dentro il muscolo così da espanderne artificialmente il volume. Repellente.

Josh Hartnett oggi

Josh Hartnett, minidivo di alcuni film di discreto successo (tra cui Sin City e, più di recente, Lucky Number Slevin che vi consiglio), è carino e sexy. Ma, viste questa recente foto scattata in occasione del Gala dell'Art Costume Institute tenutosi al Metropolitan Museum la settimana scorsa, dovrebbe cambiare parrucchiere. O chirurgo plastico. Comunque, della generazione di Josh il mio preferito resta Jimmy Marsden.

Niente da nascondere

Avrete sentito parlare di questo controverso commercial dei prodotti per il corpo Elave >>, nel quale gli interpreti sono tutti rigorosamente nudi da capo a piedi, nonchè depilatissimi proprio per comunicare la mancanza di prodotti chimici nelle creme reclamizzate che, quindi, non hanno "niente da nascondere" (così lo slogan). La clip è sorprendentemente asettica e, a mio modo di vedere, per nulla sexy: se l'intento dei creativi era quello di predisporre un messaggio "provocatorio" e allo stesso tempo rassicurante direi che l'obiettivo è stato raggiunto. Domandiamoci piuttosto quanto durerebbe dalle nostre parti, uno spot del genere: non solo donne spogliate, bensì perfino uomini !

martedì 15 maggio 2007

Botte da orbi

Ho trovato online >> questa curiosa versione di Street fighters, in cui i protagonisti non sono i consueti mostri giapponesi bensì i personaggi della Bibbia (!).

Il gioco, che non a caso si chiama Bible fight (notate il tirapugni, a sinistra, nell'immagine del titolo), è perfettamente giocabile e piuttosto divertente, e consente anche i famigerati... combo, gli attacchi speciali, tanto più bizzarri in quanto in linea con i "lottatori" che li sferrano.

Vedete infatti sopra l'attacco di Eva, che, gesticolando nell'aria, fa fendere la terra dalla quale compare un nerborutissimo e palestratissimo Adamo. Curiose anche le ambientazioni che fanno da sfondo alle battaglie: si può scegliere tra diverse opzioni, tra le quali "giardino dell'eden", "arca di Noè", e la mia preferita, "il mar Rosso spalancato".

Magari vi farà piacere farci una partita >>: vi avverto però, qualcuno potrà trovarlo sgradevole e blasfemo. Non ci crederete, infatti, ma i lunghi anni spesi in parrocchia hanno lasciato il segno (come potrebbe essere diversamente?), e alcune cose hanno infastidito persino un invertito senza dio come me.