lunedì 12 novembre 2007

Il pancino di Gaspard

Per nessuna ragione particolare, il pancino tonico e depilato del ventitreenne attore francese Gaspard Ulliel, ex Hannibal Lecter nel modestissimo prequel uscito l'anno scorso.

Per inciso, Gaspard è tale e quale ad L., un mio giovane amico che vedo poco ma la cui presenza fisica, quando c'è, è sempre difficile da ignorare. Qualche tempo fa, cogliendomi di sorpresa, mi invitò a prendere un caffè in centro e a discorrere di alcune cose amene (di cui io avevo effettivamente promesso di parlargli); in quell'occasione forse lui non si accorse neanche di quanto io fossi clamorosamente attratto. Quando poi fummo raggiunti da una terza persona, un amico del mio amico, che era fisicamente ancora più avvenente, mi dissi "non ce la posso fare", e con una scusa li abbandonai ai loro discorsi da post-adolescenti assatanati: va bene la continenza, ma a tutto c'è un limite. E' stato un momento che non ho dimenticato :)

9 commenti:

loran ha detto...

Gaspard è proprio carino e quei peletti sotto l'ombelico sono di un sexy pazzesco anche se io preferisco l'uomo un pò più maturo.

Certo che se anche io avessi come te un amico che gli assomiglia troverei difficile non esternargli la mia ammirazione magari correndo anche il rischio di imbarazzarlo.

Velies ha detto...

Come sai, a me il post adolescente (twentysomething) mi attira tantissimo. Quanto ad L., non mi sono manifestato non per evitare di imbarazzarlo, ma perchè sono sicuro che l'eventuale tentativo avrebbe esito tutt'altro che positivo, e mi esporrebbe a tutta una serie di prese di giro nel gruppo di persone che entrambi - io ed L. - conosciamo e frequentiamo saltuariamente.

tidusquall ha detto...

beh posso capirti, in situazioni del genere l'ormone va a mille XD ma io sarei rimasto appunto per godere della loro bellezza :P

Velies ha detto...

Mah... a me il "guardare e non toccare" non è che piaccia poi tanto. Oltretutto L. è decisamente etero, e anche se gli pungesse vaghezza di accompagnarsi con un uomo non avrebbe difficoltà a trovare uno meglio di me; tantovaleva soprassedere...

Gan ha detto...

Allora sono più fortunato io col mio amico Frank, 28 anni, bellissimo, simpaticissimo, dolcissimo e gay. Non ci vediamo spesso, e quando succede per me è il tormento e l'estasi. Ma lui, che fra gli altri "issimi" annovera purtoppo anche quello di "fidanzatissimo", almeno mi regala affetto, abbracci, carezze e coccole.
Si ok, per me che fidanzato non sono, tutto ciò è un pò il supplizio di Tantalo, ma è anche un robusto ricostituente per l'autostima!

Velies ha detto...

gan, non ambisco a guadagnarmi la santità esercitando la continenza! Io al posto tuo non ce la potrei mai fare!!!!!!!! Ne beneficerei in termini di autostima? Mah... ne dubito: del resto, il gioco del "prenditi-dammiti-cuccurucù" (quello di Brancaleone) ha sempre prodotto effetti modestissimi.

Gan ha detto...

Non ci credo. Ce la faresti anche tu. A questo ragazzo, ripeto, sono legato da una forte amicizia fatta di complicità e fisicità, ma anche di rispetto reciproco. Io rispetto la fedeltà che ha per il suo compagno, lui rispetta gli ardori romantici e le tempeste ormonali che occasionalmente mi provoca. Sappiamo entrambi fino dove arrivare, ma abbiamo la fortuna di poterne parlare liberamente fra noi. E magari anche riderci su.

Velies ha detto...

Mah... ribadisco che non so se "ce la farei" a fare le coccole con un ventottenne bellissimo e simpaticissimo e poi a salutarsi come se nulla fosse. Non dubito che sia possibile, è che a me la privazione scatenerebbe l'anguish, l'avvilimento dolente che cancellerebbe il piacere del gioco. Non per nulla quello che abbiamo fatto col mio amico (clic ha smesso di essere divertente.

Gan ha detto...

Si, ma anche se non ce la fai ti ammiro e ti stimo lo stesso, eh? :P :P :P ;)