martedì 31 ottobre 2006

Il segno dei tempi

Il gioco per Playstation2 Bully, prodotto da Rockstar Games >> è uscito da poco più di una settimana negli Stati Uniti ed è già un piccolo fenomeno mediatico >>. Non solo perchè, come pare, il gioco è divertente e ben fatto, quanto perchè, come vedete nella foto sopra che ho confezionato dal filmatino Youtube >>, il protagonista del videogame, il quindicenne Jimmy Hopkins, controllato dal giocatore, ha la possibilità di baciare tanto le donne quanto gli uomini.

Bully ha scatenato grosse polemiche: vi si raffigurano scene di violenza e di vandalismo ma, naturalmente, il caso è scoppiato per via del suo contenuto gay. "Sei fortunato che mi piaccia tanto il tuo regalo, Jimmy. Tu sei figo, io sono figo, diamoci dentro!"

Anche se i dialoghi sono piuttosto approssimativi, ritengo positivo che "certi comportamenti" si siano normalizzati nella percezione delle persone, tanto da trovare ingresso in un videogioco, sebbene associati ad un ambiente non sano quale quello dell'immaginaria scuola superiore in cui si svolge la vicenda di Bully, la Bullworth Academy, il cui motto, non per nulla, è Cane mangia cane.

L'esigenza di rappresentare nei videogiochi la realtà degli omosessuali è stata finora soddisfatta grazie all'iniziativa di singoli, che hanno autonomamente realizzato le patch per i vari videogames, come questa relativa a Brokeback Mountain. Staremo a vedere cosa succederà quando Bully approderà in Italia...

lunedì 30 ottobre 2006

Il meglio gay

L'israeliano Nathan Shaked, al centro, è stato eletto Mr. Gay 2007 da una giuria di pari :) nella manifestazione di Mr. Gay International >> tenutasi in questi giorni a Palm Springs. Secondo e terzo classificato, rispettivamente, i sigg.ri Joep Mesman (sin.) e Grant Ermis (ds.) ritratti abbracciati al vincitore. Mi domando in che modo festeggino. Non pervenuta la classifica di Francesco Mondavi, rappresentante dello Stato del Vaticano (!).

Confesso che il vincitore non incontra esattamente i miei gusti, per quanto Israele abbia dato i natali a uomini bellissimi, già visti da queste parti.

Campagna pubblicitaria

Non lo avevo neanche notato, il logo Nike sul petto di Cristiano Ronaldo: il che è abbastanza grave, se considerate che si tratta della campagna pubblicitaria del noto marchio per l'anno 2007...

Eppure la Nike ci ha abituato a trovate anche discutibili, ma di grande impatto... P.s. a parte questo, che dite, la prima foto, secondo voi, è fotoscioppata?!? ;)

domenica 29 ottobre 2006

Sex symbol sfioriti

Chissà quanti riuscirebbero, senza "aiutini", a riconoscere in questi distinti signori della foto qui sopra i sex symbol degli anni 90, i Take That, di recente riesumati per la solita rimpatriata con finalità commerciale (vedi anche qui).

Ricordo molto bene la loro versione di Relight my fire, ne rammento in particolare il video, sexy e sfacciato. Avevo ventiquattranni, allora, e, incredibile ma vero, un tasso di testosterone superiore all'attuale... Quei bei giovanotti sono ora un po' sfioriti - Mark Owen sembra una bambola di cera - mentre, almeno ai miei occhi, il mio buon Robbie, da sempre uno dei miei preferiti, si mantiene ancora abbastanza bene...

Macio Melandri

Marco "Macio" Melandri, il ventiquattrenne motociclista ravennate ha un po' la... bellezza dell'asino ma, almeno per il momento, non si può negare che sia piuttosto carino e abbia un buon fisico - per quanto non sia esattamente il mio tipo. Non dubito che incontrerà comunque i gusti di qualcuno...

venerdì 27 ottobre 2006

Cibo sano e nutriente

Chi, come me, ama il cibo semplice e genuino non mancherà di apprezzare le frittelle di Coca Cola.

L'impasto è composto da concentrato di Coca Cola, addizionato a fragole in polpa e in sciroppo: la pastella, modellata in palline grandi come quelle da ping pong, viene fritta in olio bollente. Panna montata, cannella e una ciliegina sulla cima completano la preparazione della sana merenda. Peccato la ciliegina che, temo, rovini il sapore.

L'inventore, il trentacinquenne Abel Gonzalez, ne ha vendute 35.000 porzioni in pochi giorni, guadagnando una cifra consistente, tanto da indurlo a sperimentare altre varianti, prima tra tutte le frittelle a base di Diet Cola, per chi preferisce tenersi leggero.

Il bello addormentato

Ci siamo sempre domandati che cosa combinino i calciatori quando nessuno li guarda, che genere di rapporto cameratesco ci sia tra di loro, e fino a dove esso si spinga.

Qui vedete alcune stills che riguardano il calciatore tedesco Lukas Podolski (1985 - vivente), mentre viene destato dal compagno di squadra Bastian Schweinsteiger. Quest'ultimo, seguito da una provvida telecamera, ha violato (inutilmente) l'intimità della camera di Podolski nel ritiro della Nazionale tedesca per limitarsi ad una pacca sul sedere.

Scopriamo comunque che i campioni non indossano il pigiama, e che salvano il loro pudore con un paio di minislip. Il filmatino >> è comunque simpatico.

Fatelo da voi

Da qualche anno, l'usanza di festeggiare Halloween si è diffusa anche dalle nostre parti (poco importa se, di fatto, abbiamo importato una festa che avevamo "inventato" noi europei). Se non vi va di comprarvi un costume o se, come me, amate dedicarvi ai lavori di piccolo bricolage, eccovi il costume da Viagra (!), per un corso mascherato di sicuro effetto.

Su questo sito >> (oltre alle testimonianze di persone entusiaste della pillolina blu, ivi compreso quella di ventisettenne) trovate anche l'apposito tutorial che vi guiderà passo passo nella realizzazione del costume da pillola. Aspetto le vostre foto en travesti! :)

giovedì 26 ottobre 2006

Gadget tecnologici

Talking head >> è il pluripremiato vibratore in confortevole silicone colorato. Si indossa con eleganza sia in casa che fuori, ed è dotato di una ipertecnologica impugnatura con regolatore della vibrazione e lettore di Mp3 incorporato.

Collegabile via USB al PC di casa, per soli 1.39 dollari nel vibratore si possono scaricare eccitanti colonne sonore, come Bergen il montanaro tedesco, Atleti nello spogliatoio ("Ehi, bella partita, grazie anche tu sei stato bravo, sono tutto sudato, ho bisogno di una doccia, mi spoglio subito...") o Padrona Jonvieve sculaccia il suo schiavo. Che tristezza.

mercoledì 25 ottobre 2006

Effetti collaterali

Chi dice che il pubblico è maturato e che il sesso non vende più?!? Dopo lo spot del fusto pulente, un'altra campagna pubblicitaria indirizzata alle donne in their forties (ed oltre), quella per la crema antirughe Reversa >>, i cui effetti collaterali, consistenti in un'attrazione irresistibile, sono illustrati in una serie di clip dalle quali vengono le istantanee che ho confezionato.

Il sito è pesantissimo e ha downloads infiniti, ma i filmatini, ognuno con un protagonista diverso - l'idraulico, il cuoco, il giardiniere - sono davvero molto molto sexy e alcuni anche un po' volgarotti: non aspettatevi nudi frontali, però. Il massimo che vedrete è uno di questi giovanotti togliersi la maglietta per lavare la macchina...

martedì 24 ottobre 2006

Prima e dopo

Se non vedessimo il filmatino youtube >> che documenta la trasformazione, stenteremmo a riconoscere nella strafiga dell'immagine sotto l'insignificante ragazzina brufolosa ritratta nella prima fotografia. Il trucco? Un bravo fotografo, una truccatrice in gamba e tanto fotosciop - con cui è stato anche allungato il collo (!).

Tuttavia io non dispero, e continuo a credere alla bellezza, quella che, come dice il saggio, salverà il mondo, quella di fronte alla quale non c'è scampo, nè rimedio. Quella che esiste in natura anche senza fotoritocco (Andrew, Evandro, Rafael, Alexandre...) E' vero, la bellezza non dura. Ma che altro dura? L'amore? L'amicizia?!?

Forme e volumi

Jake Gyllenhaall è uno degli uomini più bloggati e più desiderati della Rete, e ogni scatto che lo riguarda genera un riverbero mediatico mostruoso. Specie quando, come in questo caso, un paio di pantaloni di cotone leggero tradiscono protuberanze sospette.

Stare sul chi vive

Rammentate Philip, il venticinquenne protagonista de La lingua perduta delle gru, lo straziante romanzo di David Leavitt >> che tanto peso ha avuto sulla formazione di alcuni di noi?

"Quando Philip ricordava la sua adolescenza, ne ricordava le parti nascoste. Nascondere era stata una parte così importante, così essenziale della sua vita, che persino ora che era cresciuto, più o meno, e viveva da solo, teneva ancora nascostri tutti i libri con la parola "omosessuale", persino nel proprio appartamento."

Per quanto triste sia il doverlo ammettere, tutti abbiamo fatto cose del genere, ed alcuni di noi, in un certo senso, le fanno ancora.

D. ha vent'anni (beato lui), è studente fuori sede e convive con due regolari assatanati, uno bello e sexy ("è difficile tenere a freno gli ormoni con in casa uno così ... è il tipo di ragazzo che se lo avessi incontrato per strada gli avrei sbavato dietro..."), l'altro rozzo e spaccone: in una parola, il perfetto post adolescente eterosessuale. D. è stato così gentile da inviarmi le sue memorie di... infiltrato e da permettermi di dividerle con il resto di voi.

"L'altro giorno ho scampato il disastro per un attimo!! Avevo scaricato lo screen saver di Jan, quello di cui hai parlato nel blog, e lo provo mentre l'altro ragazzo non c'era ... però senza rendermene conto lo applico ... dopo un pò l'altro ragazzo torna e sta in camera .. io mi allontano dal portatile per un pò, e appena rientro in camera si attiva lo screen saver!!!! meno male che lui guardava da un'altra parte, e nn ha visto le foto di jan nudo!! io dentro di me dico "ma porca ..." e corro subito a movere il mouse ... ci è manacato poco che non lo vedesse!!

La cosa che in assoluto mi ha messo più a disagio è stata quando loro si sono messi a parlare dei loro gusti in fatto di donne .. ad un certo punto chiedonoanche a me quali sono i miei gusti, e li sono dovuto cominciare ad inventare questa mia "donna ideale", e poi mi chiedono qual'è la più bella secondo me tra le donne famose, e io non sapevo che rispondere visto che io le donne famose neanche le guardo ... e ho buttato lì un nome (che neanche ricordo, tra l'altro). mi sono sentito davvero a disagio a dovermi inventare tutte queste cose....

Non voglio dirglielo perchè non voglio turbarli... loro si spogliano tranquillamente davanti a me, ma se sapessero, non lo farebbero più, e magari comincerà a dargli fastidio la mia presenza. e poi ormai ho già cominciato a mentire ... con che faccia glielo dico adesso? Non sono veri e propri omofobi, forse capirebbero, se però lo avessi detto fin dall'inizio ... ormai ho cominciato a fingere, e ammettendo di averlo fatto tradirei la fiducia che hanno riposto in me".

Ho intenzionalmente resistito alla tentazione di confezionare un post disperato, cosa per la quale ho una certa attitudine: in cambio, potreste evitare di essere severi con D., dispensando consigli o sputando sentenze che, non conoscendo nè io nè voi la situazione, potrebbero risultare ingenerosi o addirittura crudeli.

La cosa che mi fa più impressione è che, alle volte, persino per i giovani gay è difficile rilassarsi, perchè la vita richiede loro di stare spesso sul chi vive.

lunedì 23 ottobre 2006

Attirare l'attenzione

La sorella di Paris Hilton, Nikki, si è fatta fotografare qualche giorno fa sul tetto del suo nuovo albergo nel tentativo di attirare un po' di attenzione su di sè e sull'hotel. Cosa non si fa per farsi notare, alle volte invano: tanto per dire, io più che altro ho notato il moro a destra delle foto...

Alcune domande sorgono spontanee: ma com'è che le sorelle Hilton si mostrano sempre seminude in compagnia di giovanotti altrettanto discinti?!? E, soprattutto, ma com'è che in U.S.A. si usa asportare chiururgicamente un'ampia superficie di tessuto organico completamente innervato?!?

venerdì 20 ottobre 2006

Un cucciolo paccoso

Ricardo Baldin, il diciannovenne proposto come sirenetto da Terra.br per il corrente mese di ottobre, è carino, fanciullesco e decisamente paccoso. Non è esattamente il mio ideale di bellezza maschile, ma ammetto che è piuttosto sexy.

Davvero un bel cucciolo paccoso. L'altro cucciolo ugualmente prestante, naturalmente, era lui.

Notti brave

Le notti brave di Adriano Leite Ribeiro, classe 1979, calciatore in forza all'Inter, tra bacco (presumibilmente), tabacco e Venere: che cosa starà fotografando la ragazzina, con la macchina digitale posizionata in quel punto?

Per chi gradisce i calciatori, dispongo giusto di svariati post: su Cannavaro, LucaToni, sulla squadra Dolce e Gabbana...

giovedì 19 ottobre 2006

Desiderio

Una foto proveniente dalla Rete, sensuale e sfacciata quanto un nudo integrale, che mi appare come l'immagine stessa del desiderio.

mercoledì 18 ottobre 2006

Robbie in trasferta

Qualche scatto della trasferta di Mr. Robbie Williams in Brasile: Robbie, pratica una sana alimentazione (con la banana e l'acqua minerale sembra un trentenne qualsiasi!) e si dedica al calcio, una sua vecchia passione, per mantenere quel suo fisico che, pur essendo molto meno che perfetto, da sempre incontra i miei gusti.

Considerando che in generale mi ritengo un intenditore, quanto a bellezza maschile, si può senz'altro dire che Robbie sia una mia (inspiegabile) debolezza...

Canzoncina ipnotica II

Dopo la nefastissima (ma ipnotica) Ievan Polka, la canzoncina che in poco tempo ha fatto il giro della Rete e della quale avevo già parlato qui, vi segnalo un altro allegro motivetto che, lo confesso, non avrei mai scoperto se non fosse stato per questo bel biondino (come già sapete, il genere biondo occhi azzurri mi attira e non poco)

Questo attraente giovanotto, classe 1984, si chiama Jonas Altberg, è svedese ed è diventato una star nel suo Paese col nome d'arte di Basshunter grazie ad una canzoncina autoprodotta, intitolata Boten Anna >>, che racconta uno strano rapporto nato da un equivoco ed esauritosi in una chat MIrC.

La canzoncina non è esattamente un capolavoro, ma è accattivante e ha un buon ritmo e, pare, ha avuto un successo clamoroso, per quanto la versione live è SPREGEVOLE >> Comunque, Jonas, a modo suo, è divenuto un personaggio che ha suscitato anche un certo desiderio, e in tanti ne parlano. Io, per esempio ;)