sabato 9 settembre 2006

Political correctness

Il sig. Brad *supersex* Pitt si distingue, non solo per la sua avvenenza assolutamente fuori dal comune, ma anche per l'avvedutezza di alcune sue dichiarazioni (peraltro identiche a quelle rilasciate tempo addietro da qualcun altro).

In un'intervista alla rivista Esquire, e pubblicata sotto il titolo "le 15 cose che credo tutti dovrebbero sapere", il sig. Pitt ha così sentenziato:

"Io ed Angelina prenderemo in considerazione la possibilità di sposarci soltanto quando tutti coloro che in questo paese desiderano unirsi in matrimonio avranno la possibilità giuridica di farlo".

Non credo che ci voglia molto a capire che si riferisce alle persone dello stesso sesso, escluse dalla possibilità di convolare a giuste nozze. Se Mr. Pitt ritiene che la situazione in America sia deficitaria (quando mai!! avete visto questo?), non ha che da fare un salto qui, dalle nostre parti, nell'età della pietra (tanto per prendere un esempio a caso), e non gli parrà vero di tornarsene a casa sua.

Nessun commento: