lunedì 31 ottobre 2005

Il Celentano d'America

No, non è Saddam Hussein, anche se ci somiglia un casino, ma è peggio.

Mel Gibson, il Celentano d'America, ha catechizzato il mondo facendo la crocifissione splatter ed ora ci sfracella i cogl**oni con un altro film altrettanto "geniale", che solo a sentire il titolo mi vengono i brividi: Apocalypto, in lavorazione a Veracruz, Messico, a partire dal 14 novembre.

La trama? Top secret, si sa soltanto che sarà girato in un dialetto maya ormai completamente sconosciuto (!?) e sarà ambientato seicento anni fa, prima dell'arrivo dei conquistadores.

Gibson, uno degli uomini meno attraenti che si siano visti al mondo, ha dichiarato: "Spero che analizzare la civiltà dei maya ci aiuti ad analizzare noi stessi. E' una specie di viaggio antropologico...". Mooolto rock!

Tesoro, rollati un cannone, vedrai come viaggi: spendi meno e non ci rompi i cogl**ni a noi...

Nessun commento: